Falsari genovesi arrestati, loro monete in tutta Europa

(ANSA) – GENOVA, 4 DIC – Sopralluogo dei tecnici della Ue e degli esperti in falsi della Zecca dello Stato nel laboratorio clandestino di Genova Oregina dove venivano coniate monete false da 2 euro, scoperto nell’ottobre scorso dalla polizia. L’ispezione ha certificato che quel laboratorio, dove lavoravano i genovesi Aurelio e Alessandro Ielich, ora in carcere a Marassi, è stata una delle zecche clandestine più prolifiche d’Europa, capace di ‘sfornare’ così tanti pezzi da 2 euro da farli ritrovare in molti paesi Ue. Dopo il sopralluogo nella zecca infatti gli esperti hanno sancito che l’attrezzatura presente nella casa dei fratelli Ielich è perfettamente compatibile con le monete false rinvenute in molti paesi europei e può entrare a far parte delle 25 zecche clandestine di maggior livello scoperte in Europa. In Italia solo 11 laboratori illegali reggono il confronto e sono tutti localizzati a Napoli.

Condividi: