Lufthansa Cargo apoya a Venezuela con envío de medicamentos

Pubblicato il 04 dicembre 2015 da redazione

Unas 360 toneladas de medicinas ha traído Lufthansa a Venezuela

FRANKFURT.- Una vez más, este año Lufthansa Cargo ha hecho posible el envío de medicamentos desde Europa a la República Bolivariana de Venezuela. Un total de aproximadamente 360 toneladas de medicamentos requeridos con urgencia, por ejemplo, para el tratamiento de enfermos de cáncer, han sido transportados este año a Caracas por la empresa.

La carga ha llegado a bordo de siete vuelos chárter organizados especialmente por Lufthansa Cargo, y como envíos de carga en los vuelos de pasajeros de Lufthansa que operan regularmente entre Frankfurt y Caracas, tres veces por semana, bajo el número de vuelo LH534.

Lufthansa Cargo lleva carga aérea y correo tres veces por semana a bordo del vuelo de pasajeros de Lufthansa LH534 desde Europa a Venezuela, entre ellos, medicamentos o materia prima a ser utilizada en el país. El Airbus A340-300 empleado desde hace poco en esta ruta por Lufthansa incluso ofrece un 60% más de capacitad de carga a la disponible hasta ahora en este tramo, permitiendo así el transporte de dieciséis toneladas en cada vuelo.

Antonio Cuoco, Director General de Lufthansa para Venezuela, dice: “El transporte de bienes y mercadería es importante para la estabilidad económica de un país, y el abastecimiento con medicamentos es esencial para su población. Nos alegramos de que Lufthansa Cargo pueda hacer un valioso aporte, poniendo a disposición sus servicios como transportista”.

Gracias a la operación de varios vuelos especiales de Lufthansa Cargo junto a los vuelos regulares de pasajeros de Lufthansa, en el año 2014 el grupo alemán también trajo a Venezuela más de 400 toneladas de medicamentos e insumos médicos, humanos y veterinarios, marcando así un record gracias al esfuerzo de sus trabajadores tanto en tierra como en el aire.

Los vuelos que Lufthansa realiza a Venezuela no sólo transportan pasajeros. Este importante tráfico aéreo también sirve para fortalecer e incrementar las relaciones económicas y comerciales entre ambos países, ya que los aviones del grupo transportan importantes cantidades de productos que son vitales para el desarrollo del país.

Lufthansa descarga mensualmente en Venezuela hasta 70 toneladas de medicamentos. La mayor parte de ellos llega en sus vuelos regulares de pasajeros. Así, el grupo alemán contribuye responsablemente con el abastecimiento de medicinas del país, que benefician al pueblo venezolano.

Estos medicamentos han sido transportados desde las sedes de Lufthansa Cargo en Frankfurt, Munich y Colonia, en Alemania, procedentes de este país y otras ciudades de Suiza, China, Estados Unidos, Bélgica y Suecia.

Lufthansa Cargo AG

Lufthansa Cargo se encuentra entre los transportistas de carga líderes del mundo. Durante el ejercicio 2014, la aerolínea transportó alrededor de 1,7 millones de toneladas de carga y correo y vendió 8.600 millones de kilómetros por tonelada. Actualmente, la compañía cuenta con más de 4.500 empleados en todo el mundo. Lufthansa Cargo se concentra en el negocio de aeropuerto a aeropuerto. El transportista de carga llega a alrededor de 300 destinos en más de 100 países con su propia flota de cargueros, las capacidades de carga de los aviones de pasajeros operados por Lufthansa y Austrian Airlines, y una amplia red de servicios abastecedores en tierra. La mayor parte del negocio de carga se hace a través del Aeropuerto de Frankfurt.

Ultima ora

17:12Corea Sud: processo Park, ex presidente in aula con manette

(ANSA) - PECHINO, 23 MAG - L'ex presidente sudcoreana Park Geun-hye è comparsa dinanzi alla Corte centrale distrettuale di Seul nel processo a suo carico dove deve rispondere di 18 capi d'accusa, tra cui corruzione, abuso di potere e divulgazione di segreti di stato, in aumento sui 13 contestati che portarono al suo arresto a fine marzo, appena due settimane dopo il via libera all'impeachment convalidato dalla Corte costituzionale. Park è giunta in aula, scortata dalla polizia e con le manette ai polsi, indossando la divisa blu carceraria su cui si leggeva chiaramente il numero 503. "La mia posizione è la stessa espressa dal mio avvocato", ha detto l'ex presidente, 65 anni, prendendo la parola dopo che il suo difensore aveva respinto gli addebiti che includono i 59 miliardi di won (circa 52 milioni di dollari) promessi o ricevuti dalle grandi aziende del Paese.

17:10Manchester: massima attenzione a ‘grandi eventi’ Roma

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - Massima attenzione ai grandi eventi in programma nei prossimi giorni a Roma dopo l'attentato a Manchester. Sensibilizzata la sicurezza che già da tempo è ai "massimi livelli" per l'allerta terrorismo. Tra gli eventi a grande partecipazione il concerto Mtv Awards sabato sera a piazza del Popolo; domenica Roma-Genova all'Olimpico, con il saluto dei giallorossi al capitano Francesco Totti, in campo per l'ultima volta; le cerimonie del 2 giugno e un evento per la Pentecoste al Circo Massimo a cui parteciperà il Papa.

17:09Hayden: espiantati gli organi

(ANSA) - RIMINI, 23 MAG - Rispettando la volontà dello stesso pilota, i familiari di Nicky Hayden hanno acconsentito all'espianto degli organi per la donazione. Una volta restituita la salma partiranno per gli Stati Uniti. In queste ore stanno ultimando le pratiche per il rimpatrio, per il quale non è stata ancora fissata una data. Il desiderio dei familiari è di rientrare al più presto. La camera ardente non verrà allestita. Intanto prosegue l'indagine sull'incidente costato la vita al pilota. La procura ha conferito l'incarico ai consulenti che dovranno fare una perizia.

17:00++ Venezuela: sale a 5 il numero di morti ieri a Barinas ++

(ANSA) - CARACAS, 23 MAG - Un quinto giovane venezuelano è stato ucciso ieri durante le proteste antigovernative nello stato di Barinas, portando così a 57 il numero di persone morte dall'inizio delle manifestazioni contro Nicolas Maduro. Lo ha reso noto su Twitter il deputato oppositore Freddy Superlano.

16:53Calcio: morto Stefano Farina, designatore arbitri serie B

(ANSA) - ROMA, 23 MAG - E' morto a Genova Stefano Farina, designatore degli arbitri di serie B. Farina aveva 54 anni ed aveva diretto 236 partite in serie A, oltre a due supercoppe italiane e la supercoppa europea del 2006. Lascia la moglie e un figlio. Farina era malato da tempo ma, per tutelarne la privacy così come richiesto dalla sua famiglia, non era trapelato nulla. Arbitro della sezione di Novi Ligure dal dicembre del 1979, Farina aveva debuttato in serie A nel gennaio 1995 e aveva diretto anche 117 partite di serie B. Osservatore Uefa, è stato rappresentante degli arbitri in attività e Responsabile della CAN D e della CAN PRO. Il presidente dell'AIA Marcello Nicchi ed il vice Narciso Pisacreta anche a nome dei 35.000 arbitri italiani - si legge in una nota dell'Aia - esprimono alla famiglia di Stefano Farina profondo cordoglio e vicinanza.

16:49Giro: Dumoulin perde terreno da big

(ANSA) - BORMIO (SONDRIO), 23 MAG - Colpo di scena a 32 chilometri e mezzo dall'arrivo della 16/a tappa del 100/o Giro d'Italia. La maglia rosa Tom Dumoulin è stato costretto a fermarsi per un problema intestinale, si è portato fuori dalla carreggiata per un problema fisiologico - forse dovuto a una cattiva alimentazione - e poi è risalito in sella, rimediando comunque diversi secondi di ritardo da Quintana, Pinot, Nibali e gli altri big. Un 'contrattempo' che potrebbe costringerlo a perdere la leadership.

16:47Francia:Macron riceve sindacati per spiegare riforma lavoro

(ANSA) - PARIGI, 23 MAG - Riforma ad alto rischio per Emmanuel Macron. Il presidente della Francia riceve oggi all'Eliseo i leader delle organizzazioni sindacali e imprenditoriali per illustrare la nuova riforma del codice del lavoro che il governo intende adottare per sbloccare l'economia del Paese. A poche settimane dalla sua elezione all'Eliseo e a meno di un mese dalle elezioni politiche di giugno il capo dello Stato intende accelerare la procedura della riforma anche "per dimostrare di essere in grado di "mantenere le proprie promesse ed inviare un 'segnale forte' ai connazionali", scrive Le Figaro, parlando di "guerra lampo". Obiettivo della riforma è rilanciare l'occupazione e attribuire più flessibilità alle imprese.

Archivio Ultima ora