Adesca tredicenne in chat, va a casa sua e abusa di lei

(ANSA) – GENOVA, 4 DIC – Un uomo di 40 anni è stato sottoposto a fermo perché accusato di aver abusato di una ragazzina di 13 anni adescata via chat. L’uomo si era spacciato per un coetaneo inviandole la fotografia di un ragazzo scaricata da Internet e è riuscito a andare a casa della minore approfittando dell’assenza dei genitori. La tredicenne poi ha raccontato tutto alla madre. L’uomo è stato identificato ed indagato dai poliziotti della Postale del compartimento ligure. Secondo quanto appreso quando è stato intercettato aveva già avviato altre numerose amicizie con minori a cui aveva fatto credere di essere un coetaneo. Negli ultimi due anni sono state 20 le minorenni adescate da pedofili in rete, due minori di 10 anni.

Condividi: