Parte il Giubileo: Francesco, misericordia per un mondo diviso

Pubblicato il 06 dicembre 2015 da redazione

School of fish projected on St. Peter's Basilica. Photography by David Doubilet. Artistic rendering by Obscura Digital

School of fish projected on St. Peter’s Basilica. Photography by David Doubilet. Artistic rendering by Obscura Digital

CITTA’ DEL VATICANO. – La misericordia come stella polare nel cammino e nell’azione della Chiesa. Col suo Giubileo straordinario, il primo “tematico” nella storia degli Anni Santi, papa Francesco dà la definitiva impronta del suo pontificato col valore della misericordia, “l’architrave che sorregge la vita della Chiesa”, come l’ha definita nella bolla d’indizione ‘Misericordiae vultus’.

E per un intero anno, come atto fondativo anche per i decenni a venire, i temi del perdono, dell’accoglienza, del dialogo, costituiranno il messaggio cruciale con cui la Chiesa rilancia la sua identità di fronte a un mondo lacerato dalle guerre, dalle minacce terroristiche, la povertà, l’esclusione sociale, le migrazioni di massa.

Ne è segno anche l’anteprima del Giubileo che Francesco – prima di aprire martedì prossimo la Porta Santa di San Pietro – ha voluto a tutti i costi nella Repubblica Centrafricana, definito il Paese più povero del mondo, diviso dal conflitto civile delle fazioni musulmane e cristiane, dove domenica scorsa, 29 novembre, ha aperto la Porta Santa nella cattedrale della capitale Bangui.

Oltre che del primo Giubileo “tematico”, si tratta anche del primo “decentrato”, diffuso nello spazio cattolico di tutto il mondo, avendo il Papa voluto che Porte Sante siano aperte in tutte le diocesi e nei santuari, attraversando le quali i pellegrini potranno “lucrare” l’indulgenza giubilare, senza necessità di venire a Roma.

L’afflusso dei fedeli nel centro della cristianità, anche se in Vaticano nessuno si azzarda a fare previsioni e tanto meno a dare cifre, sarà comunque massiccio, pur tra i timori degli attacchi terroristici e pur dinanzi ai ritardi organizzativi di parte italiana, che vedono tuttora aperti i cantieri a Roma per i percorsi dei pellegrini, senza possibilità di essere completati prima di gennaio.

Ma alla Santa Sede, pur nel malumore per i ritardi dovuti ai rovesci della giunta capitolina, sta a cuore l’aspetto “spirituale” del Giubileo. E sta a cuore soprattutto il senso che la misericordia deve acquisire nella vita dei singoli e anche nei rapporti sociali.

L’apertura della Porta Santa, tra l’altro, avviene nel 50/o anniversario della chiusura del Concilio, evento che – per il Papa – ha abbattuto “le muraglie che per troppo tempo avevano rinchiuso la Chiesa in una cittadella privilegiata”, portandola ad “annunciare il Vangelo in modo nuovo”.

Altra peculiarità di questo Giubileo sarà l’invio nella Quaresima 2016 in tutte le diocesi del mondo di 800 “missionari della misericordia”, a cui il Papa dà la facoltà di perdonare i peccati riservati alla Sede apostolica.

Ma Francesco ha fatto già di più: per tutto l’Anno giubilare, infatti, tutti i sacerdoti del mondo potranno perdonare in confessionale anche il procurato aborto, peccato la cui assoluzione è normalmente riservata ai vescovi. Un segno per invitare al pentimento e alla richiesta di perdono, altro elemento-chiave della centralità della misericordia.

Per Francesco, essa è “ideale di vita e criterio di credibilità per la nostra fede”, mentre “il perdono delle offese” è “un imperativo da cui i cristiani non possono prescindere”. Tra le linee-guida per vivere appieno l’Anno Santo, oltre al pellegrinaggio, ci sono quelle di non giudicare e non condannare ma perdonare, di aprire il cuore alle periferie esistenziali, di compiere le opere di misericordia corporale e spirituale apprese nel catechismo.

Di particolare rilevanza, nell’attuale momento storico, anche l’accento posto da Bergoglio sul tema del dialogo interreligioso, perché proprio la misericordia “ci relaziona all’Ebraismo e all’Islam, che la considerano uno degli attributi più qualificanti di Dio”: quindi, ha detto, questo Anno giubilare “possa favorire l’incontro con queste religioni”, “elimini ogni forma di chiusura e di disprezzo” ed “espella ogni forma di violenza e discriminazione”.

Il 17 gennaio il Papa andrà in visita alla Sinagoga di Roma: e non sono esclusi altri importanti eventi nel segno del dialogo.

(di Fausto Gasparroni/ANSA)

Ultima ora

23:57Blitz di Lotta Studentesca a giornate antifasciste dell’Anpi

(ANSA) - MILANO, 26 MAG - Blitz di Lotta Studentesca contro le giornate antifasciste dell'Anpi in diverse città italiane: il movimento giovanile di Forza Nuova ha recintato con del nastro segnaletico alcune sedi dell'Anpi. Lo rende noto lo stesso movimento con un comunicato stampa e con una foto in cui si vedono alcuni ragazzi davanti alla sede dell'Anpi di Milano nel quartiere Crescenzago. "I militanti di LS, in tuta bianca da lavoro, hanno anche affisso numerosi cartelli - si legge nella nota - per informare la cittadinanza della disinfestazione in corso contro zecche e fastidiosi animaletti, purtroppo presenti nel luogo". "Oggi i nostri militanti - afferma Andrea Di Cosimo, responsabile nazionale del movimento giovanile - sono impegnati in una vasta operazione di disinfestazione in molte città italiane per liberarle dalla presenza di zecche e partigiani vari". "Nessuno - conclude la nota - vieterà a Lotta Studentesca di esprimere le sue idee".

23:29Calcio: semifinali playoff, Carpi-Frosinone 0-0

(ANSA) - CARPI, 26 MAG - Finisce senza reti l'andata della semifinale dei playoff serie B tra Carpi e Frosinone, un pari che avvicina i ciociari alla finalissima in virtù della migliore posizione di classifica (terzo posto contro il settimo del Carpi) che avrà un peso nella gara di ritorno, lunedì prossimo a Frosinone. La squadra di Marino non è stata in grado di sfruttare la superiorità numerica dopo l'espulsione del giocatore di casa Sabbione al 35' della ripresa per doppia ammonizione. Gara molto intensa ma con pochissime occasioni da gol, a conferma del grande equilibrio in campo nell'arco dei novanta minuti. Decisiva nel corso del primo tempo l'uscita provvidenziale del portiere Belec su Ciofani, mentre nella ripresa più iniziativa da parte del Carpi che ha potuto contare sull'apporto di Mbakogu entrato ma anche lui poco incisivo in zona gol. Con un pareggio nel ritorno Frosinone in finale, mentre il Carpi sarà obbligato a vincere per andare in finale.

22:34Calcio: Bernardo Silva dal Monaco al Manchester City

(ANSA) - MANCHESTER, 26 MAG - Bernardo Silva, nazionale portoghese di 22 anni, passa dal Monaco al Manchester City. Durata del contratto e costo dell'operazione non sono stati resi noti, ma i media inglesi ipotizzano una affare da circa 43 milioni di sterline. Con la maglia del Monaco, Silva ha vinto quest'anno il campionato francese e raggiunto le semifinali di Champions. E' un rinforzo fortemente voluto dal tecnico Pep Guardiola, che ha concluso la prima stagione al City senza vincere trofei. Il centrocampista ha già superato le visite mediche e dal primo luglio sarà a tutti gli effetti a disposizione di Guardiola.

22:31Egitto: autorità, colpite basi miliziani in est Libia

(ANSA-AP) - IL CAIRO, 26 MAG - Responsabili egiziani hanno riferito stasera che aerei da combattimento egiziani hanno compiuto raid e hanno colpito basi di miliziani nell'est della Libia. Si tratta, hanno detto, della risposta al sanguinoso attentato compiuto oggi contro i cristiani copti egiziani. Il presidente Abdel Fattah al Sisi ha rivolto un appello al presidente Usa, Donald Trump, perché prenda la guida della lotta al terrorismo. "Rivolgo il mio appello al presidente Trump: io mio fido di te, della tua parola e della tua capacità di fare della lotta al terrorismo globale il tuo obiettivo principale". Sisi ha poi ripetuto il suo appello a punire i Paesi che finanziano, armano o addestrano i terroristi.

21:47Calcio: Mandzukic a riposo, col Bologna c’è Sturaro

(ANSA) - TORINO, 26 MAG - Niente Bologna per Mario Mandzukic, a cui mister Allegri dovrebbe concedere un turno di riposo in vista della finale Champions di Cardiff. Al suo posto al Dall'Ara dovrebbe esserci Sturaro. Questa l'indicazione emersa al termine dell'allenamento svolto dalla Juventus nel pomeriggio.

21:42Blue Whale: Procura Udine indaga su presunto caso in Friuli

(ANSA) - UDINE, 26 MAG - La Procura di Udine ha aperto un fascicolo per "istigazione al suicidio a carico di ignoti" per un sospetto caso di Blue Whale, la sfida delle 50 prove in 50 giorni che istigherebbe gli adolescenti fino al suicidio. La vicenda coinvolgerebbe una ragazzina friulana. Lo si apprende dal Procuratore di Udine, Antonio De Nicolo. Stando agli elementi emersi finora, la minore coinvolta sarebbe ancora nella fase iniziale della sfida, che comincia con la sveglia alle 4 del mattino e la visione di film horror per arrivare fino al suicidio gettandosi dal palazzo più alto della città, dopo le ferite autoinferte con un temperino per tatuarsi una balena sul braccio, da cui il nome di Blue Whale. E' stato lanciato dai genitori l'allarme sul quale stanno indagando la Procura della Repubblica di Udine e la Polizia Postale. La ragazzina vive in provincia di Udine e ha 13 anni. I genitori hanno notato un tatuaggio, simile a quello del Blue Whale, sul braccio della figlia.

21:12Terrorismo: Minniti, sbaglio fare scambio sicurezza-libertà

(ANSA) - TODI (PERUGIA), 26 MAG - "E' fondamentale tenere insieme due principi, quello di garantire la sicurezza dei cittadini ma anche la loro libertà. Non è possibile fare uno scambio tra sicurezza e libertà, sarebbe la cosa più sbagliata di questo mondo": lo ha detto il ministro dell'Interno, Marco Minniti, intervenendo oggi a Todi ad un incontro a sostegno del candidato a sindaco del centro sinistra Carlo Rossini. presente anche la presidente della Regione Catiuscia Marini. Soffermandosi sul tema del terrorismo il ministro ha detto che "sicurezza e libertà devono essere due termini strettamente connessi" perché al cittadino non "serve avere una sicurezza che lo isola e che non gli permette di vivere serenamente la sua vita". (ANSA).

Archivio Ultima ora