Opec, addio alle quote. E il petrolio crolla ai minimi dal 2009

Pubblicato il 07 dicembre 2015 da redazione

petrolio_deserto

MILANO. – L’addio (di fatto) alle quote dell’Opec travolge il petrolio, con il Wti e il Brent che sprofondano sui minimi dal febbraio 2009, scatenando le vendite sui titoli azionari del comparto energetico e colorando di rosso la seduta a Wall Street. Per l’ ‘oro nero’ è stata una giornata da dimenticare.

Il Wti ha sfondato quota 38 dollari, arrivando a perdere fino al 6,2% a 37,5 dollari e chiudendo poi a Ny a 37,61 dollari al barile. Discorso analogo per il Brent, assestatosi sotto quota 41 dollari, dopo aver toccato un minimo di 40,6 dollari (-5,6%).

Un ‘sell-off’ che arriva dopo che già venerdì il petrolio aveva sofferto la decisione dell’Opec, oggetto di una profonda spaccatura in seno al cartello, di non tagliare la produzione nel tentativo di dare un po’ di sollievo ai prezzi.

L’organizzazione che riunisce 13 grandi paesi produttori aveva infatti lasciato invariato “l’attuale livello di produzione”, secondo quanto dichiarato venerdì dal presidente dell’Opec, il nigeriano Emmanuel Ibe Kachikwu. Considerando che la produzione dell’Opec supera abbondantemente da 18 mesi il tetto di 30 milioni di barili al giorno (quella reale è stimata in almeno 31,5 milioni di barili), si tratta di un implicito riconoscimento della fine del sistema delle quote.

“Gli americani non hanno un tetto, i russi non hanno un tetto, perché dovrebbe avercelo l’Opec?” aveva detto il ministro del petrolio iracheno, Adel Abdul Mahdi, al termine dell’incontro. Ancora più esplicito il collega iraniano Bijan Namdar Zanganeh: “Ciascuno farà come vuole”.

Proprio l’Iran è tra i Paesi più desiderosi di aumentare la produzione per sfruttare la fine dell’embargo per il suo programma nucleare. Ma Teheran non sarà la sola a pompare più petrolio, con l’effetto di deprimere ulteriormente il prezzo del greggio in un contesto di crisi della domanda e di sovraproduzione che ha portato le scorte globali vicine ai 3 miliardi di barili.

Il crollo del petrolio ha trascinato con sé tutto il comparto energetico, zavorrando Wall Street e azzoppando il rimbalzo delle Borse europee. L’indice Dj Stoxx del comparto energetico ha perso il 2,8%. Sono crollate Seadrill (-8,6%), Tullow (-8,4%) e Petrofac (-5,6%). A Piazza Affari non sono state risparmiate Eni (-2,5%), Saipem (-2,3%) e Tenaris (-2,2%).

Ultima ora

18:10Violenze sessuali su modelle, pm chiede 6 anni per fotografo

(ANSA) - MILANO, 20 OTT - Il pm di Milano Cristian Barilli ha chiesto una condanna a 6 anni di carcere nel processo con rito abbreviato a carico di un fotografo franco-algerino di 50 anni, che lavorava nel campo della moda, arrestato dai carabinieri lo scorso dicembre per aver molestato cinque modelle, costrette a subire atti sessuali, e per aver sfruttato la prostituzione di altre due giovani. Le indagini erano scattate nell' aprile del 2015, quando due amiche, una studentessa serba di 26 anni e una hostess croata 30enne, che nel tempo libero lavoravano come indossatrici, avevano denunciato agli investigatori di essere state più volte molestate dal fotografo. In particolare, secondo l'imputazione, in più occasioni l'uomo, tra marzo e aprile del 2015, con la scusa della realizzazione di servizi fotografici nella sua abitazione-studio in zona Niguarda, dopo aver stordito le modelle facendo bere loro "ingenti quantitativi" di alcol, le avrebbe costrette a subire palpeggiamenti, toccamenti e altri abusi.

18:05Brasile: 20 chef italiani al festival della gastronomia

(ANSA) - SAN PAOLO, 20 OTT - Considerata la città con il maggior numero di discendenti italiani di tutto il Paese, San Paolo del Brasile ospiterà dal 23 al 29 ottobre la sesta edizione della Settimana della cucina regionale italiana. Per sette giorni le cucine dei principali ristoranti della città brasiliana saranno guidate da chef provenienti da 20 regioni italiane, che prepareranno le loro ricette con i prodotti tipici delle loro località. Quest'anno l'evento vedrà la presenza di 18 chef uomini e due donne, per un "interscambio" colturale e gastronomico tra i due Paesi. "Non è solo un festival gastronomico, ma anche un'occasione per i brasiliani di sperimentare lo stile di vita italiano, godendo del valore e della genuinità della dieta mediterranea, dell'alto livello della cucina e della qualità degli ingredienti di origine controllata", ha detto Erica Di Giovancarlo, direttrice generale per il Brasile dell'Italia Trade Agency, promotrice dell'evento.

18:04Esplosione in fabbrica fuochi artificio nel Foggiano

(ANSA) - SAN SEVERO (FOGGIA), 20 OTT - Una esplosione si è verificata in una fabbrica di fuochi d'artificio vicino San Severo, nel Foggiano. Sul posto stanno intervenendo i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Non si sa al momento se ci siano feriti.L'esplosione si è verificata nella fabbrica di fuochi d'artificio 'Piro Daunia', tra i territori di San Severo e San Paolo di Civitate. Carabinieri e vigili del fuoco stanno cercando di fare luce sulle cause dell'esplosione mentre si sta lavorando tra le macerie per capire se ci siano feriti o vittime. Sul posto ci sono due squadre dei vigili del fuoco con tre mezzi, carabinieri e personale del '118'.

17:56Mattarella arrivato a Siena, applausi in piazza del Campo

(ANSA) - SIENA, 20 OTT - Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è arrivato a Siena dove ha partecipato al congresso dell'Associazione nazionale magistrati (Anm) che si svolge al Palazzo Pubblico, in piazza del Campo. Ad accoglierlo gli applausi della gente radunata in piazza. A fare gli onori di casa il sindaco di Siena Bruno Valentini, il presidente della Provincia Fabrizio Nepi e la vice presidente della Regione Toscana Monica Barni. Intanto uno striscione con la scritta 'Verità per David' è stato affisso in piazza del Campo davanti al Palazzo Pubblico. Dietro lo striscione c'erano la vedova dell'ex capo comunicazione di Banca Mps, David Rossi, precipitato dalla finestra del suo ufficio a Rocca Salimbeni il 6 marzo 2013, Antonella Tognazzi e la figlia di quest'ultima Carolina Orlandi. Successivamente il Capo dello Stato si è diretto, in auto, al Santa Maria della Scala per la mostra su Ambrogio Lorenzetti che si inaugura nei prossimi giorni.

17:39Tennis: Atp Stoccolma, Fognini in semifinale

(ANSA) - ROMA, 20 OTT - Successo col brivido per Fabio Fognini al torneo Atp di Stoccolma, dove ha raggiunto la semifinale battendo in tre set lo statunitense Jack Sock, numero 21 del ranking mondiale e finalista delle ultime due edizioni nella capitale svedese. Il tennista ligure, n.27 Apt, si è imposto dopo tre tiratissimi set col punteggio di 6-7 (3), 7-6( 2), 7-5, dopo quasi tre ore di gioco, salvando due match point sul 4-5 nell'ultima partita. Fognini affronterà domani il vincitore dell'incontro tra il bulgaro Grigor Dimitrov, numero 8 del ranking mondiale e il tedesco Mischa Zverev.

17:37Uganda: arrestato leader dell’opposizione

(ANSA) - KAMPALA, 20 OTT - Uno dei maggiori esponenti dell'opposizione in Uganda, Kizza Besigye, è stato arrestato della polizia con l'accusa di tentato omicidio. Secondo quanto ha affermato un portavoce della polizia, Asan Kasingye, il quattro volte candidato presidenziale Besigye è stato arrestato a Kampala in seguito ai violenti scontri tra la polizia e sostenitori dell'opposizione in una sperduta città nella parte sud-occidentale del Paese. In Uganda si è da tempo registrato un aumento della tensione in seguito agli sforzi dei parlamentari filogovernativi di estendere il mandato del presidente in carica. Mercoledì, la polizia ha impedito a centinaia di oppositori di entrare in uno stadio a Rukungiri dove Besigye doveva pronunciare un discorso, dando così vita a violenti scontri. Kasingye ha poi affermato che una persona è rimasta uccisa negli scontri, mentre il partito di Besigye ha detto che due persone sono state uccise dalla polizia.

17:34Calcio:Pjanic,’Juve sia più sicura,sappiamo come migliorare’

(ANSA) - TORINO, 20 OTT - "Voglio una Juventus più sicura: non siamo ancora la squadra che vogliamo essere. Ma sappiamo qual è la strada per migliorare". Così Miralem Pjanic, che ai microfoni di Sky Sport svela: "Dopo la partita con lo Sporting, Allegri ci ha parlato, sia singolarmente che alla squadra". Il bosniaco è diventato il fulcro del gioco bianconero e le doti di palleggio, oltre alla precisione nei calci di punizione, lo hanno reso un elemento imprescindibile per i successi bianconeri. "A fine allenamento faccio la sfida di punizioni con Dybala, ma vinco quasi sempre io - rivela - . Anche se Paulo le tira molto bene".

Archivio Ultima ora