Padoan a Bruxelles, focus sugli sviluppi economici

Pubblicato il 07 dicembre 2015 da redazione

SR_Pier-Carlo-Padoan

BRUXELLES. – Il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan approfitta dell’ultimo Eurogruppo dell’anno per incontrare il primo vicepresidente della Commissione europea, Frans Timmermans, braccio destro del presidente Juncker e uomo politico di sinistra, capace di comprendere le posizioni e le richieste italiane soprattutto sulla riforma della governance europea.

Nell’incontro – spiega la Commissione Ue – il ministro ha anche informato Bruxelles degli ultimi sviluppi economici e finanziari italiani. Ma l’ultima riunione dei ministri dell’economia è anche il momento in cui si cerca di chiudere il dossier Tobin tax, aperto dal 2011: i ministri degli undici Paesi della cooperazione rafforzata, tra cui l’Italia, provano a tirare le fila ma si aggiornano, a margine dell’Ecofin. “Siamo a pochi centimetri dall’intesa”, ha detto il commissario agli affari economici Pierre Moscovici.

Padoan ha proposto a Timmermans un incontro per affrontare le questioni europee sul tappeto che potrebbero dare una svolta alla governance economica in chiave pro-crescita. Dall’ultima proposta della Commissione di un’assicurazione sui depositi (Edis) a quella italiana di un sussidio Ue per i disoccupati, lanciata dallo stesso Padoan all’Ecofin di ottobre.

Il ministro ha tenuto soprattutto a sottolineare i rischi elevati che corre l’Europa in questo momento in cui i singoli Stati tendono ad inasprire le proprie posizioni in chiave molto difensiva. Ma l’incontro, durato circa 45 minuti, è stato anche l’occasione per aggiornare uno degli uomini più ‘politici’ della Commissione europea sull’andamento dell’economia italiana e delle riforme, ribadendo la filosofia che c’è, ad esempio, dietro la richiesta delle clausole di flessibilità.

I margini di manovra supplementari sono concepiti come un incentivo per fare ciò che la Commissione ha chiesto nelle raccomandazioni e anche nel recente ‘Alert mechanism report’, cioè riforme strutturali e investimenti. Entrambe questioni su cui l’Italia si considera in linea con le richieste.

C’è poi sempre pronta a riaprirsi a Bruxelles la questione delle quattro banche salvate di recente con il benestare della Commissione. Il Governo sta pensando di intervenire in aiuto degli obbligazionisti che hanno subito perdite ingenti, ma ancora non ha deciso come calibrarlo. Qualora si creasse un fondo, e ci fosse un contributo pubblico, servirebbe un nuovo parere dell’antitrust Ue.

Ma se questo aiuto fosse invece una sorta di intervento ‘sociale’, che mira soltanto ad una categoria, magari quella dal reddito più basso, allora l’aiuto potrebbe anche rientrare nella categoria ‘welfare’ non soggetta alle regole dei salvataggi bancari e quindi degli aiuti di Stato.

Intanto sulla tassa sulle transazioni finanziarie gli undici Paesi sono ad un passo dall’accordo, come ribadiscono al termine della riunione che però non riesce a percorrere l’ultimo miglio. Restano ancora le resistenze di molti, compresa la Germania con il ministro Schauble molto scettico, soprattutto sul trattamento dei derivati. Ma l’obiettivo è raggiungere almeno un’intesa politica, da dettagliare tecnicamente in un secondo momento, e per questo i ministri hanno deciso di proseguire il lavoro a margine dell’Ecofin.

(di Chiara De Felice/ANSA)

Ultima ora

12:55Renzi, noi fatto bene su musei, sbagliato non cambiare i Tar

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - "Il fatto che il Tar del Lazio annulli la nostra decisione merita il rispetto istituzionale che si deve alla giustizia amministrativa ma conferma - una volta di più - che non possiamo più essere una repubblica fondata sul cavillo e sul ricorso". Lo scrive su Facebook il segretario del Pd Matteo Renzi. "Non abbiamo sbagliato perché abbiamo provato a cambiare i musei: abbiamo sbagliato perché non abbiamo provato a cambiare i TAR". Lo dice Matteo Renzi su facebook.

12:54Manchester: minuto silenzio in Gb

(ANSA) - LONDRA, 25 MAG - Un minuto di silenzio per le vittime della strage di Manchester è stato rispettato in tutto il Regno Unito alle 11 locali (le 12 in Italia). Nel centro della città inglese colpita dall'attacco terroristico centinaia di persone si sono riunite ad Albert Square, diventato uno dei luoghi simbolo della risposta della comunità alla tragedia.

12:52Calcio: al via assemblea Lega Serie A su diritti tv

(ANSA) - MILANO, 25 MAG - E' cominciata l'assemblea della Lega Serie A, che affronterà fra l'altro il bando di vendita dei diritti tv del campionato per il triennio 2018-2021. Sono presenti tutti i venti club, oltre alla Spal, invitata come uditrice assieme all'altra società neopromossa dalla Serie B, il Verona. All'ordine del giorno ci sono anche le 'attività promozionali della Lega Serie A in Italia e all'estero', fra cui c'è la proposta al regista premio Oscar Paolo Sorrentino di realizzare delle produzioni video che esaltino la bellezza del nostro calcio, da utilizzare per commercializzare i diritti tv internazionali. Alle 13, sempre nel palazzo milanese di via Rosellini, è in programma l'assemblea della Lega B, chiamata a eleggere il nuovo presidente, con il dubbio che per la terza volta di fila manchi il numero legale, in questa occasione per una mossa del fronte legato a Claudio Lotito.

12:49Calcio: Zeman, pulizia fatta con Calciopoli non basta

(ANSA) - CHIETI, 25 MAG - "Con Calciopoli si è fatta della pulizia, ma non basta. Il sistema lo fanno quelli che stanno dentro, e sarebbe importante per questo cambiare chi rovina il sistema. Diversi anni fa feci delle denunce e non mi fu vicino nessuno". Così Zdenek Zeman al seminario "I giovani per la legalità nello sport", organizzato presso l'Università 'D'Annunzio' di Chieti. Il tecnico del Pescara ha spiegato agli studenti il motivo per cui decise di denunciare le cose che secondo lui nel mondo del calcio non andavano: "Mi fu chiesto in una conferenza stampa cosa non andasse e dissi che se comandavano le farmacie non andava bene. Dissi, e ripeto oggi, che bisogna difendere i valori sani del calcio. Siamo noi però che dobbiamo dare l'esempio per primi in campo".

12:45L. elettorale: Di Maio, non possono impedirci di vincere

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - "Penso si stia facendo di tutto per escludere il M5s dalle prossime elezioni con una legge elettorale che consenta a chi perderà di continuare a detenere il potere, e questo non è giusto. Siamo disponibili a fare una seria legge elettorale con gli altri partiti anche perché siamo la prima forza politica del Paese. E' prima di tutto una questione morale, non possono escluderci dalla formazione di una legge elettorale e dalla possibilità di vincere le prossime elezioni e governare". Così Luigi Di Maio a Benevento.

12:44F1: Monaco, Vettel secondo nelle prime libere

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - Sebastian Vettel con la Ferrari ha fatto segnare il secondo miglior tempo nella prima sessione di prove libere del Gp di Monaco, in programma domenica sul circuito di Montecarlo, chiudendo alle spalle del pilota della Lewis Hamilton, autore del miglior tempo (1'13''425) con un vantaggio di circa due decimi sul tedesco. Max Verstappen con la Red Bull ha chiuso al terzo posto, davanti a Valtteri Bottas al volante della seconda Mercedes. Settimo tempo (1'14''164) per il ferrarista Kimi Raikkonen, preceduto anche da Daniel Ricciardo (Red Bull) e Daniil Kvyat (Toro Rosso).

12:42Calcio: Ruediger, Juve forte ma ambiente Torino aiuta

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - "Cosa manca alla Roma per raggiungere la Juventus? Prima di tutto è evidente la qualità dei loro giocatori. La seconda cosa è che hanno la mentalità vincente. Ma la cosa più importante è Torino. Roma è diversa, lo sappiamo. Sono passati 16 anni da quando la Roma ha vinto lo scudetto. Quindi le aspettative delle persone sono molto alte". È questo il punto di vista di Antonio Ruediger riguardo al gap che ancora separa la squadra giallorossa da quella bianconera.

Archivio Ultima ora