Pechino, allarme rosso per fermare l’apocalisse smog

Pubblicato il 07 dicembre 2015 da redazione

This picture taken on February 24, 2014 shows visitors wearing masks in Temple of Heaven in haze-covered Beijing.  CHINA OUT     AFP PHOTO

This picture taken on February 24, 2014 shows visitors wearing masks in Temple of Heaven in haze-covered Beijing. CHINA OUT AFP PHOTO

PECHINO. – Asili e scuole elementari chiusi, attività all’aria aperta sospese nelle medie e nei licei. Queste alcune delle misure di emergenza che verranno applicate a Pechino in seguito alla dichiarazione dell’allarme rosso per lo smog, varato ieri per la prima volta dalle autorità della capitale. Dopo pochi giorni di tregua, una fitta coltre di smog giallastro ha avvolto la capitale e vaste porzioni della Cina del nord.

Una nuova ‘airpocalypse’, apocalisse dell’aria, che ha portato la quantità di particelle inquinanti nell’aria della capitale dieci volte oltre il livello di guardia.

Altre misure che scattano automaticamente con la dichiarazione dell’allarme rosso comportano la chiusura dei cantieri edili e delle fabbriche più inquinanti, mentre altre saranno costrette a limitare la produzione. Per le automobili scattano le targhe alterne e il 30% delle vetture del governo verranno fermate.

La scala usata dalle autorità di Pechino è articolata su quattro livelli, a ciascuno dei quali corrisponde un colore: blu, giallo, arancio e rosso. Le misure straordinarie saranno in vigore a partire dalle 7 di oggi sino alle 12 di giovedì prossimo, secondo l’agenzia Nuova Cina.

Secondo alcuni commentatori, la decisione delle autorità di Pechino è una conseguenza delle critiche ricevute la settimana scorsa, quando i livelli di particelle inquinanti PM2,5 era più alto di quello registrato ieri, che è stato di 256 per metro cubo. Per l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), il massimo livello tollerabile dall’organismo umano è di 25 PM2,5 per metro cubo.

Per l’ecologista Ma Jun, un critico tollerato dal governo, la decisione è stata “molto difficile” da prendere, a causa del caos che potrebbe nascere in una metropoli di 22-23 milioni di abitanti. Ma Jun sostiene che le misure straordinarie “saranno molto utili” alla popolazione per superare la situazione, in particolare quelle che riguardano le scuole.

Paradossalmente, l’ ‘airpocalypse’ si verifica a Pechino mentre la Cina è al centro delle trattative per un accordo internazionale sulla lotta al cambiamento del clima in corso a Parigi. Intervenendo alla Conferenza di Parigi, che è organizzata dall’Onu, il leader cinese Xi Jinping ha confermato l’impegno del suo Paese a raggiungere un picco di emissioni di gas inquinanti nel 2030 e di cominciare a partire da quel momento “la marcia indietro”, con l’aiuto dei massicci investimenti che la Cina sta riversando nella produzione di energia pulita. L’anno scorso il premier e numero due Li Keqiang aveva promesso una “guerra all’inquinamento” senza tregua.

Secondo gli esperti, l’umidità dell’aria invernale fa ristagnare lo smog proveniente dalle fabbriche e dalle automobili, che è stato aggravato dall’accensione degli impianti di riscaldamento a metà novembre. Gran parte dell’energia consumata proviene dalle miniere di carbone, molte delle quali si trovano nel nordest del Paese e la prospettiva di una diminuzione della dipendenza della Cina dal carbone è molto lontana nel tempo.

Secondo l’Ufficio metereologico cinese lo smog rimarrà per altri tre giorni, e solo nel fine settimana il vento gelato dal nord porterà sollievo agli abitanti della capitale.

(di Beniamino Natale/ANSA)

Ultima ora

16:02Russia: statua a Kalashnikov inaugurata nel centro di Mosca

(ANSA) - MOSCA, 19 SET - Una statua alta sette metri e mezzo che raffigura Mikhail Kalashnikov con in mano la micidiale arma da lui inventata, il famoso fucile mitragliatore che porta il suo nome, è stata inaugurata stamattina nel centro di Mosca. Alla cerimonia hanno preso parte la figlia di Kalashnikov, Elena, e il ministro della Cultura Vladimir Medinski, che ha definito Kalashnikov "un marchio culturale" della Russia. Un picchetto di militari in alta uniforme ha deposto tre corone di fiori ai piedi della statua. Il monumento a Mikhail Kalashnikov - morto nel dicembre del 2013, a 94 anni - è stato realizzato da Salavat Shcherbakov ed è costato oltre mezzo milione di dollari. Secondo Rbk, durante l'inaugurazione è stato fermato e poi rilasciato un uomo con un cartello con su scritto: "Costruttore di armi = costruttore di morte".

16:00Calcio: Pioli, alla Fiorentina serve personalità

(ANSA) - FIRENZE, 19 SET - "Conosciamo la forza della Juve e per questo sappiamo che ci sarà tanto da lottare e soffrire, ma siamo pronti: andiamo a Torino con personalità e convinzione, consapevoli che dovremo andare oltre le nostre capacità". Così Stefano Pioli aspettando la trasferta di domani sera contro la Juventus, da sempre la partita più sentita dai tifosi viola. "Anche i nuovi hanno capito l'importanza di questa gara - ha continuato il tecnico viola - Se c'è una partita in cui bisogna dare qualcosa in più è quella di domani, per la forza dell'avversario e perché Firenze la sente tantissimo". Un accenno all'ex Bernardeschi ("Non ho particolari rimpianti, già al mio arrivo la sua situazione era abbastanza chiara, è un giocatore di qualità, ma io mi godo quelli che ho") e infine la conferma che per la prima volta tra i convocati ci sarà anche Saponara.

15:56Calcio: Inzaghi “Napoli come Juve, è da scudetto”

(ANSA) - ROMA, 19 SET - "Il Napoli è imbattuta da febbraio e nelle ultime 16 partite ne ha vinte 14 pareggiandone due: è la candidata a vincere lo scudetto assieme alla Juventus, sono stati bravi a tenere tutti i migliori giocatori". Così Simone Inzaghi alla vigilia del big match tra Lazio e Napoli. Una sfida che vede i biancocelesti imbattuti reduci da 5 vittorie nelle prime 6 partite ufficiali, con il tecnico laziale che chiede la stessa prestazione messa in campo contro la squadra di Allegri all'esordio stagionale di Supercoppa: "Ce la giochiamo alla pari - chiarisce Inzaghi in conferenza stampa - poi vedremo cosa dirà il campo. Affrontare il Napoli è come affrontare la Juventus, dovremo superarci, fare una gara perfetta, di grande corsa, aggressività e determinazione. Quando lo abbiamo fatto, anche contro squadre con budget importanti e più attrezzate di noi poi ci abbiamo sempre messo del nostro. Speriamo sia così anche domani: loro avranno tanti tifosi al seguito, ma io confido nei nostri e in un Olimpico pieno".

15:30Calcio: Montella, Han Li coinvolto, preparato e ci apprezza

(ANSA) - MILANO, 19 SET - ''David Han Li viene spesso a Milano, è molto coinvolto e preparato. Ci trasmette sempre grandissima serenità e apprezzamento per quello che stiamo facendo''. Così il tecnico del Milan Vincenzo Montella racconta il rapporto con la nuova proprietà dopo circa un mese dall'inizio del campionato. Il Milan, che finora ha conquistato nove punti, cerca la vittoria anche contro la Spal domani a San Siro. Montella però non vuole che i rossoneri sottovalutino l'avversario: ''La partita di domani è quella più importante, l'anno scorso abbiamo sofferto con le neopromosse. Domani abbiamo come unico obiettivo vincere la partita. Poi penseremo alla Samp''.

15:24Calcio: Montella difende Bonucci, con lui più esperienza

(ANSA) - MILANO, 19 SET - "Il trasferimento di Bonucci ha fatto molto effetto, sono aumentate le sue responsabilità ma l'esperienza e la solidità in difesa dipendono anche da lui, al di là dei piccoli difetti in partita che possono capitare a tutti". Il tecnico del Milan Vincenzo Montella alla vigilia della partita contro la Spal difende le prestazioni del nuovo capitano rossonero. "Credo che la squadra abbia un'identità a prescindere dai moduli. Escludendo la partita di Roma – continua Montella - non ho mai trovato una prestazione insufficiente dal punto di vista difensivo. Non sono preoccupato se subiamo gol da tre partite consecutive, se ne facciamo uno in più degli avversari sono sereno".

15:21Brexit: ‘ultimatum Johnson a May, pronto a dimettersi’

(ANSA) - LONDRA, 19 SET - Il ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, é pronto a dimettersi entro il week end se la premier Theresa May non accetterà la sua linea sulla Brexit. Lo scrive il Telegraph, secondo cui Johnson vuole garanzie che non verrà accettato un conto di divorzio con Bruxelles troppo 'salato' e che non sarà negoziata una sorta di membership come meno diritti sul modello delle relazioni fra Ue e Svizzera. Una riunione chiave del governo Tory sul dossier Brexit é prevista per domani, alla vigilia di un discorso che May terrà a Firenze.

15:21Wikileaks: ecco aziende russe con cui Mosca spia i cittadini

(ANSA) - ROMA, 19 SET - Decine di documenti sulle aziende private utilizzate da Mosca per spiare i cittadini russi sono stati pubblicati da Wikileaks in esclusiva con Repubblica e Mediapart. Trentaquattro documenti in russo, tranne uno, accompagnati da grafici articolati e spiegazioni complesse che rivelano quali sono le tecnologie utilizzate dal Cremlino per accedere ai telefoni e alla posta elettronica della gente comune. La serie di file si chiama 'Spy Files Russia' e copre un lasso di tempo che va dal 2007 al 2015. L'azienda più importante al soldo di Mosca, si legge nell'unico documento in inglese, si chiama Peter-Service ed è stata fondata nel 1992 a San Pietroburgo. Oggi ha oltre 1.000 impiegati e uffici in diverse città della Russia e dell'Ucraina. Il ruolo di Peter-Service, rivelano i documenti, è di collaborare con "l'apparato dei servizi di intelligence". Per le leggi russe, soprattutto la Yarovaya, non c'è alcuna differenza tra 'intercettazioni legali' e spionaggio di massa senza mandato di un tribunale.

Archivio Ultima ora