Roma all’altezza del suo compito. Prefetto, resta massima allerta

Pubblicato il 08 dicembre 2015 da redazione

Un agente della polizia davanti piazza San Pietro, Citta' del Vaticano, 29 novembre 2015. ANSA/ANGELO CARCONI

Un agente della polizia davanti piazza San Pietro, Citta’ del Vaticano, 29 novembre 2015. ANSA/ANGELO CARCONI

ROMA. – Un giorno blindato per la Capitale ma è solo il primo giorno del Giubileo ai tempi dell’Isis. “Noi non abbassiamo la guardia, a Roma sarà sempre allerta massima per tutto l’Anno santo”, dice il prefetto Franco Gabrielli quando ormai alle 19 può, almeno per adesso, tirare un sospiro di sollievo.

Parole in linea con quelle del governo, pronunciate dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti: Roma “si è mostrata all’altezza del suo compito di accogliere tutti. Le istituzioni proseguiranno nell’impegno affinché il Giubileo di Papa Francesco sia un successo”. E aggiunge: “E’ stata una giornata davvero bella. Dal sagrato di San Pietro si sono sentite le più diverse lingue del mondo, in un messaggio di fratellanza universale che la Chiesa manda e che riguarda tutti”.

Gabrielli smorza le eventuali polemiche sul flop di presenze: “avevamo previsto tra i 50 mila e i 100 mila ma siamo sicuri che il picco ci sarà a Pasqua”, e si augura che i controlli “ben accetti oggi dalla gente” e l’elevata percezione di sicurezza “riporteranno nuovamente le persone nella Capitale”.

Intanto Roma si è presentata come una città chiusa. Strade e piazze sigillate e super sorvegliate da telecamere, forze dell’ordine, uomini dei reparti speciali. No fly zone, doppi controlli ai pellegrini nell’area rossa, metal detector, duemila agenti, militari a presidio delle metro, strade chiuse, cecchini ed elicotteri a vegliare su Piazza san Pietro. E non solo. Frequenze radio sotto controllo e il fiume Tevere pattugliato da poliziotti su moto d’acqua.

Il dispositivo sicurezza al suo debutto per l’Anno Santo funziona senza intoppi. E’ stato un giorno blindato per la Capitale. Inizia così l’Anno Santo straordinario voluto da Papa Francesco che ha aperto la Porta Santa davanti a circa 50-70 mila pellegrini che affollavano piazza San Pietro.

Dopo gli attentati di Parigi e le minacce dell’Isis rivolte a Roma la macchina sicurezza messa in piedi per l’occasione è stata imponente: dalla no fly zone, ovvero l’interdizione totale al volo scattata in mattinata in un raggio di 10 chilometri dal centro della città, ad una zona rossa attorno al Vaticano con strade chiuse e controlli ferrei.

Anzi doppi: i primi in via della Conciliazione – non si vuole lasciare nulla al caso, quindi le forze dell’ordine guardano borse, tasche e anche passeggini e carrozzine – i secondi sotto il colonnato del Bernini con i metal detector. Tutto è filato liscio, solo un falso allarme bomba nel quartiere Prati dove un pacco sospetto è stato rivenuto a pochi passi dalla stazione metro Lepanto.

Mobilitati per una giornata di massima allerta poliziotti e carabinieri, compresi reparti speciali, finanzieri, l’Esercito e l’Aeronautica con caccia intercettori e radar. A vigilare a largo raggio, invece, sono state le unità operative antiterrorismo, personale della polizia altamente specializzato ed equipaggiato. In campo anche 900 vigili urbani.

Previsti inoltre diversi divieti: come quello di trasportare carburanti, Gpl e metano dentro il Gra ma anche armi, munizioni, esplosivi, gas tossici e fuochi d’artificio. Vigilate anche le frequenze radio: per evitare attacchi terroristici o semplici guasti che possano minare l’efficienza delle comunicazioni tra le forze dell’ordine è scesa in campo una task force del Ministero dello Sviluppo economico.

Una squadra speciale ‘acchiappadisturbi’, dotata di ‘ambulanze delle frequenze’ e ‘auto interceptor’ per localizzare in tempo reale eventuali interferenze al sistema radio. Ed intervenire immediatamente per risolvere il problema.

La task force sarà attiva per tutto il Giubileo della Misericordia nei momenti clou dell’Anno Santo. Insomma la Capitale ha superato un primo importante test. Davanti a sé ora Roma ha un anno intero in cui nessuno può permettersi di abbassare la guardia. “Questo è solo un 347 esimo del nostro sforzo”, scandisce Gabrielli. Oggi è stato solo l’inizio.

(di Davide Muscillo/ANSA)

Ultima ora

18:59Attacco Londra: Masood non legato all’Isis o Al Qaida

(ANSA) - LONDRA, 27 MAR - Scotland Yard ribadisce che l'attentatore di Londra Khalid Masood non era legato all'Isis o ad Al Qaida. Per la polizia di Londra inoltre, non è stato radicalizzato quando nel 2003 si trovava in carcere ma aveva un generico "interesse per la jihad".

18:46Spara e uccide padre, domani udienza per figlio 16enne

(ANSA) - PADOVA, 27 MAR - E' in programma domani l'udienza di convalida del fermo per omicidio volontario del 16enne che venerdì scorso nella sua abitazione di Selvazzano (Padova) ha fatto fuoco con un fucile contro il padre, Enrico Boggian, 52 anni, uccidendolo. Il giovane inizialmente aveva raccontato di essere tornato a casa e di averlo trovato privo di vita, ma dopo 16 ore di interrogatorio era crollato ammettendo di aver fatto fuoco contro il padre. Ai carabinieri ha raccontato però di essere andato a prendere il fucile custodito poco lontano, a casa dei nonni, "per fare uno scherzo", ovvero per spaventare il padre che stava riposando sulla poltrona della taverna. Il nonno del ragazzo è stato denunciato per omessa custodia dell'arma.

18:45Falso cieco condannato a 5 anni, guidava anche il trattore

(ANSA) - FIRENZE, 27 MAR - Cieco per l'Inps, ma vedente per ospedali e ambulatori Asl dove andava per i controlli medici, così per un decennio ha continuato a percepire due assegni, uno per la cecità, l'altro come invalido civile anche per il diabete e l'obesità. Il tribunale di Firenze ha condannato un 70enne a 5 anni per reati di falso e truffa. Nelle indagini della tenenza della Gdf di Borgo San Lorenzo coordinate dal pm Paolo Barlucchi venne pure filmato mentre guidava con perizia un trattore a Vicchio, reato poi depenalizzato, e coglieva ciliegie. Il condannato 'giocava' su una reale 'retinopatia proliferante, poi curata con successo in modo risolutivo già dal 2001. Tuttavia alle commissioni mediche dell'Inps sosteneva di non essere in grado di vedere e veniva classificato come cieco. Condannato a sei mesi per falsa attestazione un parente, che talvolta lo accompagnava.

18:35Uccide figli e si suicida, forse motivi economici

(ANSA) - TRENTO, 27 MAR - Ci sarebbero difficoltà economiche alla base del gesto di Gabriele Sorrentino, l'uomo di 45 anni che a Trento ha ucciso due dei suoi tre figli - la terza era in gita scolastica - e poi si è tolto la vita lanciandosi da una roccia. L'uomo, hanno spiegato gli inquirenti, svolgeva delle attività finanziarie, lavorava in casa ed era normalmente in casa con i figli quando la moglie non c'era. I rapporti con la moglie erano ottimi. La donna avrebbe riferito che questa mattina la coppia avrebbe dovuto firmare il rogito per l'acquisto di un appartamento. Lei ad un certo punto sarebbe uscita ed avrebbe lasciato il marito a casa con i due figli; quando è rientrata, ha scoperto che i due bimbi erano stati uccisi. L'auto di Sorrentino è stata ritrovata dalle forze dell'ordine nel parcheggio di un albergo a Sardagna, una località sulla collina che sovrasta Trento; all'interno della vettura, un costoso suv, sul sedile posteriore erano fissati i seggiolini per i piccoli.

18:22Juve: Allegri twitta, complimenti a Sarri

(ANSA) - FIRENZE, 27 MAR - ''Sinceri complimenti all'amico Maurizio per la Panchina d'oro, risultato che premia il lavoro quotidiano sul campo!''. Questo il tweet che Massimiliano Allegri ha postato per rallegrarsi con Sarri fresco vincitore del riconoscimento assegnato oggi dai colleghi a Coverciano. Il tecnico della Juventus, che ha vinto questo premio negli ultimi due anni, è stato battuto per tre voti (25 a 22) dal collega del Napoli. I due si affronteranno al San Paolo domenica prossima per il campionato e mercoledì 5 aprile per la semifinale di ritorno di Coppa Italia.

18:21Nato: venerdì ministeriale esteri, prima volta di Tillerson

(ANSA) - BRUXELLES, 27 MAR - La ministeriale esteri della Nato, inizialmente prevista per la prossima settimana (5-6 aprile), è stata anticipata a venerdì 31 marzo. Lo ha reso noto l'ufficio stampa dell'Alleanza Atlantica. Alla riunione parteciperà per la prima volta anche il nuovo Segretario di Stato Usa, Rex Tillerson, che nei giorni scorsi aveva fatto sapere di avere altri impegni per le date iniziali. L'anticipo della data permetterà quindi un confronto diretto, in una riunione in cui - a quanto si apprende - il focus principale sarà la preparazione del vertice straordinario della Nato che si terrà il 25 maggio a Bruxelles con la presenza di Donald Trump. In particolare, uno dei temi sarà il criterio di valutazione della partecipazione alle missioni e operazioni della Nato nell'ottica del 'riequilibrio degli oneri' e dell'aumento delle spese per la difesa, col ritorno al livello del 2% del Pil, chiesto con forza dall'amministrazione Usa agli alleati europei e al Canada.

18:19Calcio: Figc, Sibilia e Ulivieri vicepresidenti

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Il Consiglio federale della Federcalcio, riunitosi a Coverciano, ha eletto vice presidenti della Figc Cosimo Sibilia e Renzo Ulivieri. Il presidente della Lega Nazionale Dilettanti, in qualità di vice presidente più votato, assume la carica di vicario. Il consiglio ha votato all'unanimità la decadenza degli organi della Lega di serie A, presidente, vicepresidente e consiglio di Lega.

Archivio Ultima ora