Offese a Obama, Fox News sospende due opinionisti

usa

NEW YORK. – Stavolta anche per i vertici di Fox News, mai teneri con Barack Obama, è stato superato il segno. Così la principale tv della destra americana ha ‘sospeso’ due dei suoi più famosi opinionisti. La loro colpa: quella di aver aver usato un linguaggio poco appropriato, se non proprio offensivo e scurrile, nei confronti del presidente americano.

L’ex colonnello dell’esercito Ralph Peters e l’attrice Stacey Dash partecipavano ad un dibattito sul discorso che Obama ha tenuto alla nazione domenica sera per fare il punto sulla lotta all’Isis e al terrorismo. L’ex ufficiale non ha fatto sconti all’inquilino della Casa Bianca, non solo definendolo “debole”, ma usando anche espressioni come “grandissimo codardo” e ricorrendo a un termine molto volgare. Questo per non avere una strategia efficace e vincente in Siria.

Non da meno è stata la commentatrice star di Hollywood, che ha accusato Obama di “completo fallimento”. “A lui del nostro Paese non glie ne frega niente”, ha aggiunto: un’affermazione che non solo in America è ritenuta gravissima se rivolta al presidente, ma che è stata condita anche qui con un termine molto volgare.

Troppo anche per Fox News che ha definito i commenti dei due “inappropriati e inaccettabili”. “Fox Business Network e Fox News Channel – ha affermato il vicepresidente del gruppo televisivo, Bill Shine – non tollerano l’uso di questo linguaggio nelle proprie trasmissioni”. Per questo Peters e Dash sono stati sospesi per due settimane, durante le quali non potranno andare in video per svolgere il loro ruolo di commentatori.

Condividi: