Nuova strage di bimbi migranti davanti alla Turchia

Pubblicato il 08 dicembre 2015 da redazione

bimba siriana

ISTANBUL. – Ancora una strage di piccoli migranti nelle acque tra Turchia e Grecia. Sette bambini, tra cui un neonato, sono morti in due naufragi avvenuti a poche ore di distanza nella stessa zona sul mar Egeo, al largo di Cesme, nella provincia di Smirne. Un bilancio drammatico che potrebbe aggravarsi ancora visto che almeno altri 2 migranti risultano dispersi.

Stragi che continuano a ripetersi nei pochi chilometri di mare che separano la costa turca dalle isole greche, dove erano diretti i migranti annegati, nonostante la stretta alle frontiere promessa da Ankara dopo l’accordo con Bruxelles di fine novembre.

Il naufragio con il bilancio peggiore è avvenuto intorno alle 2.30 della scorsa notte, quando un gommone carico di profughi afghani diretti a Chios si è rovesciato in mare. Dopo l’invio di una richiesta di soccorso la Guardia costiera turca è intervenuta salvando 5 persone, ma per 6 bambini, tra cui un neonato di circa 6 mesi, non c’è stato nulla da fare.

Nelle stesse ore sulla spiaggia di Pirlanta, sempre a Cesme, è stato rinvenuto il corpo di una bimba, identificata come Sajida Ali, una piccola siriana di 5 anni. Secondo le autorità di Ankara, sarebbe annegata in un naufragio avvenuto al massimo 3 giorni fa di un barcone affondato nella stessa zona e con la stessa meta.

Le drammatiche immagini del corpo della bimba sulla spiaggia, diffuse dai media turchi, hanno subito riportato alla mente quelle del ritrovamento di Aylan Kurdi, il bambino curdo-siriano di 3 anni annegato a inizio settembre con la madre e il fratellino di 5 anni mentre cercavano di raggiungere l’isola greca di Kos, al largo di Bodrum.

La piccola Sajida, pantaloncini viola e scarpette nere, appare distesa supina su un cuscino a pochi metri di distanza dalla riva, probabilmente adagiata lì dagli agenti della gendarmeria turca dopo che le correnti l’avevano portata sulla costa. La parte superiore del corpicino resta coperta da un lenzuolo, trattenuto a terra da alcune pietre perché non venga spostato dal vento. Una nuova istantanea del dolore che scuote l’opinione pubblica.

La rotta tra Turchia e Grecia è stata attraversata quest’anno da oltre 750mila persone. Tra loro, uno su quattro è un minore. Secondo gli ultimi dati forniti dalle autorità di Ankara, rispetto allo scorso anno i salvataggi nell’Egeo sono aumentati di oltre il 500%, passando da 14.961 in 574 interventi a 79.489 in 2.133 operazioni.

Ma i morti in mare sono quasi 600. Dopo la conclusione dell’accordo con l’Unione Europea il 29 novembre scorso, la Turchia ha rafforzato i controlli alla frontiera, fermando la scorsa settimana quasi tremila migranti pronti a imbarcarsi dal distretto di Ayvacik, punto di partenza privilegiato da chi vuole recarsi a Lesbo.

Nelle operazioni erano stati arrestati anche 35 presunti scafisti. Una stretta su cui Ankara promette di insistere, mentre il numero delle partenze è stato frenato negli ultimi giorni anche dalle cattive condizioni meteorologiche.

(di Cristoforo Spinella/ANSA)

Ultima ora

12:56Attacco Londra: un minuto silenzio in ricordo vittime

(ANSA) - LONDRA, 23 MAR - Un minuto di silenzio in ricordo delle vittime dell'attacco di ieri di fronte a Westminster è stato rispettato alle 9.33 ora locali (le 10.33 in Italia) nel Parlamento a Londra e nel Regno Unito.

12:56Imprenditore a rischio furti, ok Tar per detenzione pistola

(ANSA) - GENOVA, 23 MAR - Un imprenditore può usare un'arma legittimamente detenuta per difendere i beni aziendali all'interno del luogo dove viene esercitata l'attività, quando esiste il pericolo d'aggressione, in particolare di furti. È una delle motivazioni con cui il Tar della Liguria ha accolto il ricorso di un impresario che si era visto negare dal Prefetto di Savona il rinnovo dell'autorizzazione al porto di pistola per difesa personale. L'impresario aveva denunciato diversi furti di gasolio presso la propria ditta, evidenziando inoltre la necessità di trasportare spesso denaro contante per il pagamento di clienti e fornitori. Il Tar ha annullato così il provvedimento che aveva impedito il rinnovo del permesso per porto di rivoltella e ha condannato il Ministero dell'Interno al pagamento delle spese di giudizio (duemila euro). "La comunicazione dei motivi ostativi si è limitata a rilevare che il ricorrente potrebbe avvalersi dei servizi del sistema bancario per evitare il trasporto di elevate somme di denaro, e che non ha subito minacce, aggressioni e reati di altro genere contro la persona - spiega il Tar nella sentenza - Tali motivazioni non erano mai state ritenute sufficienti a negare il dimostrato bisogno per il rilascio della licenza per porto di pistola". L'ordinamento, prosegue il Tar, considera "scriminante - e dunque consentito - l'uso di un'arma legittimamente detenuta anche al fine di difendere i propri beni all'interno di un luogo ove venga esercitata un'attività imprenditoriale, quando non vi è desistenza e vi è pericolo d'aggressione". Il Tar aggiunge che l'uso dei contanti "sembrerebbe essere riferibile ad esigenze di fornitori e clienti", non del ricorrente che ha dimostrato di avere nel recente passato denunciato "svariati furti di gasolio presso il piazzale della propria ditta". (ANSA).

12:54F1: Vettel, la Ferrari fa grandi progressi

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - "A marzo è presto per sapere se saremo in lizza per il titolo, lo vedremo ad ottobre-novembre". Prudenza con la "p" maiuscola da parte del ferrarista Sebastian Vettel, nella prima conferenza stampa della nuova stagione di Formula 1, alla vigilia della tre giorni del Gran Premio d'Australia, tappa d'avvio del Mondiale. "Guardando alle prestazioni effettuate finora dalla macchina - aggiunge il pilota tedesco - c'è stato senz'altro un grosso passo avanti rispetto all'anno scorso. Ma questo è avvenuto anche grazie alle nuove regole, è una Formula 1 diversa e quindi ogni paragone non è del tutto appropriato. Di sicuro, è la macchina più veloce che abbiamo mai guidato. Se poi saremo competitivi, siamo qui per scoprirlo". Alla Ferrari, così come fra i suoi tifosi, si spera di poter finalmente insidiare lo strapotere della Mercedes. "Loro sono stati in grande forma negli ultimi anni e chiaramente sono sempre i favoriti - ammette Vettel - Vedremo nel corso della stagione quanto terreno riusciremo a recuperare".

12:51Calcio: stadio della Roma, “delibera della Giunta in arrivo”

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - "Questa Amministrazione intende promuovere una delibera di Giunta che riconsideri il pubblico interesse individuando i principi per la realizzazione di un nuovo progetto. Un progetto che permetta una revisione della precedente delibera a partire da una riparametrazione e riformulazione delle opere che determinano l'interesse pubblico dell'intervento". Lo ha detto l'assessore all'Urbanistica di Roma Luca Montuori, durante la seduta straordinaria dell'Assemblea capitolina sullo stadio della Roma, chiesta dalle opposizioni in aula Giulio Cesare. "Vogliamo considerare - ha aggiunto Montuori - un insieme di fattori che possano permetterci oggi di esaminare un nuovo equilibrio di sistema, con un interesse pubblico ampliato e riferito non solo alle aree specifiche intorno allo stadio, ma esteso a tutti i cittadini che abitano fra Tor di Valle e Ostia e a coloro che fanno il loro ingresso a Roma da Fiumicino e da Civitavecchia".

12:40Tennis: Atp-Wta Miami, oggi in campo Seppi ed Errani

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - Esordio per Andreas Seppi oggi al Miami Open, Masters 1000 sui campi in cemento di Crandon Park, in Florida: l'altoatesino, numero 80 Atp, affronterà il qualificato moldavo Radu Albot, n. 86. Ieri, intanto, buon debutto per Fabio Fognini: il 29enne ligure, n. 40 Atp, ha battuto 6-4, 7-5, in un'ora e 37', lo statunitense Ryan Harrison, n. 47. Al secondo turno Fognini troverà il portoghese Joao Sousa, n. 35 e 30/a testa di serie. Al secondo turno, dopo il "bye" all'esordio, c'è anche Paolo Lorenzi, n. 37 e 32/a testa di serie, che se la vedrà con il vincente della sfida in programma oggi tra il francese Adrian Mannarino (n. 67) e il qualificato tedesco Benjamin Becker (n. 186). Nel tabellone femminile, secondo turno oggi per Sara Errani, n. 102 Wta, che sfiderà la 28enne cinese Shuai Zhang, n. 33 e 30/a testa di serie. E infine secondo turno, ma domani, anche per Roberta Vinci, n. 30 e 25/a testa di serie, all'esordio dopo un "bye", contro la qualificata statunitense Taylor Townsend, 20 anni, n. 111.

12:33Attacco Londra: media, attentatore di Birmingham

(ANSA) - LONDRA, 23 MAR - Sarebbe originario di Birmingham, una delle 'capitali' islamiche del Regno Unito, l'autore dell'attacco di ieri a Westminster. Lo riporta l'agenzia Pa, citando le testimonianze di persone residenti nel quartiere della città inglese delle Midlands nel quale oggi la polizia ha arrestato tre dei sette presunti fiancheggiatori totali finiti sinora in manette in tutto il Paese.

12:31Egitto: portavoce, 10 soldati uccisi nel Sinai

(ANSA) - IL CAIRO, 23 MAR - La morte di dieci militari per "esplosioni" avvenute nel "centro del Sinai" viene annunciata dall'agenzia egiziana Mena citando il portavoce dell'esercito. La penisola del Sinai, soprattutto nella sua parte nord-orientale, è interessata da una guerriglia condotta da jihadisti legati allo Stato islamico che compiono frequenti attacchi contro l'esercito egiziano che risponde con sanguinose incursioni.

Archivio Ultima ora