Germania:imputata processo neonazi respinge accuse omicidi

(ANSA) – BERLINO, 9 DIC – Dopo un silenzio durato anni, Beate Zschaepe, imputata nel processo a Monaco di Baviera contro la cellula neonazista NSU, ha preso la parola stamani attraverso il suo legale, sostenendo di non aver partecipato ai 10 omicidi e ai 2 attentati dinamitardi, di cui risponde davanti alla giustizia. Zschaepe ha ammesso di aver appiccato il fuoco nell’ultimo appartamento abitato dall’NSU, nel novembre 2011, subito dopo aver appreso del ritrovamento dei cadaveri di 2 complici su una roulotte.

Condividi: