Adesso sarà più difficile ottenere il visto per viaggiare in Usa

Pubblicato il 09 dicembre 2015 da redazione

Come-fare-per-lavorare-negli-Stati-Uniti

WASHINGTON. – Non è ancora legge, ma è il primo passo e un segnale chiaro, il voto alla Camera dei rappresentanti Usa con una larga maggioranza (407 favorevoli e 19 contrari) di una proposta di legge che prevede una stretta sul sistema di esenzione dei visti per l’ingresso nel Paese. Oggetto del provvedimento è il cosiddetto ‘Waiver Visa program’ che interessa i cittadini di 38 Paesi (anche l’Italia) cui al momento è consentito l’ingresso negli Stati Uniti, e per una permanenza di 90 giorni al massimo, senza la necessità di richiedere un visto.

I cambiamenti proposti revocherebbero questa possibilità, rendendo necessario appunto il visto, per chiunque abbia visitato Iraq e Siria – e secondo alcune fonti anche l’Iran- negli ultimi cinque anni, anche se provenienti da Paesi fino ad ora esenti. La proposta – appoggiata dalla Casa Bianca – era stata avanzata dopo gli attacchi di Parigi.

Non è un caso infatti che interessi il “Waiver Visa program” applicato a cittadini provenienti tra gli altri da Belgio e Francia, la provenienza della gran parte degli attentatori che hanno colpito Parigi lo scorso novembre, ed è presentato non come l’introduzione di una restrizione tout-court ma come una stretta sui controlli. Non si tratta inoltre di una legge a sè stante, ma di un provvedimento nell’ambito di una legge di bilancio di fine anno il cui testo complessivo è in questi giorni in fase di ‘limatura’ al Congresso e la cui approvazione finale è attesa per la fine della settimana.

“Ci sono oltre 5.000 individui che hanno passaporti occidentali compresi in questo programma e che sono stati in Iraq o Siria negli ultimi cinque anni”, ha sottolineato il leader della maggioranza repubblicana alla Camera Kevin McCarthy, “queste sono le lacune su cui dobbiamo intervenire”. “Ci aiuterà a neutralizzare la minaccia dell’ingresso nel nostro Paese di terrorisi stranieri”, ha aggiunto lo speaker della Camera Paul Ryan.

Del resto in queste ore più che mai dà da pensare una lista di ‘precedenti’, si ricorda così Richard Reid, ‘l’uomo delle scarpe bomba’, che nel 2001 si imbarcò su un volo da Parigi a Miami senza visto. O Zacarias Moussaoui, tra gli attentatori dell’11 settembre che aveva in precedenza viaggiato da Londra a Chicago con un passaporto francese e senza visto.

Così la proposta raccoglie consensi bipartisan (i democratici alla Camera garantiscono di aver lavorato affinche’ il testo risultasse “ragionevole’ e “misurato”), al contrario di quanto accaduto alcune settimane fa quando, all’indomani degli attacchi di Parigi, la Camera si è spaccata sul programma per l’accoglienza negli Stati Uniti di rifugiati siriani, suscitando l’ira del presidente Barack Obama e mettendo a rischio i suoi annunciati impegni a riguardo, con l’espediente di un taglio di budget poi ‘risparmiato’ al Senato.

Questa volta però le chance che il provvedimento passi in maniera definitiva sono più alte. Allo stesso tempo, e in maniera del tutto separata, si sta lavorando anche su un possibile intervento sul programma che consente di entrare negli Usa da coniuge o fidanzato e usato da Tashfeen Malik, la killer del commando di San Bernardino.

(di Anna Lisa Rapanà/ANSA)

Ultima ora

16:37Calcio: aumentano spettatori stadio, media Serie A è 23mila

(ANSA) - ROMA, 21 SET - Prosegue il trend positivo delle presenze negli stadi della Serie A. Ieri sera, fa sapere la Lega di Serie A, è stata sfiorata quota 23mila spettatori a partita, mentre nelle ultime due stagioni, nel turno infrasettimanale di settembre, non erano mai andati allo stadio più di 20mila tifosi. Con riferimento ai primi cinque turni di Campionato, la media a gara è finora di 23.814 spettatori (deve ancora disputarsi la sfida tra Sampdoria e Roma rinviata lo scorso 9 settembre). Rispetto alla passata stagione, si registra un incremento di oltre 3mila presenze a partita (nello stesso arco temporale della scorsa stagione la media era di 20.775). La partita più seguita allo stadio in assoluto è stata Inter-Spal, disputata alle 12.30 del 10 settembre, con 57.235 spettatori.

16:32Intercettazioni: Orlando, entro fine mese pronto decreto

(ANSA) - ROMA, 21 SET - "Entro fine mese credo che lo consegnerò a Palazzo Chigi" per un'approvazione che potrebbe avvenire entro Natale. E' la tempistica del ministro della Giustizia Andrea Orlando sul decreto intercettazioni. "Non ci sarà il riassunto - dice il ministro a Corriere.it - per una ragione diversa da quanto detto con una campagna discutibile, il riassunto ci è stato contestato non dai giornalisti perché la Fnsi non si è presentata ma dai penalisti" sul diritto di difesa e "terremo in considerazione".

16:30Yoko Ono contro limonata ‘John Lemon’, bloccata vendita

(ANSA) - ROMA, 21 SET - La vedova di John Lennon, Yoko Ono, ha bloccato la vendita della limonata 'John Lemon', accusando una startup polacca di volere trarre profitto dalla memoria del suo consorte assassinato nel 1980. Secondo quanto riporta la Cnn, Ono, che aveva sposato l'ex Beatles nel 1969, ha fatto causa all'azienda polacca lo scorso aprile presso un Tribunale dell'Aja. La società ha reso noto questa settimana che il caso e' stato risolto in sede stragiudiziale e che sostituirà il nome 'John Lemon' con 'On Lemon'. La startup ha sottolineato che respinge l'accusa di Yoko Ono, motivando la sua decisone di chiudere il caso per "evitare i costi estremamente alti del procedimento giudiziario".

16:28Trump, in arrivo nuove sanzioni contro Corea del Nord

(ANSA) - NEW YORK, 21 SET - "Imporremo nuove sanzioni alla Corea del Nord": lo ha detto il presidente americano, Donald Trump a margine dell'Assemblea generale dell'Onu, dove oggi si riunisce il Consiglio di sicurezza. Anche un funzionario dell'amministrazione Usa - come riportano i media - conferma la decisione di nuove sanzioni nella giornata di oggi.

16:26Messico:Frida tra macerie scuola muove dita,simbolo speranza

(ANSA) - CITTA' DEL MESSICO, 21 SET - I soccorritori sono ormai da ore vicini a Frida, una bambina intrappolate nella scuola 'Enrique Rebsamen' di Città del Messico dopo il sisma, che ieri è riuscita a muovere le dita, mostrando di essere ancora viva. Un particolare che è divenuto simbolo della speranza per tutto il Messico dopo la tragedia del terremoto. Frida si trova sotto il tavolo di marmo dell'aula di inglese della prima elementare della scuola, precisano i media locali, sottolineando i rischi di crolli provocati dai movimenti tra le macerie che potrebbero così compromettere le operazioni di soccorso. Dall'interno della scuola, sottolineano i media, è stato estratto il corpo di una maestra di 58 anni.

16:23Brexit: Barnier, su negoziato restano molte incertezze

(ANSA) - ROMA, 21 SET - Sul negoziato sulla Brexit "restano molte incertezze". Lo ha detto il capo negoziatore Ue per la Brexit, Michel Barnier, alle commissioni riunite Esteri e Politiche dell'Unione europea al Senato. "Ascolteremo con grande attenzione e spirito costruttivo il discorso che domani la premier britannica Theresa May farà a Firenze". "Bisogna trovare un accordo corretto con il Regno Unito ma bisogna essere intransigenti sulle regole". "Le regole devono essere rispettate. Dobbiamo trovare un accordo con i britannici, ma non ci siamo ancora", ha aggiunto Barnier. "Spero entro la fine dell'anno di constatare progressi sufficienti per poi avviare la seconda parte del negoziato. Noi - ha concluso - siamo fermi sui principi, è il Regno Unito che lascia la Ue e non noi. L'uscita di Londra non può farsi a danno del mercato unico"

16:15Morta a 12 anni dopo intervento femore: indagati 2 medici

(ANSA) - BARI, 21 SET - La Procura di Bari ha indagato due medici dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, un chirurgo e un anestesista, per la morte di una 12enne di origini colombiane deceduta probabilmente a causa di una ipertermia maligna subito dopo un intervento di riduzione di una frattura al femore. Sul decesso il pm Bruna Manganelli ha aperto un' indagine per omicidio colposo disponendo l'acquisizione delle cartelle cliniche e l'autopsia. Stando a quanto ricostruito fino a questo momento, la 12enne - adottata da una coppia italiana all'età di sei anni - sarebbe arrivata all'ospedale pediatrico con una frattura al femore nel pomeriggio di martedì e sarebbe stata subito sottoposta ad intervento chirurgico. Subito dopo avrebbe avuto un improvviso innalzamento della temperatura corporea, fino a 44 gradi, e non si sarebbe più risvegliata. L'autopsia dovrà accertare se quella febbre riconducibile ad una ipertermia maligna, che è una patologia congenita che si manifesta soprattutto con l'anestesia.

Archivio Ultima ora