No Tav in aula bunker, è scontro in aula

(ANSA) – TORINO, 11 DIC – Scontro tra difesa e procura all’apertura del processo d’appello a quattro anarchici No Tav accusati di terrorismo per l’attacco del 14 maggio 2013 al cantiere di Chiomonte. “C’è una interferenza dell’Esecutivo”, ha detto uno dei difensori chiedendo che la causa fosse spostata dall’aula bunker delle Vallette dove il processo si svolge per motivi di ordine pubblico. I legali di parte civile per la Presidenza del Consiglio hanno negato interferenze dell’esecutivo.(ANSA).

Condividi: