Calcio: serie A, Palermo-Frosinone 4-1

Pubblicato il 12 dicembre 2015 da ansa

(ANSA) – ROMA, 12 DIC – Il Palermo ha battuto il Frosinone 4-1 in un anticipo della 16/a giornata di serie A. Per i rosanero a segno Goldaniga al 5′, Vazquez al 17′, Trajkovski al 60′ e Gilardino all’86’. Il gol del Frosinone porta la firma di Sammarco al 24′. Il Palermo sale così a 18 punti in classifica mentre il Frosinone resta a quota 14, al terzultimo posto.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

17:31May, periodo di transizione è interesse comune

(ANSA) - LONDRA, 22 SET - Un accordo di transizione "è nell'interesse" sia dell'Ue sia del Regno Unito dopo la Brexit. Lo ha detto Theresa May a Firenze, formalizzando la proposta di una fase "di attuazione" durante la quale Londra punta a restare nel mercato unico, offrendo in cambio il mantenimento dei suoi impegni finanziari verso Bruxelles. Tale periodo, secondo i media, dovrà essere di due anni e prevedere un versamento di circa 20 miliardi di euro al bilancio comunitario. Nella fase di transizione di due anni auspicata da Theresa May per il dopo Brexit, fino al 2021, in Gran Bretagna resterà in vigore una serie di norme Ue e la giurisdizione delle corti europee, ma il Regno si riserva di riacquisire piena sovranità sul "controllo dei suoi confini".

17:29Assenteismo: sindaco Assisi, niente sconti

(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 22 SET - "Niente sconti a chi non rispetta la legge e il pubblico impiego": il sindaco di Assisi, Stefania Proietti, commenta così il licenziamento senza preavviso di una dipendente del Comune che attestava falsamente la sua presenza in servizio. Lo fa rispondendo all'ANSA. "Ci siamo mantenuti coerenti - ha sottolineato - con le nostre affermazioni. Chi non rispetta la legge e il pubblico impiego provoca un danno a tutta la collettività, oltre che d'immagine all'ente e alle persone oneste che lavorano per esso. Dipendenti - conclude Proietti - che abbiamo il dovere di difendere".(ANSA).

17:23Papa visita a sorpresa il centro di riabilitazione S.Lucia

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Oggi il Papa è uscito dal Vaticano per una visita a sorpresa alla Fondazione Santa Lucia, in Via Ardeatina, un centro di eccellenza molto conosciuto a Roma, specializzato nella neuro-riabilitazione di pazienti con deficit di movimento e cognitivi, dove vengono trattate patologie derivanti da ictus, lesioni midollari, Parkinson e sclerosi multipla. Papa Francesco accompagnato da Presidente dell' Associazione, Maria Adriana Amadio, e dal Direttore Generale, Edoardo Alesse, ha visitato il reparto di riabilitazione dei bambini affetti da patologie neurologiche. Si è fermato ed ha scherzato con loro; ha scambiato poi alcune parole di conforto con i genitori. Il Papa ha assistito con grande attenzione agli esercizi che consentono ai bambini di acquisire o recuperare la stabilità motoria. In seguito ha visitato il reparto dei pazienti tra i 15 e 25 anni tetraplegici e paraplegici, alcuni dei quali a seguito di incidenti stradali, e la palestra dove le persone anziane svolgono attività per la riabilitazione motoria.

17:19Tajani, sul referendum ha ragione Madrid

(ANSA) - ROMA, 22 SET - "Ha ragione il governo spagnolo, perché questo referendum è contro la Costituzione spagnola e anche contro le norme catalane". Lo ha detto il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani a Rai Radio1 rispondendo alla domanda se il referendum catalano debba tenersi oppure no. "Questo referendum non ha nulla a che vedere con quello in Lombardia e in Veneto: quello è per l'autonomia, questo per la secessione. Mi auguro che si arrivi ad una soluzione politica, che Madrid e Barcellona ricomincino a parlarsi", ha affermato. Tajani, ai microfoni del programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, ha aggiunto: "Il referendum da un punto di vista legale è illegittimo, non è permesso dalla Costituzione, ma questo lo dicono anche gli stessi giuristi catalani".

17:17Calcio: doping, positivo il capitano del Benevento Lucioni

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Un positivo all'antidoping nel campionato di Serie A: si tratta di Fabio Lucioni, capitano del Benevento. Il difensore ha fallito il test effettuato dalla Nado Italia dopo la gara persa dai campani in casa con il Torino 1-0, domenica 10 settembre: la sostanza rilevata è l'anabolizzante Clostebol. Lucioni, che lunedì compirà 30 anni, ne rischia da uno a quattro di squalifica.

17:09Calcio: 1.272 gare irregolari, Pastore a processo in Figc

(ANSA) - ROMA, 22 SET - È durata meno di mezz'ora l'udienza del processo a Vincenzo Pastore davanti alla Disciplinare del Tribunale federale nazionale. L'ex presidente del Comitato campano della Figc, che ha già accumulato 33 mesi d'inibizione per diverse irregolarità gestionali, deve rispondere della violazione dell'articolo 7 (illecito sportivo). Era stato deferito dal procuratore federale Giuseppe Pecoraro per aver "concretizzato un sistema incentrato sulla costante, deliberata violazione delle norme, legittimando l'utilizzazione di un numero elevatissimo di calciatori risultati privi di tesseramento e di certificazione di idoneità sportiva". Quasi 1.000 giocatori fantasma, 357 società coinvolte, 1.272 gare irregolari, 533 risultati falsati: questi i numeri (relativi alla sola stagione 2014-'15 e ai soli campionati campani) di uno scandalo di "gravità assoluta", scrive ancora la Procura. Pastore ha presentato una corposa memoria difensiva e duemila pagine di documenti. La sentenza del procedimento è attesa per i prossimi giorni.

16:57Comune Assisi licenzia dipendente assenteista

(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 22 SET - Licenziata senza preavviso dal Comune di Assisi una dipendente già al centro di un'indagine penale per assenteismo. Lo ha reso noto l'amministrazione spiegando che i decreti attuativi della riforma Madia hanno consentito di intraprendere celermente il procedimento disciplinare, senza attendere gli esiti del processo penale. In particolare la dipendente avrebbe attestato falsamente la sua presenza in servizio mentre si recava in palestra o a fare altro. Sospeso dal servizio in attesa dell'esito del processo penale un vigile urbano accusato di irregolarità legate a delle multe. Nei confronti dei due l'amministrazione si costituirà parte civile. Il Comune di Assisi ha spiegato che "l'atteggiamento fermo" è stato deciso "per adempiere a un dovere civico in un momento di disoccupazione giovanile e di crisi economica, di ricordare a chi ha avuto il privilegio di assumere un incarico nella pubblica amministrazione, che questo comporta dei doveri ineludibili prima ancora che dei diritti".

Archivio Ultima ora