Il Papa a febbraio in Messico, da Guadalupe a Ciudad Juarez

Pubblicato il 12 dicembre 2015 da redazione

12/12/2014 Citta' del Vaticano. Basilica Vaticana, celebrazione Eucaristica nella festivita' di Nostra Signora di Guadalupe. Nella foto papa Framcesco e l'immagine della Madonna di Nostra Signora di Guadalupe

12/12/2014 Citta’ del Vaticano. Basilica Vaticana, celebrazione Eucaristica nella festivita’ di Nostra Signora di Guadalupe. Nella foto papa Framcesco e l’immagine della Madonna di Nostra Signora di Guadalupe

CITTA’ DEL VATICANO. – “Viaggerò per venerarla nel suo Santuario il prossimo 13 febbraio”. Affidando il Messico e il continente americano alla Vergine di Guadalupe, il Papa ha annunciato il suo 12/mo viaggio apostolico, primo dell’Anno giubilare, che toccherà appunto il Messico.

E quasi in contemporanea col suo annuncio durante la messa in San Pietro per la festa di Nostra Signora di Guadalupe, patrona del Messico e delle Americhe, la Sala stampa ha diffuso il programma dell’attesa visita, in programma dal 12 al 18 febbraio 2016. Numerose le tappe: Città del Messico, Ecatepec, il Chiapas con San Cristobal de Las Casas e Tuxtla Gutierrez, quindi Morelia, e infine Ciudad Juarez, l’ex capitale criminale dei narcos, ai confini con gli Stati Uniti.

Undici i voli e tredici i discorsi del Papa in agenda in sei giorni di visita. Il programma prevede la partenza in aereo da Roma-Fiumicino alle 12.30 di venerdì 12 febbraio e l’arrivo alle 19.30 locali a Città del Messico, con l’accoglienza ufficiale all’aeroporto internazionale “Benito Juarez”.

Sabato 13, alle 9.30 locali, la cerimonia di benvenuto al Palazzo Nazionale con la visita di cortesia al presidente della Repubblica Enrique Peña Nieto, seguito alle 10.15 dall’incontro con le autorità, la società civile e il corpo diplomatico. Alle 11.30 il Papa incontrerà i vescovi del Messico nella cattedrale e nel pomeriggio, alle 17.00 – come annunciato oggi nella messa in Vaticano – celebrerà la messa nella basilica di Guadalupe, davanti alla veneratissima immagine della Vergine.

Domenica 14 febbraio, alle 9.20, Francesco si trasferirà in elicottero a Ecatepec, a 25 km dalla capitale, dove alle 10.30 celebrerà la messa nell’area del Centro Studi. Alle 12.50 il rientro in elicottero a Città del Messico, dove alle 16.30 il Papa visiterà l’ospedale pediatrico “Federico Gomez”. Alle 18.00 l’incontro con il mondo della cultura all’Auditorium Nazionale.

Lunedì 15, alle 7.30, il Papa partirà in aereo per Tuxtla Gutierrez, capitale del Chiapas, lo Stato più meridionale del Messico, ai confini con Guatemala. Alle 9.15 da lì Francesco si trasferirà in elicottero a San Cristobal de Las Casas, dove alle 10.15 celebrerà la messa con le comunità indigene del Chiapas nel Centro sportivo municipale. Alle 13.00 il pranzo con rappresentanti di indigeni e alle 15.00 la visita alla cattedrale. Alle 15.35 il Papa tornerà in elicottero a Tuxtla Gutierrez, dove alle 16.15 incontrerà le famiglie nello stadio “Victor Manuel Reyna”.

Alle 18.00 la partenza in aereo per Città del Messico, con arrivo previsto alle 20.00. Martedì 16, alle 7.50, il Papa partirà di nuovo in aereo per Morelia, capoluogo dello Stato di Michoacan nel Messico centrale, dove alle 10.00 è prevista la messa con i sacerdoti, i religiosi e le religiose, e alle 15.15 la visita alla cattedrale. Alle 16.30 l’incontro con i giovani nella stadio “Josè Maria Morelos y Pavon”. Alle 18.55 ritorno in aereo a Città del Messico, con arrivo alle 20.00.

L’ultimo giorno di visita, mercoledì 17 febbraio, il Pontefice partirà in aereo alle 8.35 per Ciudad Juarez, nello Stato settentrionale del Chihuahua, al confine con gli Usa: città che era considerata la più criminale del Messico, se non del mondo, terra di battaglia tra i cartelli dei narcos, ora anche luogo di transito per i migranti che sconfinano verso gli Stati Uniti.

Bergoglio vi atterrerà alle 10.00 all’aeroporto internazionale “Abraham Gonzalez” e alle 10.30 la prima visita sarà al penitenziario. Alle 12.00 incontrerà il mondo del lavoro al Colegio de Bachilleres dello Stato di Chihuahua e alle 16.00 celebrerà la messa nell’Area fieristica. Alle 19.00, infine, la cerimonia di congedo all’aeroporto internazionale, con partenza per l’Italia alle 19.15. L’arrivo a Roma-Ciampino è previsto per le 14.45 dell’indomani, giovedì 18 febbraio.

(di Fausto Gasparroni/ANSA)

Ultima ora

11:13Attacco hacker ai conti di un’azienda piemontese, un arresto

(ANSA) - TORINO, 24 SET - Gli esperti informatici l'hanno battezzato 'man in the middle' ed è uno degli attacchi hacker più comuni e diffusi ai danni delle aziende con rapporti commerciali online. Bastano un indirizzo e-mail e un conto apocrifi ed è possibile dirottare flussi di denaro. E' il caso di una azienda piemontese che si è vista sottrarre il pagamento dall'estero di una ingente fornitura. Il denaro, quasi 40 mila euro, è stato recuperato dalla polizia postale, che ha arrestato un camerunense di 40 anni e indagato la moglie. L'uomo, sorpreso a prelevare in banca, è ora in carcere con l'accusa di riciclaggio; la moglie deve invece rispondere del reato di ricettazione. La polizia è risalita alla loro identità seguendo i movimenti del denaro, dirottato dal conto dell' azienda su un altro deposito e poi versato su un terzo conto per occultarne le tracce. Queste frodi sono ormai frequenti, dicono gli esperti, che invitano le aziende a verificare la correttezza delle comunicazioni online e dei dati scambiati via mail. (ANSA).

11:07Afghanistan: kamikaze a Kabul contro mezzo Nato

(ANSA) - KABUL, 24 SET - E' di almeno tre feriti, secondo la polizia afghana, il primo bilancio di un attacco kamikaze oggi contro un veicolo Nato a Kabul, vicino una sede del Dipartimento nazionale della sicurezza (Nds, servizi di intelligence). Lo riferisce 1TvNews. Secondo un'altra emittente afghana, Tolo Tv, l'attentatore suicida avrebbe preso di mira un convoglio militare danese. La zona dell'attentato è stata isolata dalle forze di sicurezza, mentre alcuni elicotteri la stanno sorvolando. Il ministero dell'Interno a Kabul ha confermato all'inizio del pomeriggio che l'esplosione nell'area di Afshar è stata causata da un'automobile imbottita di esplosivo che si è schiantata contro due veicoli blindati appartenenti a militari stranieri. In un breve comunicato si precisa solo che "tre civili feriti sono stati trasportati in un vicino ospedale".

10:46Afghanistan: kamikaze a Kabul, almeno tre feriti

(ANSA) - KABUL, 24 SET - E' di almeno tre feriti secondo la polizia afghana il primo bilancio dell'attacco oggi di un kamikaze ad un veicolo della Nato a Kabul, vicino una sede del Dipartimento nazionale della sicurezza (Nds, servizi di intelligence). Lo riferisce 1TvNews. Secondo un'altra emittente afghana, Tolo Tv, l'attentatore suicida avrebbe preso di mira un convoglio militare danese. La zona dell'attentato è stata isolata dalle forze di sicurezza, mentre alcuni elicotteri la stanno sorvolando.

10:44Arabia Saudita: abbattuto missile balistico da Yemen

(ANSA) - DUBAI, 24 SET - L'Arabia Saudita ha annunciato di aver abbattuto un missile balistico lanciato dai ribelli sciiti e dai loro alleati dello Yemen durante la Giornata Nazionale del Regno. Una dichiarazione riportata al mattino presto dall'agenzia statale Saudi Press dice che il missile mirava Khamis Mushait, una città nel sud-ovest dell'Arabia Saudita che ospita la base aerea King Khalid.

10:22Morta a Milano Rosilde Craxi, sorella di Bettino

(ANSA) - MILANO, 24 SET - E' morta a Milano, all'età di 77 anni, Rosilde Craxi, sorella dell'ex leader del Psi, Bettino. Era l'ultima dei fratelli Craxi in vita ed era moglie dell'ex sindaco di Milano, Paolo Pillitteri. Lo ha reso noto all'ANSA la famiglia.

05:05Curry, ‘giornata surreale, Trump non si comporta da leader’

NEW YORK - ''Una giornata surreale'': cosi' la stella della Nba Stephen Curry commenta l'affondo del presidente americano Donald Trump che gli ha ritirato l'invito alla Casa Bianca. ''Non so perche' sente la necessita' di prendere di mira certe persone piuttosto che altre. Io un'idea ce l'ho, ma questo non e' quello che fa un leader''.

04:56James ancora contro Trump, usa sport per dividere Paese

NEW YORK - LeBron James torna ad attaccare Donald Trump, stavolta con un video: ''Mi sento frustrato, perche' questa persona che abbiamo messo al potere dopo quello che e' successo dopo Charlottesville sta tentando di usare lo sport per dividere ancor di piu' il popolo americano. E non e' una cosa che posso tollerare, non e' una cosa su cui posso tacere''. Oltre al caso del suo collega della Nba Stephen Curry, James critica Trump anche per aver chiesto di licenziare i giocatori di football americano che non cantano l'inno in segno di protesta.

Archivio Ultima ora