Euro 2016: Conte senza paura, faremo del nostro meglio

Pubblicato il 12 dicembre 2015 da redazione

italia-conte

PARIGI. – Antonio Conte senza paura. Non fa proclami il ct, ma non pensa a un’Italia intimorita dal sorteggio difficile di Euro 2016: “la Storia parla a nostro favore”. Il Belgio “è favorito, anche per la vittoria finale”, ma ha giocato con noi e ci conosce. Ed essere sorteggiati contro l’Italia non fa piacere a nessuno”.

“Non mi pongo obiettivi minimi – dice ancora Conte -, non l’ho mai fatto perchè è da stupidi. Dobbiamo avere l’ambizione di fare qualcosa di straordinario. Sarò soddisfatto se avremo dato tutti il massimo, se non avremo rimpianti e recriminazioni. Poi usciamo quando usciamo, ma dopo dobbiamo poterci guardare negli occhi”.

Il ct è già caldo, il presidente Tavecchio – che gli stava accanto nella sala del sorteggio al Palais des Congres di Parigi – ha riferito che il ct “era tesissimo”: “è vero – ammette Conte – l’ho vissuto con la giusta tensione. Da oggi questa competizione è più vicina, dobbiamo essere caldi per poter giocare, io mi sto scaldando nella testa, nel cuore, nelle gambe”.

Belgio fortissimo, favorito, anche se “nell’amichevole persa hanno avuto episodi favorevoli”. Poi la Svezia di Ibra, “diventato ancora più forte adesso che gioca vicino alla porta, mentre prima gli piaceva girare per il campo”. Infine l’Irlanda “con la sua intensità, la preparazione fisica e il 4-4-2”.

Ma gli occhi di Conte sprizzano ottimismo e fiducia. Al primo anno nella Juventus, sorprese tutti vincendo. Può accadere anche agli Europei? “E’ vero, nessuno ci considerava per la vittoria finale, c’era l’Inter del triplete e il Napoli di Cavani. Noi non ci siamo posti obiettivi, siamo andati avanti per vedere dove arrivavamo. Ma lì avevo tutti i giorni i giocatori con me, mentre con la Nazionale ho più difficoltà. Eppure – afferma con orgoglio – abbiamo fatto passi da gigante rispetto alle prime partite, il gruppo è cresciuto, mi consente anche di trovare soluzioni tattiche diverse. La cosa più bella per me, la soddisfazione più grande è vedere che i ragazzi sono come spugne, recepiscono subito le idee”.

Il punto dolente, anche in questo momento di massima concentrazione in vista di giugno, continua ad essere il braccio di ferro per avere più tempo a disposizione per la Nazionale. Si parla dello stage di febbraio (“ci tengo molto – ha detto il ct – non per far giocare chi ha 50 o 70 partite in Nazionale, ma per esempio per gli Under 21 della passata stagione. Devo capire se Sturaro, Berardi, Bernardeschi, sono pronti per la Nazionale ora o per dopo gli Europei”).

Ma si parla anche del tasto dolente della conclusione delle competizioni il 15 maggio: “da quando giocavo, i giocatori hanno bisogno di 6 o 7 giorni di riposo dopo il campionato, per staccare la spina. Poi ci restano una ventina di giorni per prepararsi fisicamente e tatticamente. Significa arrivare alla competizione meglio degli altri, correre di più. Mi è stato detto che l’attività agonistica finisce il 15 maggio. Sanno benissimo quello che voglio”.

I club? “Non sono i club il mio riferimento, io parlo con il presidente”. Europei col pericolo terrorismo, Parigi blindata. Conte l’ha vissuta per due giorni: “è incredibile quello che è successo, colpire la gente così. Ieri sera sono andato al ristorante e bisogna dire che un pensiero brutto lo fai…hanno colpito lo Stade de France perché volevano fare notizia in tutto il mondo e colpire il calcio significa colpire la gente”.

Ma all’Italia manca il centravanti? “Mancano anche 5 mesi – risponde il ct – faremo grande attenzione, la Nazionale non è chiusa a nessuno. Ma noi siamo arrivati qui con determinati giocatori”. E Balotelli che ha twittato “non vedo l’ora?”. “Ma non vede l’ora di vedere gli europei in tv o di giocarli? Io dico che non ho preclusioni, ma dovrà dimostrarmi tanto, ma tanto tanto…non sarà una passeggiata di salute”.

Un gesto di riconoscenza per i suoi ragazzi, per la “Nazionale del noi e mai dell’io”, un’idea che “i giocatori hanno recepito e assimilato”. Infine il futuro. Conte non ne parla. Lo fa per lui un lapsus freudiano, quando parla di inserire i giovani: “devo capire se mi servono adesso per l’Europeo o se mi serviranno dopo per la preparazione al Mondiale”. Ma poi sorride e si morde la lingua.

(di Tullio Giannotti/ANSA)

Ultima ora

15:02Calcio: Sarri vince Panchina d’oro 2016

(ANSA) - FIRENZE, 27 MAR - Maurizio Sarri ha vinto la panchina d'oro 2016 per la serie A, il premio assegnato dagli allenatori come miglior tecnico. "Solitamente ritirare i premi non mi dà una particolare soddisfazione perché a volte penso si tratta anche di tempo sottratto al mio lavoro in campo ma per questo riconoscimento è diverso: mi dà gusto e mi emoziona". Lo ha detto il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri vincitore della Panchina d'oro con 25 preferenze su 61. "Penso sia dovuto al fatto che la giuria è composta da allenatori ed io fino a 5 anni fa militavo in serie C. Devo ringraziare due società, Empoli e Napoli, ed ancora Marcello Carli e Cristiano Giuntoli: senza loro probabilmente non sarei l'allenatore che sono adesso".

15:00Russia: Navalni condannato a 15 giorni di carcere

(ANSA) - MOSCA, 27 MAR - Alexei Navalni è stato condannato a 15 giorni di carcere dopo l'arresto alla manifestazione anti-corruzione di ieri a Mosca. La pena è stata inflitta dal tribunale Tverskoi di Mosca per l'accusa di non aver obbedito agli ordini della polizia dopo essere stato fermato ieri nel corso di una manifestazione dell'opposizione nella capitale russa: lo riferisce la portavoce di Navalni, Kira Iarmish.

14:57Brexit: May in Scozia, insieme siamo forza inarrestabile

(ANSA) - LONDRA, 27 MAR - "Insieme siamo una forza inarrestabile": è così, con un appello all'unità del Regno, che la premier britannica, Theresa May, si è rivolta oggi agli scozzesi in un discorso tenuto a East Kilbride, in Scozia. May, che più tardi incontrerà la leader indipendentista di Edimburgo, Nicola Sturgeon, ha rivendicato il ruolo di una Gran Bretagna unita nel mondo, evidenziando fra l'altro le missioni militari all'estero, gli aiuti internazionali che fornisce, la sua capacità d'attrarre investimenti stranieri anche con la Brexit.

14:56Lei non gridò,assolto da violenza: insulti a giudice

(ANSA) - TORINO, 27 MAR - Insulti contro il giudice Diamante Minucci sono comparse questa mattina sui muri di fronte al tribunale di Torino. "Protegge gli stupratori" è la scritta realizzata in via Paolo Borsellino, corredata da una "A" cerchiata di anarchia. Minucci è il giudice che, lo scorso 15 febbraio, ha assolto un volontario della Croce Rossa accusato di violenza sessuale nei confronti di una collega perché, sono le motivazioni della sentenza, gli avrebbe detto "solo 'basta'", senza "gridare", "tradire emotività", chiedere aiuto. Il pm Marco Sanini, che ha sempre creduto nella vittima, aveva chiesto una condanna a dieci anni per l'imputato, difeso dagli avvocati Cosimo Maggiore e Vittorio Rossini. I giudici non hanno creduto al racconto della donna e hanno disposto la trasmissione degli atti in procura perché si proceda nei suoi confronti per calunnia. Sul caso il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ha chiesto accertamenti preliminari. Dalla Procura di Torino fanno sapere che la scritta verrà "rimossa subito".

14:56Prostituta uccisa Bologna, omicida si sentiva preso in giro

(ANSA) - BOLOGNA, 27 MAR - L'avrebbe uccisa perché si sentiva preso in giro: sfruttato economicamente dalla donna alla quale nel corso degli anni aveva dato parecchi soldi (circa 40.000 euro) e di cui era innamorato, mentre lui per lei era solo un cliente. Sembra essere questo, secondo le indagini della squadra Mobile di Bologna, il movente dell'omicidio di Ana Maria Stativa, la trentenne romena trovata morta con un colpo alla nuca sabato pomeriggio nella sua abitazione di via Varthema, zona Murri. Il presunto assassino, reo confesso, è il 55enne Francesco Serra, operaio che abita a Cereglio di Vergato, sull'Appennino, in stato di fermo per omicidio aggravato premeditato. Oltre ad ammettere l'omicidio ha fatto ritrovare l'arma, una piccola pistola di quelle utilizzate per uccidere i maiali che si era fatto prestare da un amico allevatore, dicendogli che l'avrebbe utilizzata per uccidere un capretto. (ANSA).

14:52Cc e Gdf assenti cerimonia Polizia,Gabrielli,non finisce qua

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 27 MAR - Nota polemica in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria da parte del Comune di Ascoli Piceno alla Polizia di Stato per l'attività di soccorso durante il terremoto. L'ha sollevata lo stesso capo della Polizia Franco Gabrielli, indicando "due sedie che vedo vuote, e che sono indice di una caduta di stile sulla quale naturalmente faremo le rimostranze del caso". L'allusione, esplicitata poi con i giornalisti al termine della cerimonia, era ai posti rimasti vuoti che erano stati riservati ai vertici provinciali di Carabinieri e Gdf. "Questi due signori - ha detto Gabrielli - forse non sanno che il Capo della Polizia non è solo tale, ma è anche direttore generale della pubblica sicurezza, all'interno della quale, loro svolgono le rispettive funzioni a seguito delle direttive del Ministro dell'Interno, che si avvale del Dipartimento della pubblica sicurezza per svolgere questa altissima funzione pubblica. E di questo - ha assicurato - chiederemo assolutamente conto''.

14:52Mattarella, troppa violenza verbale tra noi e sul web

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - "Quando si diffondono fenomeni come quello, con modalità diffuse di linguaggio violento, non sono sufficienti gli appelli per correggerli, servono anche linguaggi altrettanto efficaci". L'allarme su un eccesso di violenza verbale "che circola sempre più velocemente tra il web e le nostre relazioni umane" è stato lanciato dal presidente Mattarella in un discorso oggi al Quirinale dove ha invitato il mondo del cinema ad "aiutarci a riflettere, a superare barriere e pregiudizi, a scoprire il valore delle diversità".

Archivio Ultima ora