Euro 2016: Conte senza paura, faremo del nostro meglio

Pubblicato il 12 dicembre 2015 da redazione

italia-conte

PARIGI. – Antonio Conte senza paura. Non fa proclami il ct, ma non pensa a un’Italia intimorita dal sorteggio difficile di Euro 2016: “la Storia parla a nostro favore”. Il Belgio “è favorito, anche per la vittoria finale”, ma ha giocato con noi e ci conosce. Ed essere sorteggiati contro l’Italia non fa piacere a nessuno”.

“Non mi pongo obiettivi minimi – dice ancora Conte -, non l’ho mai fatto perchè è da stupidi. Dobbiamo avere l’ambizione di fare qualcosa di straordinario. Sarò soddisfatto se avremo dato tutti il massimo, se non avremo rimpianti e recriminazioni. Poi usciamo quando usciamo, ma dopo dobbiamo poterci guardare negli occhi”.

Il ct è già caldo, il presidente Tavecchio – che gli stava accanto nella sala del sorteggio al Palais des Congres di Parigi – ha riferito che il ct “era tesissimo”: “è vero – ammette Conte – l’ho vissuto con la giusta tensione. Da oggi questa competizione è più vicina, dobbiamo essere caldi per poter giocare, io mi sto scaldando nella testa, nel cuore, nelle gambe”.

Belgio fortissimo, favorito, anche se “nell’amichevole persa hanno avuto episodi favorevoli”. Poi la Svezia di Ibra, “diventato ancora più forte adesso che gioca vicino alla porta, mentre prima gli piaceva girare per il campo”. Infine l’Irlanda “con la sua intensità, la preparazione fisica e il 4-4-2”.

Ma gli occhi di Conte sprizzano ottimismo e fiducia. Al primo anno nella Juventus, sorprese tutti vincendo. Può accadere anche agli Europei? “E’ vero, nessuno ci considerava per la vittoria finale, c’era l’Inter del triplete e il Napoli di Cavani. Noi non ci siamo posti obiettivi, siamo andati avanti per vedere dove arrivavamo. Ma lì avevo tutti i giorni i giocatori con me, mentre con la Nazionale ho più difficoltà. Eppure – afferma con orgoglio – abbiamo fatto passi da gigante rispetto alle prime partite, il gruppo è cresciuto, mi consente anche di trovare soluzioni tattiche diverse. La cosa più bella per me, la soddisfazione più grande è vedere che i ragazzi sono come spugne, recepiscono subito le idee”.

Il punto dolente, anche in questo momento di massima concentrazione in vista di giugno, continua ad essere il braccio di ferro per avere più tempo a disposizione per la Nazionale. Si parla dello stage di febbraio (“ci tengo molto – ha detto il ct – non per far giocare chi ha 50 o 70 partite in Nazionale, ma per esempio per gli Under 21 della passata stagione. Devo capire se Sturaro, Berardi, Bernardeschi, sono pronti per la Nazionale ora o per dopo gli Europei”).

Ma si parla anche del tasto dolente della conclusione delle competizioni il 15 maggio: “da quando giocavo, i giocatori hanno bisogno di 6 o 7 giorni di riposo dopo il campionato, per staccare la spina. Poi ci restano una ventina di giorni per prepararsi fisicamente e tatticamente. Significa arrivare alla competizione meglio degli altri, correre di più. Mi è stato detto che l’attività agonistica finisce il 15 maggio. Sanno benissimo quello che voglio”.

I club? “Non sono i club il mio riferimento, io parlo con il presidente”. Europei col pericolo terrorismo, Parigi blindata. Conte l’ha vissuta per due giorni: “è incredibile quello che è successo, colpire la gente così. Ieri sera sono andato al ristorante e bisogna dire che un pensiero brutto lo fai…hanno colpito lo Stade de France perché volevano fare notizia in tutto il mondo e colpire il calcio significa colpire la gente”.

Ma all’Italia manca il centravanti? “Mancano anche 5 mesi – risponde il ct – faremo grande attenzione, la Nazionale non è chiusa a nessuno. Ma noi siamo arrivati qui con determinati giocatori”. E Balotelli che ha twittato “non vedo l’ora?”. “Ma non vede l’ora di vedere gli europei in tv o di giocarli? Io dico che non ho preclusioni, ma dovrà dimostrarmi tanto, ma tanto tanto…non sarà una passeggiata di salute”.

Un gesto di riconoscenza per i suoi ragazzi, per la “Nazionale del noi e mai dell’io”, un’idea che “i giocatori hanno recepito e assimilato”. Infine il futuro. Conte non ne parla. Lo fa per lui un lapsus freudiano, quando parla di inserire i giovani: “devo capire se mi servono adesso per l’Europeo o se mi serviranno dopo per la preparazione al Mondiale”. Ma poi sorride e si morde la lingua.

(di Tullio Giannotti/ANSA)

Ultima ora

22:34Calcio: Bernardo Silva dal Monaco al Manchester City

(ANSA) - MANCHESTER, 26 MAG - Bernardo Silva, nazionale portoghese di 22 anni, passa dal Monaco al Manchester City. Durata del contratto e costo dell'operazione non sono stati resi noti, ma i media inglesi ipotizzano una affare da circa 43 milioni di sterline. Con la maglia del Monaco, Silva ha vinto quest'anno il campionato francese e raggiunto le semifinali di Champions. E' un rinforzo fortemente voluto dal tecnico Pep Guardiola, che ha concluso la prima stagione al City senza vincere trofei. Il centrocampista ha già superato le visite mediche e dal primo luglio sarà a tutti gli effetti a disposizione di Guardiola.

22:31Egitto: autorità, colpite basi miliziani in est Libia

(ANSA-AP) - IL CAIRO, 26 MAG - Responsabili egiziani hanno riferito stasera che aerei da combattimento egiziani hanno compiuto raid e hanno colpito basi di miliziani nell'est della Libia. Si tratta, hanno detto, della risposta al sanguinoso attentato compiuto oggi contro i cristiani copti egiziani. Il presidente Abdel Fattah al Sisi ha rivolto un appello al presidente Usa, Donald Trump, perché prenda la guida della lotta al terrorismo. "Rivolgo il mio appello al presidente Trump: io mio fido di te, della tua parola e della tua capacità di fare della lotta al terrorismo globale il tuo obiettivo principale". Sisi ha poi ripetuto il suo appello a punire i Paesi che finanziano, armano o addestrano i terroristi.

21:47Calcio: Mandzukic a riposo, col Bologna c’è Sturaro

(ANSA) - TORINO, 26 MAG - Niente Bologna per Mario Mandzukic, a cui mister Allegri dovrebbe concedere un turno di riposo in vista della finale Champions di Cardiff. Al suo posto al Dall'Ara dovrebbe esserci Sturaro. Questa l'indicazione emersa al termine dell'allenamento svolto dalla Juventus nel pomeriggio.

21:42Blue Whale: Procura Udine indaga su presunto caso in Friuli

(ANSA) - UDINE, 26 MAG - La Procura di Udine ha aperto un fascicolo per "istigazione al suicidio a carico di ignoti" per un sospetto caso di Blue Whale, la sfida delle 50 prove in 50 giorni che istigherebbe gli adolescenti fino al suicidio. La vicenda coinvolgerebbe una ragazzina friulana. Lo si apprende dal Procuratore di Udine, Antonio De Nicolo. Stando agli elementi emersi finora, la minore coinvolta sarebbe ancora nella fase iniziale della sfida, che comincia con la sveglia alle 4 del mattino e la visione di film horror per arrivare fino al suicidio gettandosi dal palazzo più alto della città, dopo le ferite autoinferte con un temperino per tatuarsi una balena sul braccio, da cui il nome di Blue Whale. E' stato lanciato dai genitori l'allarme sul quale stanno indagando la Procura della Repubblica di Udine e la Polizia Postale. La ragazzina vive in provincia di Udine e ha 13 anni. I genitori hanno notato un tatuaggio, simile a quello del Blue Whale, sul braccio della figlia.

21:12Terrorismo: Minniti, sbaglio fare scambio sicurezza-libertà

(ANSA) - TODI (PERUGIA), 26 MAG - "E' fondamentale tenere insieme due principi, quello di garantire la sicurezza dei cittadini ma anche la loro libertà. Non è possibile fare uno scambio tra sicurezza e libertà, sarebbe la cosa più sbagliata di questo mondo": lo ha detto il ministro dell'Interno, Marco Minniti, intervenendo oggi a Todi ad un incontro a sostegno del candidato a sindaco del centro sinistra Carlo Rossini. presente anche la presidente della Regione Catiuscia Marini. Soffermandosi sul tema del terrorismo il ministro ha detto che "sicurezza e libertà devono essere due termini strettamente connessi" perché al cittadino non "serve avere una sicurezza che lo isola e che non gli permette di vivere serenamente la sua vita". (ANSA).

21:11Ariana Grande tornerà a Manchester per concerto beneficienza

(ANSA) - LONDRA, 26 MAG - La cantante americana Ariana Grande tornerà a Manchester per un concerto di beneficienza per le vittime dell'attacco avvenuto lunedì scorso all'Arena al termine di uno dei suoi concerti nella città britannica. Lo ha reso noto la stessa cantante su Twitter. "Ritornerò in questa incredibile e coraggiosa città di Manchester per passare del tempo con i miei fan e per un concerto di beneficienza in onore e per raccogliere soldi per le vittime e le loro famiglie", ha cinguettato la cantante. Grande ha poi precisato che sta lavorando sui dettagli del nuovo appuntamento e "appena saranno confermati li condividerà", aggiungendo che il suo "cuore, le preghiere e le sue più sincere condoglianze vanno alle vittime dell'attacco".

21:09Processo Juve: Pecoraro “Io non ho chiesto patteggiamento”

(ANSA) - ROMA, 26 MAG - "La Procura, costituendo l'accusa, non poteva fare alcuna proposta di patteggiamento": il procuratore federale, Giuseppe Pecoraro, precisa all'Ansa i termini di quanto avvenuto oggi nella prima udienza del processo sportivo a carico della Juventus e del presidente Andrea Agnelli per la vicenda legata alla vendita di biglietti e rapporti con gli ultras. "La Procura - spiega Pecoraro - si è esclusivamente confrontata con la Juventus per cercare una soluzione accoglibile da entrambe la parti. Il confronto è stato sospeso nel momento in cui la Juventus ha richiesto un rinvio per poter riflettere sulle varie soluzioni di carattere generale che la parti hanno prospettato", ha concluso.

Archivio Ultima ora