Truffa a Università,sospensione e sequestro a docente barese

(ANSA) – BARI, 14 DIC – Avrebbe percepito indebitamente 120mila euro in 5 anni truffando l’Università di Bari mentre, assieme a quella di docente, svolgeva (all’insaputa dell’ateneo) l’attività di medico del lavoro. Per truffa, falso e violenza morale, la magistratura ha notificato a Marina Musti un’ordinanza di sospensione dalla professione per nove mesi e disposto il sequestro di un immobile. Musti è titolare della cattedra di ‘Medicina preventiva’ e direttore dell’Uoc di Medicina del lavoro al Policlinico.

Condividi: