A Natale gli italiani tornano al ristorante, +2,8 le prenotazioni

Pubblicato il 14 dicembre 2015 da redazione

tavola-natale

ROMA. – Per il pranzo di Natale gli italiani tornano al ristorante dove 7,3 milioni (il 12%) festeggeranno quest’anno la ricorrenza. Sembra raccogliere sempre più consensi l’idea del 25 fuori casa, vuoi per la ripresina vuoi per mancanza di tempo e voglia di festa scacciapensieri.

Le presenze al ristorante sono stimate in crescita del 2,8% rispetto al 2014, annuncia Fipe, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi che prevede per il pranzo natalizio fuori casa una spesa di 308 milioni di euro e un prezzo medio del conto pro capite sui 50 euro. Una nicchia (2%), poco più di un milione, il pranzo natalizio lo consumerà all’estero. La maggioranza tuttavia (l’84,5%), anche se in leggera flessione rispetto allo scorso anno, resterà a casa, soprattutto famiglie, gli over 55 e i residenti nelle regioni del Centro Italia.

La formula largamente prevalente, precisa la Fipe, è quella del menu “tutto compreso”, ad un prezzo medio di 50 per sette portate. In un ristorante su due ci sarà un menu-bambini, ad un costo medio di 21 euro. Il 71,3% dei ristoranti ha già previsto specifiche varianti per chi ha particolari esigenze alimentari (allergie e/o intolleranze).

Per il cenone della Vigilia, invece le previsioni evidenziano una serata più “casalinga” per l’86,5% della popolazione (52 milioni di italiani). Nel complesso, rimarca Fipe, 4,7 milioni di italiani, ossia il 7,7% della popolazione, passeranno la Vigilia al ristorante, soprattutto i giovani e giovanissimi e i residenti nelle regioni del Sud. Poco più di un milione (1,9%) chi consumerà la cena della Vigilia in un ristorante all’estero.

“Le previsioni per le festività natalizie nel fuori casa sono un ulteriore segnale di buon auspicio – commenta il presidente della Fipe Lino Enrico Stoppani – per il settore che vale 76 miliardi di euro e pone il nostro Paese al terzo posto in Europa per consumi e presenze. La spesa prevista di 308 milioni di euro per il solo pranzo di Natale è una stima incoraggiante per il settore e per l’intera economia”.

A tentare gli amanti delle buona tavola le proposte degli chef per il pranzo di Natale. A Roma, il ristorante La Pergola che ha appena avuto conferma delle tre stelle Michelin con la cantina insignita del “Grand Award” di Wine Spectator, il menu di Heinz Beck a 420 euro spazia dal tradizionale brodo di cappone affumicato ai medaglioni di astice con tofu di mandorle.

Comincia poi a far tendenza il menu da asporto, cucinato al ristorante, come da Atlas Coelestis o a Il Focolare, e consumato tra le mura domestiche. Mentre è un invito al viaggio il menu di Luciano e Massimo Spigaroli all’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (Parma), dove ci sono le più antiche cantine di stagionatura del mondo. Il prezzo del pranzo è di 88 euro e contempla tra l’altro il culatello Platinum Spigaroli di 42 mesi con burro delle vacche rosse, anolini, bollito misto della tradizione con mostarda, tacchinetta del Ducato disossata con i marroni di Berceto, vini e infusi di Corte.

Panettoni d’autore take-away dal tristellato Alajmo che propone cinque varianti all’olio e al burro, quello senza glutine latte e latticini, oltre al Pan d’olio allo zafferano, vaniglia e bacche di Goji, i mandorlati, i gianduiotti, e torroni morbidi per la prima volta senza uova.

(di Alessandra Moneti/ANSA)

Ultima ora

14:41G7 Ischia: protesta con salsa in mare,’è sangue migranti’

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 19 OTT - I manifestanti che stanno partecipando a Ischia (Napoli) al corteo anti G7 hanno inondato di salsa di pomodoro un piccolo tratto della banchina olimpica del porto e poi l'hanno gettata anche in una zona di mare. Una protesta per denunciare: "questo è il sangue dei migranti che vengono fatti morire in mare", come ha detto uno dei manifestanti al megafono.

14:39Calcio: Mourinho ‘rivede’ contratto che lo lega allo United

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Josè Mourinho festeggia il 'percorso netto' in Champions (nove punti in tre partite) rinegoziando il contratto con lo lega al Manchester United. Secondo Espn, l'allenatore portoghese ha già avviato una trattativa per definire i termini di un nuovo accordo, dopo quello siglato nel 2016, quando prese il posto dell'olandese Louis Van Gaal. L'attuale contratto lega il tecnico portoghese al club di Old trafford fino al 2019, ma è già allo studio una nuova ipotesi economico-contrattuale. Una notizia che stride con le dichiarazioni del diretto interessato che, nei giorni scorsi, ha specificato di essere poco disposto a concludere la propria carriera a Manchester. In futuro, è stato lo stesso portoghese a farlo notare, potrebbe guidare il PSG, la cui panchina attualmente è occupata dallo spagnolo Unai Emery.

14:38Calcio: Juve, Costa “con lo Sporting vittoria decisiva”

(ANSA) - TORINO, 19 OTT - "É stata una vittoria decisiva per la squadra: era una partita molto difficile, ma abbiamo giocato con pazienza". E' un Douglas Costa finalmente decisivo, dopo il difficile impatto con il campionato italiano, quello che commenta la vittoria della Juventus sullo Sporting Lisbona. Il brasiliano è stato l'autore dell'assist per il gol con cui Mandzukic ha ribaltato l'iniziale svantaggio, regalando ai bianconeri tre punti fondamentali in chiave qualificazione. "Il campionato italiano è totalmente diverso dalla Bundesliga, dove le marcature sono diverse e c'è più spazio - osserva il giocatore - ma col tempo mi adatterò". Nessuna preferenza, invece, per la posizione in campo: "Non c'è una posizione dove mi trovo meglio - dice -. Al Bayern giocavo a destra, ma io gioco dove mi chiedono e cerco di fare il meglio".

14:32Migranti: occupazione ex Moi, processo al via a febbraio

(ANSA) - TORINO, 19 OTT - L'insediamento nelle case del villaggio ex Moi a Torino da parte di centinaia di migranti arriva in tribunale. La procura ha citato in giudizio due persone con l'accusa di avere aiutato i primi extracomunitari (quantificati in circa 150) nel marzo del 2013 nel corso di una manifestazione. L'accusa mossa dal pm Antonio Rinaudo è di occupazione aggravata di edificio pubblico. Uno dei due imputati, in base a quanto si apprende, è Andrea Bonadonna, uno dei leader del centro sociale Askatasuna. Il secondo è una giovane volontaria di un'associazione che, a quanto risulta dalle indagini, accompagnò gli stranieri all'interno del complesso. Gli avvocati difensori sostengono che i due non sono punibili perché i migranti erano "in stato di necessità". Sull'ex Moi pende da anni un'ordinanza di sgombero. (ANSA).

14:23Espulso algerino, su fb istigava contro i cristiani

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - Un cittadino algerino 34enne, Mane Melal Melaie, irregolare sul territorio nazionale, è stato espulso per motivi di sicurezza. L'uomo era stato denunciato all'Autorità Giudiziaria dalla Digos di Catania per "istigazione a commettere delitti di terrorismo" dopo aver pubblicato, sul proprio profilo facebook, frasi di consenso alle persecuzioni contro le comunità cristiane in Medio Oriente da parte di formazioni jihadiste. Con quella di oggi sono 86 le espulsioni eseguite nel 2017 e 218 quelle eseguite dal primo gennaio 2015 ad oggi. L'algerino, entrato in Italia nel gennaio 2016 da Lampedusa, online si faceva chiamare Zidan Zidane e aveva pubblicato sul profilo facebook un link titolato "Spunta la mappa dello sterminio: così la jihad elimina i cristiani" (commentandolo con frasi di consenso) che è risultato essere collegato ad articoli diffusi su fonti aperte relativi a persecuzioni nei confronti di comunità cristiane in Medio Oriente da parte di milizie jiahadiste.

14:13Formula E: Raggi, Roma non è museo ma leader innovazione

(ANSA) - ROMA, 19 OTT - "Non possiamo considerare la città di Roma come un museo a cielo aperto, Roma deve essere leader nel campo dell'innovazione. E la Formula È è un' occasione per dimostrare che è possibile. Non potevamo non accettare questa sfida: portare a Roma un grandissimo evento sportivo e una visione di mondo che è la nostra". Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi durante la presentazione della Formula E all'Eur. "Io alla guida di una monoposto? Inizio ad allenarmi", ha aggiunto scherzando.

14:10Sospesa attività di quattro centri di cartomanzia su web

(ANSA) - PERUGIA, 19 OTT - Sospesa a tempo indeterminato l'attività di quattro società di cartomanzia telefonica e via web che operavano tra Perugia e Bastia Umbra presso le quali - secondo polizia e carabinieri - operavano non esperti di esoterismo ma addetti commerciali. A loro carico è stato applicato un provvedimento amministrativo del questore del capoluogo umbro Francesco Messina per l'abuso della credulità. Uno dei titolari è stato poi denunciato penalmente per non avere rispettato la sospensione. Dall'indagine, alla quale ha collaborato anche l'ispettorato del lavoro, è emerso che i centri di cartomanzia ricevevano telefonate da tutta Italia. Il pagamento dei presunti servizi avveniva tramite numeri a pagamento 899 o, in maniera anticipata, con carte di credito. "Il ricorso a questi servizi - ha spiegato Messina - è risultato particolarmente diffuso. Forse anche perché con i problemi legati alla crisi le persone sono spinte a trovare conforto in servizi che poco hanno a che fare con la realtà". (ANSA).

Archivio Ultima ora