Papa: l’indifferenza minaccia la famiglia umana

Pubblicato il 15 dicembre 2015 da redazione

papa-francesco-roma

CITTA’ DEL VATICANO. – E’ stato l’anno del piccolo corpo di Aylan abbandonato sul basgnasciuga di Bodrum, in Turchia, e dei troppi corpi, tantissimi giovani, uccisi al Bataclan e negli attentati del 13 novembre, perpetrati in nome di Dio. Immagini che, almeno per un po’, hanno dissolto l’indifferenza, e scosso le coscienze delle persone e degli Stati. Chissà se papa Francesco le aveva presenti nello scrivere “Vinci l’indifferenza e conquista la pace”, Messaggio per la 49.ma Giornata mondiale per la pace, pubblicato oggi e, come sempre, inviato a tutti i capi di Stato del mondo.

Certo è che nel testo forte è la denuncia del fatto che “l’indifferenza costituisce una minaccia per la famiglia umana”, e che va contrastata, dai singoli e dagli Stati, per “conquistare la pace”. “Dio non è indifferente, a Dio importa dell’umanità”, è il significativo incipit, dal forte potenziale interreligioso ed ecumenico, del Messaggio: 21 pagine in cui, partendo dai segnali positivi della Cop21 di Parigi sul clima, del summit di Addis Abeba e della Agenda 2030 dell’Onu per lo sviluppo sostenibile, papa Francesco si muove tra eredità del Concilio e insegnamenti di Benedetto XVI e Giovanni Paolo II, per denunciare l’indifferenza verso Dio, verso il prossimo e verso il creato, e che mina la “corresponsabilità solidale, radice della vocazione fondamentale alla fratellanza e alla vita comune”.

L’indifferente, colui che “chiude il cuore per non prendere in considerazione gli altri, chiude gli occhi per non vedere ciò che lo circonda o si scansa per non essere toccato dai problemi altrui” è una tipologia umana che sempre esistita ma, denuncia il Papa, “ai nostri giorni ha superato decisamente l’ambito individuale per assumere una dimensione globale e produrre il fenomeno della ‘globalizzazione dell’indifferenza’”.

L’indifferenza “cerca spesso pretesti: nell’osservanza dei precetti rituali, nella quantità di cose che bisogna fare, negli antagonismi che ci tengono lontani gli uni dagli altri, nei pregiudizi di ogni genere che ci impediscono di farci prossimo”. Alla indifferenza il Pontefice oppone la “solidarietà”, “virtù morale e atteggiamento sociale”, contro le “piaghe del nostro tempo”, e nella “innegabile interdipendenza” nel mondo globalizzato tra “la vita del singolo e della sua comunità in un determinato luogo e quella di altri uomini e donne nel resto del mondo”.

A questa analisi il Messaggio affianca una serie di appelli in vista di “gesti concreti” e “atti di coraggio”, soprattutto degli Stati, per costruire la pace: contro la pena di morte, per l’amnistia; per nuove legislazioni sulle migrazioni nel senso della accoglienza e della integrazione; per il lavoro, la casa e la terra, soprattutto per le categorie sociali più fragili; per evitare “non trascinare altri popoli in conflitti e guerre”; per la cancellazione o la gestione sostenibile del debito internazionale dei paesi poveri; per politiche di cooperazione che non si pieghino alla “dittatura di alcune ideologie”, e non siano “lesive dei valori delle popolazioni locali e del diritto dei nascituri alla vita”.

Gli appelli si fondano sulla certezza che la “cultura della solidarietà”, che il Papa invita tutti, media compresi, a costruire, è già vitale nelle ong e gruppi caritativi, non solo ecclesiali, in quanti soccorrono i migranti, nei reporter che “informano sulle situazioni che interpellano le coscienze”, in quanti difendono i diritti umani, nelle famiglie che “educano controcorrente”, in quanti hanno accolto un migrante a casa, nei giovani che “si uniscono per realizzare progetti di solidarietà”. Anche se di loro si parla poco, il Papa li vuole “incoraggiare: la loro fame e sete di giustizia sarà saziata”.

(giovanna.chirri@ansa.it)

Ultima ora

02:29Rigopiano: lutto nel Salernitano per morte Feniello

(ANSA) - VALVA (SALERNO), 25 GEN - Stefano Feniello, il 28enne originario di Valva (Salerno), non ce l'ha fatta. Il suo corpo privo di vita è stato estratto ieri dalle macerie dell'hotel Rigopiano. "E' una notizia che non avrei mai voluto ricevere - dice il sindaco, Vito Falcone - eravamo consci che con il passare dei giorni le possibilità di ritrovarlo in vita diminuivano sempre più, ma la speranza di un miracolo c'è sempre stata. Purtroppo non abbiamo potuto festeggiare il suo ritorno a Valva". Il piccolo comune del Salernitano in questi giorni si è stretto attorno alla famiglia Feniello. Una famiglia numerosa, ben sette fratelli, molti dei quali in questi giorni sono andati a Pescara per dare sostegno ad Alessio, il papà di Stefano. Ora dovrà essere fissata la data dei funerali. "Quel giorno - dice il sindaco - proclamerò il lutto cittadino. Non faremo mancare la nostra vicinanza alla famiglia, dimostrata in questi giorni drammatici dalla nostra comunità".

01:23Vela: Coppa del Mondo a Miami, italiani subito protagonisti

(ANSA) - MIAMI (USA), 24 GEN - È subito grande spettacolo a Miami dove, in condizioni praticamente perfette - tra gli 8 e i 15 nodi di vento e con un sole sempre presente - sono cominciate le regate della Coppa del Mondo di Vela, circuito itinerante riservato alle Classi Olimpiche che proprio in Florida, con oltre 400 velisti di 44 Nazioni in acqua, ha fatto il suo esordio stagionale. Se la Baia di Biscayne ha sfoderato il suo miglior azzurro, anche gli italiani non sono stati da meno, partendo subito bene in alcune classi: nel Catamarano per equipaggi misti Nacra 17, con Lorenzo Bressani e Caterina Marianna Banti, e nel Doppio 470 maschile con Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò. Bressani-Banti hanno dominato la flotta chiudendo con due vittorie e un secondo posto, risultati che li hanno proiettati subito al comando con 3 punti di vantaggio sugli inglesi Phipps-Boniface, mentre i due romani, vincitori la settimana scorsa del Campionato Nord Americano 470, sono secondi in classifica a tre punti dai giapponesi Doi-Kimura.

00:16Calcio: Coppa Italia, Napoli in semifinale

(ANSA) - NAPOLI, 24 GEN - Il Napoli si è qualificato per le semifinali di Coppa Italia grazie al successo per 1-0 sulla Fiorentina. Partita molto vivace con occasioni da entrambe le parti e decisa al 71' da un colpo di testa di Callejon su cross dalla sinistra di Hamsik. Le squadre hanno finito l'incontro in 10 per le espulsioni nel finale di Hysaj e Maxi Olivera. In semifinale il Napoli incontrerà la vincente di Juventus-Milan, in programma domani.

00:12Rigopiano, estratta la diciottesima vittima

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - E' un uomo non ancora identificato la diciottesima vittima estratta dai Vigili del fuoco dall' hotel Rigopiano di Farindola (Pescara), travolto da una valanga mercoledì scorso. Lo ha fatto sapere la Prefettura di Pescara. Il numero delle vittime sale così a 18; scende a 11 il numero dei dispersi.

23:59Calcio: Coppa d’Africa, Costa d’Avorio eliminata

(ANSA) - ROMA, 24 GEN - Fuori i campioni in carica della Costa d'Avorio, vanno ai quarti la Repubblica Democratica del Congo e Marocco. Questo il responso della Coppa d'Africa dopo l'ultimo turno del gruppo C, le cui partite sono state giocate oggi. I Simba del Congo hanno battuto il Togo per 3-1, vincendo il girone. Reti di Kabananga (29' pt), Mubele (9' st) e M'Poku (35' st). A segno Laba (24' st) per gli Sparvieri togolesi, tra le cui file il portiere Agassa ha mantenuto il proposito di non giocare dopo che, in patria, dei teppisti gli avevano devastato la casa. Nell'altro match di oggi sconfitta degli Elefanti ivoriani contro il Marocco di capitan Benatia. è finita 1-0 con rete di Alioui. Questa la classifica finale del girone: RD Congo 7; Marocco 6; Costa d'Avorio 2; Togo 1.

23:56Calcio: Sampdoria, rescisso contratto Cassano

(ANSA) - GENOVA, 24 GEN - "La rescissione con Cassano è un epilogo amaro, il suo ritorno poteva essere diverso, ma alla fine dirsi addio è la soluzione migliore per entrambi visto che le posizioni sono differenti ma tutte e due legittime". Con queste parole all'emittente Primocanale, il braccio destro del presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, l'avvocato Antonio Romei, ha confermato il divorzio tra la Sampdoria e Antonio Cassano. La rescissione del contratto che legava il giocatore alla Sampdoria sino a giugno, verrà ufficializzata probabilmente giovedì ma oggi a Bogliasco c'è stato l'incontro decisivo. Cassano, già in blucerchiato dal 2007 al gennaio 2011, era tornato alla Sampdoria nell'agosto 2015 ma dalla scorsa estate non rientrava più nei piani societari e dopo essere stato messo fuori rosa, solo a novembre aveva avuto il via libera per allenarsi con la Primavera. Ora per lui, che non vorrebbe lasciare la Liguria, c'è già l'offerta dell'Entella. Non verranno prese in considerazione le proposte dalla Cina.

23:35Sci: slalom Schladming, vittoria Kristoffersen

(ANSA) - SCHLADMING (AUSTRIA), 24 GEN - Il norvegese Henrik Kristoffersen ha vinto la 20/a edizione dello slalom speciale notturno di Schladming bissando il successo dello scorso anno. Al secondo posto l'austriaco Marcel Hirscher in 1.39.92 davanti al russo Alexander Khoroshilov in 1.40.46. Migliore degli italiani il trentino Stefano Gross, quinto in 1.41.37 Gli altri azzurri in classifica sono Manfred Moelgg, 12/o in 1.42.36, il giovane Tommaso Sala 20/o in 1.43.08 e Giuliano Razzoli 22/o in 1.43.37, mentre Patrick Thaler ha inforcato con dolorosa torsione al ginocchio destro. Dopo questa gara in classifica generale di Coppa l'austriaco Marcel Hirscher e' saldamente al comando con 1.160 punti davanti a Kristoffersen a quota 792. La coppa maschile si trasferisce ora in Germania, a Garmisch-Partenkirchen: venerdì una prima discesa recupero di Wengen, sabato un'altra discesa e domenica slalom gigante. Sono le ultime gare in queste discipline prima dei Mondiali di St.Moritz.

Archivio Ultima ora