Tangenti su 33 appalti a Roma, arrestati 7 funzionari

(ANSA) – ROMA, 16 DIC – Mazzette per chiudere un occhio sulla regolare esecuzione dei lavori di manutenzione di strade e infrastrutture: 33 le gare d’appalto finite nel mirino della procura di Roma e dei Carabinieri del Noe, che hanno arrestato 7 funzionari pubblici. Sedici milioni il valore degli appalti, sui quali sarebbero stati pagati in due anni 650 mila euro di tangenti. Secondo i pm, “tutto lascia pensare che il sistema coinvolga gran parte delle imprese che operano nel settore” della manutenzione urbana.

Condividi: