Perquisizioni Skinheads,nel mirino coop migranti FestaReggio

(ANSA) – REGGIO EMILIA, 16 DIC – Per la Digos di Reggio Emilia alcuni militanti di Veneto Fronte Skinheads perquisiti il 4 novembre hanno partecipato anche all’affissione di striscioni (“4.11.1918: non passa lo straniero – 4.11.2015: accogliamo il continente nero”) trovati anche sulla rete di recinzione della coop sociale ‘Dimora di Abramo’. La struttura per l’accoglienza di immigrati finì al centro di polemiche per un progetto d’integrazione che aveva portato profughi come volontari alla Festa dell’Unità di Reggio.

Condividi: