Parà italiani sulla diga di Mosul, partenza in primavera

Pubblicato il 16 dicembre 2015 da redazione

Nella foto la diga di Mosul liberata dai curdi. Foto di Alfonso Desiderio/Ansa

Nella foto la diga di Mosul liberata dai curdi. Foto di Alfonso Desiderio/Ansa

ROMA. – Saranno presumibilmente i paracadutisti della Folgore a presidiare la diga di Mosul, in Iraq, a pochi chilometri dalla linea del fronte che vede contrapposti le milizie dello Stato Islamico ed i peshmerga. Ma l’operazione – particolarmente complessa e delicata – non partirà prima di maggio-giugno prossimi, a quanto si apprende.

Dopo aver anticipato la notizia, il premier Matteo Renzi l’ha ribadita alle Camere. “Ci è stato chiesto dalla comunità internazionale, in particolar modo in asse con gli Stati Uniti – ha detto – di intervenire insieme perché quella diga sia riparata. Lo faremo perché l’Italia non si tira indietro di fronte alle proprie responsabilità”.

Saranno 450-500 i militari italiani inviati a Mosul. La panificazione è stata avviata dai vertici delle forze armate. Nelle prossime settimane partiranno gli osservatori per capire la situazione sul terreno e mettere a fuoco la logistica della missione, che porterà gli italiani vicino al cuore del conflitto in Iraq.

La linea del fronte – non fissa, ma mobile, con avanzate e ripiegamenti continui – dista solo una decina di chilometri da Mosul. Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha tenuto a sottolineare la natura ‘no combat’ dell’operazione. “Non andiamo – ha precisato – a combattere, bensì a compiere interventi per preservare la diga, un’infrastruttura fondamentale per il futuro dell’Iraq, che se abbandonata rischia di provocare un grave danno ambientale”.

Ma è indubbio che l’area è molto calda e se ci saranno attacchi il contingente nazionale dovrà essere pronto a rispondere. Mentre i 750 militari oggi presenti in Iraq sono impegnati essenzialmente con funzioni addestrative. Nonostante il supporto della Coalizione internazionale, le forze irachene faticano a contenere l’avanzata del Califfato.

Per prevenire i rischi è mobilitata l’intelligence e partiranno anche aliquote delle forze speciali, ‘Col Moschin’ in testa. Il contingente italiano sarà supportato da truppe americane, probabilmente anche canadesi e di altri Paesi della coalizione anti-Isis. Ci sarà una copertura aerea. Le forze occidentali si innesteranno su un sistema di sicurezza – continuamente minacciato dalle puntate dell’Isis – fornito dai peshmerga.

Gli italiani dovranno vigilare sul campo base che sarà allestito e sui luoghi dove i tecnici dell’azienda Trevi interverranno per puntellare la diga. L’obiettivo è fare in modo che i lavori si svolgano con sicurezza e celerità.

Renzi ha spiegato che ci sarà un passaggio parlamentare “nelle prossime settimane alle Commissioni competenti”. E’, ha sottolineato, “un ulteriore impegno da parte dell’Italia e degli italiani, ma un impegno serio, non un impegno estemporaneo. Se quella diga crolla, Baghdad compresa, l’Iraq vedrà una situazione di disastro che coinvolgerà bambini, donne e anziani”.

Critici i Cinquestelle, che accusano il Governo di obbedire alle richieste Usa e mettere così ‘gli stivali sul terreno’ e parlano di “totale fallimento dell’addestramento delle truppe locali”.

(di Massimo Nesticò/ANSA)

Ultima ora

19:33Morto 77enne spinto da scogli, 17enne volontario per anziani

(ANSA) - BARI, 23 OTT - Dovrà fare volontariato in un centro per anziani, andare a scuola e frequentare corsi di legalità per tre anni il 17enne accusato di omicidio volontario per la morte del 77enne Giuseppe Dibello, spinto lo scorso 2 maggio da una scogliera a nord di Monopoli insieme con l'amico 75enne Gesumino Aversa, fortunatamente sopravvissuto alla caduta in mare. Il Tribunale per i Minorenni di Bari ha ammesso il ragazzo alla misura alternativa della messa alla prova per la durata di tre anni, collocandolo presso una comunità per minori. Qui dovrà rispettare un serrato programma rieducativo al termine del quale il reato sarà dichiarato estinto. In particolare, dovrà frequentare la scuola (si è già iscritto ad un istituto alberghiero), fare attività sportiva, volontariato con la Caritas e prestare servizio agli anziani, sottoporsi a sedute di sostegno psicologico e frequentare corsi di legalità. L'amico 15enne che era con il 17enne risponde di omissione di soccorso e sarà processato in abbreviato il 29 gennaio 2018.

19:18Aggressione con acido a Rimini, vittima 60enne napoletano

(ANSA) - RIMINI, 23 OTT - Un sessantenne napoletano residente a Rimini da circa dieci anni è rimasto vittima di una aggressione con acido mentre usciva dalla palestra in città. L'uomo che ha alle spalle un passato di problemi con la giustizia è stato ustionato dalla sostanza che ha colpito in prevalenza il volto. Il fatto, si è appreso oggi, è successo ieri nel tardo pomeriggio. Sul luogo dell'aggressione è intervenuta la polizia di stato e le indagini sono state affidate alla squadra mobile di Rimini che non esclude alcuna pista. Il 60enne è stato ricoverato all'ospedale Infermi di Rimini. (ANSA).

19:16Uccise suocera,ora stalking sua compagna:cura da criminologo

(ANSA) - MILANO, 23 OTT - Più dieci anni fa aveva ucciso la suocera e poi uscito dal carcere era stato nuovamente arrestato per stalking nei confronti della nuova fidanzata, da lui minacciata con una pistola mentre aspettava un bus. Ora l'uomo, Francesco Palmisano, che si trova in regime di custodia cautelare, dovrà seguire un percorso terapeutico portato avanti da un'equipe guidata dal criminologo Paolo Giulini, anche a capo del Cipm, ente che si occupa del trattamento e della valutazione psicodiagnostica degli autori di violenze sessuali e domestiche. Lo ha deciso la Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano, presieduta da Fabio Roia, che con una decisione innovativa, sulla base di recente modifiche normative, ha disposto una "ingiunzione terapeutica" a carico dell'uomo, arrestato per stalking.

19:15Mafia: Commissione propone scioglimento Comune Lamezia

(ANSA) - LAMEZIA TERME (CATANZARO), 23 OTT - La Commissione d'accesso nominata nello scorso mese di giugno nel Comune di Lamezia Terme ha proposto lo scioglimento dell'Ente per infiltrazioni mafiose. L'accesso nel Comune di Lamezia era stato disposto dal prefetto di Catanzaro, Luisa Latella, su delega del Ministro dell'Interno, a seguito dell'operazione "Crisalide", condotta dai carabinieri su direttive della Dda di Catanzaro contro la cosca Cerra-Torcasio-Gualtieri e che aveva portato a decine di arresti. Nell'inchiesta sono indagati il vicepresidente del Consiglio comunale lametino, Giuseppe Paladino, poi dimessosi, e Pasqualino Ruberto, candidato a sindaco nel 2015 e sospeso dalla carica di consigliere comunale dal Prefetto di Catanzaro dopo essere stato arrestato nel febbraio scorso nell'operazione "Robin Hood", condotta sempre dalla Dda di Catanzaro, sul presunto utilizzo illecito dei fondi comunitari destinati alle famiglie bisognose distratti, secondo l'accusa, anche col concorso di presunti affiliati a cosche lametine.

18:34Mafia: Fedotov visita tomba Falcone

(ANSA) - PALERMO, 23 OTT - Ha chiesto di visitare la tomba di Giovanni Falcone, ed è stato l'unico fuori programma per Yuri Fedotov, direttore esecutivo dell'Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine, a Palermo per partecipare alla Conferenza Mediterranea dell'Osce. Fedotov ha incontrato nella chiesa di San Domenico, Pantheon degli Illustri di Sicilia in cui il magistrato ucciso dalla mafia è tumulato, la sorella del giudice, Maria Falcone, presidente della fondazione che del magistrato porta il nome. Presente anche Tina Montinaro, vedova del caposcorta di Falcone morto nella strage. Fedotov ha deposto una corona di fiori sulla tomba. "Fu il primo a capire l'importanza della cooperazione internazionale nelle indagini su Cosa nostra e la necessità di seguire i flussi di denaro per contrastare i clan - ha detto - All'Onu continuiamo a seguire i suoi insegnamenti".

18:29Calcio: giudice, oltre Bonucci, 4 squalificati per un turno

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - Oltre a Leonardo Bonucci, squalificato per due turni, il giudice sportivo ha fermato per una giornata altri quattro giocatori. Si tratta di Francesco Cassata (Sassuolo), Giancarlo Gonzalez (Bologna), Mario Mandzukic (Juventus) e Bruno Zuculini (Verona). Multe a Napoli (15.000 euro), Inter (12.000 + 4.000), Spal (2.500) e Fiorentina (2.000).

18:29Maltempo: albero cade su auto a Bari, illesi occupanti

(ANSA) - BARI, 23 OTT - In seguito delle forti raffiche di vento un albero si è spezzato a Bari cadendo su una Fiat Panda che era in transito su Viale della Repubblica, quasi ad angolo con via Toma. La donna di 41 anni che era alla guida e i suoi di figli di 13 e 5 anni che erano a bordo sono riusciti a mettersi in salvo e sono illesi. La caduta dell'albero è stata frenata parzialmente da alcuni cavi aerei. Sul posto sono giunti personale del 118, che ha soccorso la famiglia e i vigili del fuoco che sono al lavoro per sgomberare la sede stradale. Squadre dell'Amtab provvederanno a recidere per sicurezza il cavo che appartiene alla linea dei tram in disuso. (ANSA).

Archivio Ultima ora