Parà italiani sulla diga di Mosul, partenza in primavera

Pubblicato il 16 dicembre 2015 da redazione

Nella foto la diga di Mosul liberata dai curdi. Foto di Alfonso Desiderio/Ansa

Nella foto la diga di Mosul liberata dai curdi. Foto di Alfonso Desiderio/Ansa

ROMA. – Saranno presumibilmente i paracadutisti della Folgore a presidiare la diga di Mosul, in Iraq, a pochi chilometri dalla linea del fronte che vede contrapposti le milizie dello Stato Islamico ed i peshmerga. Ma l’operazione – particolarmente complessa e delicata – non partirà prima di maggio-giugno prossimi, a quanto si apprende.

Dopo aver anticipato la notizia, il premier Matteo Renzi l’ha ribadita alle Camere. “Ci è stato chiesto dalla comunità internazionale, in particolar modo in asse con gli Stati Uniti – ha detto – di intervenire insieme perché quella diga sia riparata. Lo faremo perché l’Italia non si tira indietro di fronte alle proprie responsabilità”.

Saranno 450-500 i militari italiani inviati a Mosul. La panificazione è stata avviata dai vertici delle forze armate. Nelle prossime settimane partiranno gli osservatori per capire la situazione sul terreno e mettere a fuoco la logistica della missione, che porterà gli italiani vicino al cuore del conflitto in Iraq.

La linea del fronte – non fissa, ma mobile, con avanzate e ripiegamenti continui – dista solo una decina di chilometri da Mosul. Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha tenuto a sottolineare la natura ‘no combat’ dell’operazione. “Non andiamo – ha precisato – a combattere, bensì a compiere interventi per preservare la diga, un’infrastruttura fondamentale per il futuro dell’Iraq, che se abbandonata rischia di provocare un grave danno ambientale”.

Ma è indubbio che l’area è molto calda e se ci saranno attacchi il contingente nazionale dovrà essere pronto a rispondere. Mentre i 750 militari oggi presenti in Iraq sono impegnati essenzialmente con funzioni addestrative. Nonostante il supporto della Coalizione internazionale, le forze irachene faticano a contenere l’avanzata del Califfato.

Per prevenire i rischi è mobilitata l’intelligence e partiranno anche aliquote delle forze speciali, ‘Col Moschin’ in testa. Il contingente italiano sarà supportato da truppe americane, probabilmente anche canadesi e di altri Paesi della coalizione anti-Isis. Ci sarà una copertura aerea. Le forze occidentali si innesteranno su un sistema di sicurezza – continuamente minacciato dalle puntate dell’Isis – fornito dai peshmerga.

Gli italiani dovranno vigilare sul campo base che sarà allestito e sui luoghi dove i tecnici dell’azienda Trevi interverranno per puntellare la diga. L’obiettivo è fare in modo che i lavori si svolgano con sicurezza e celerità.

Renzi ha spiegato che ci sarà un passaggio parlamentare “nelle prossime settimane alle Commissioni competenti”. E’, ha sottolineato, “un ulteriore impegno da parte dell’Italia e degli italiani, ma un impegno serio, non un impegno estemporaneo. Se quella diga crolla, Baghdad compresa, l’Iraq vedrà una situazione di disastro che coinvolgerà bambini, donne e anziani”.

Critici i Cinquestelle, che accusano il Governo di obbedire alle richieste Usa e mettere così ‘gli stivali sul terreno’ e parlano di “totale fallimento dell’addestramento delle truppe locali”.

(di Massimo Nesticò/ANSA)

Ultima ora

17:40Calcio: Buffon “Juve-Napoli spot, guai perdersi in miserie”

(ANSA) - TORINO, 29 MAR - "Il Napoli è una delle migliori espressioni di calcio a livello internazionale". Capitan Buffon parla così dei partenopei alla vigilia della doppia sfida del San Paolo. "Grandi meriti vanno all'allenatore e ai giocatori - dice il capitano bianconero ai microfoni di Sky Sport - credo però che la consacrazione possa arrivare coniugando bel gioco a risultati concreti". "Affronteremo un Napoli temibile con il giusto entusiasmo e con l'attenzione che merita una grande squadra", aggiunge il portiere. Dopo le polemiche delle ultime settimane, i toni si stanno abbassando, grazie anche alle parole concilianti di Sarri nei confronti di Higuain: "Quelle parole gli fanno onore, ma poi c'è una partita da giocare, un dopo-partita da gestire. Napoli-Juventus è uno spot troppo importante per perderci in questioni misere o piccole, che non fanno il bene di nessuno".

17:36Migranti: Boschi, orgogliosa per legge su minori

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - "Un'altra legge giusta, la legge sui minori non accompagnati. Giusta e umana. Orgogliosa del lavoro che stiamo facendo". Così il sottosegretario alla Presidenza, Maria Elena Boschi, commenta su Twitter l'approvazione della legge sui minori stranieri non accompagnati.

17:29Brexit: Alfano, diritti assicurati per italiani in Gb

(ANSA) - LONDRA, 29 MAR - "Ho avuto dal collega Boris Johnson l'assicurazione piena per i diritti degli italiani residenti nel Regno Unito e che non avranno nulla da temere sul tema dei diritti, della permanenza e delle modalità di vivere". Lo ha detto il ministro degli Esteri Angelino Alfano dopo un incontro a Londra con Johnson. "E' una buona notizia nel giorno in cui parte un negoziato (sulla Brexit) che sarà comunque su altro" rispetto al tema dei diritti degli italiani.

17:27Segretario Ps scomunica Valls, fuori chi sta con Macron

(ANSA) - PARIGI, 29 MAR - "Chi sta con Macron non è più nel Partito socialista": Jean-Christophe Cambadelis, segretario del Ps francese, lacerato fra chi vota Benoit Hamon, e chi gli volta le spalle a favore di Emmanuel Macron, lancia la "scomunica". In una lettera ai militanti del partito, citata da Bfm Tv, Cambadelis ha messo in guardia tutti coloro che volessero seguire l'esempio dell'ex premier Manuel Valls: "La nostra posizione è semplice: Hamon è il candidato uscito dalle primarie, legittimato da una convention unanime. Quelli che sono andati con En Marche (il il movimento creato da Macron) non sono quindi più nel Partito socialista".

17:22Terremoto: sindaco Norcia, tutto mondo veda fioritura

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 29 MAR - "Se il problema della semina è stato risolto, adesso dobbiamo porci l'obiettivo di far vedere a tutto il mondo lo spettacolo della fioritura di Castelluccio di Norcia": a dirlo è il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno. "Siamo soddisfatti per la soluzione individuata che consente agli agricoltori di seminare la lenticchia e permette loro di salire e scendere quotidianamente per una ventina di giorni a Castelluccio. Ora dobbiamo fare di tutto perché la viabilità per il borgo venga riaperta al più presto a tutti", ha aggiunto il sindaco che si pone la "metà di giugno come data utile per riportare migliaia di turisti nella piana tanto famosa". (ANSA).

17:07Editoria: Grasso, si trovi soluzione su agenzie

(ANSA) - ROMA, 29 MAR - "C'è stata tensione tra le agenzie di stampa e il Governo sul rinnovo dei contratti dei servizi di abbonamento della P.A, una tensione che ha condotto sabato scorso allo sciopero generale dei sindacati dei giornalisti dell'informazione primaria. È necessario trovare una soluzione soddisfacente". Lo ha detto il presidente del Senato Grasso intervenendo alla presentazione dell'Osservatorio sul giornalismo a palazzo Giustiniani.

17:06Valanga: slavina sopra Courmayeur, due in ospedale

(ANSA) - AOSTA, 29 MAR - Sette freerider francesi sono stati travolti da una valanga nella zona del Toula, lungo un itinerario in fuoripista sopra Courmayeur. Due di loro sono stati trasportati in ospedale ad Aosta con l'elicottero, gli altri cinque risultano illesi. Sul posto è intervenuto il soccorso alpino valdostano. Non risultano dispersi. (ANSA).

Archivio Ultima ora