Cepal prevede una contrazione del Pil venezuelano del 7 per cento

contrazione

CARACAS – La “Comisión Económica para América Latina y el Caribe” (Cepal) prevede che l’economia venezuelana soffra una contrazione del 7 per cento nel 2016. Nel 2015 sarà l’unica economia dell’America Latina a non crescere.

La contrazione del Pil venezuelano rappresenta un duro colpo per l’economia del Continente che il prossimo anno crescerà appena dello 0,2 per cento.

“L’economia dell’America Latina – scrive la Cepal nel suo tradizionale report – mostrerà una minor crescita nel 2015, pari allo 0,4 per cento. Il prossimo anno crescerà solamente dello 0,2 per cento. Responsabile della minor crescita il complesso scenario economico internazionale

Condividi: