Banche: Rossi, mio incarico autorizzato da Csm

(ANSA) – AREZZO, 18 DIC – L’incarico di consulente del Dipartimento Affari Giuridici e Legislativi di Palazzo Chigi “è stato espressamente autorizzato dal Csm” e “non ha alcuna connotazione politica”. Lo afferma in una nota il procuratore di Arezzo Roberto Rossi che indaga su Banca Etruria. Il Csm ha aperto un fascicolo per verificare profili di incompatibilità. Rossi ha anche aggiunto che l’incarico tecnico non ha rimborsi spese, e di non essersi mai occupato, in veste di consulente di materie bancarie o finanziarie.

Condividi: