Niente sfiducia a Boschi. Ministro, nessun conflitto di interessi

Pubblicato il 19 dicembre 2015 da redazione

Boschi, la Camera dice no alla sfiducia Il ministro: "Nessun conflitto interessi"

Boschi, la Camera dice no alla sfiducia Il ministro: “Nessun conflitto interessi”

ROMA. – La Camera dei Deputati boccia la mozione di sfiducia presentata dal Movimento Cinque Stelle con il sostegno di una parte dell’opposizione contro Maria Elena Boschi a seguito dell’intervento del governo su quattro istituti di credito, fra i quali Banca Etruria dove lavorava il padre del ministro per le Riforme e i Rapporti con il Parlamento.

I voti a favore sono stati 129, i contrari 373. un risultato scontato, viste le forze in campo, con il Pd ricompattato e Forza Italia che decide di uscire dall’Aula e annuncia – dietro pressione della Lega – una mozione di sfiducia collettiva contro il governo al Senato, dove i numeri per l’Esecutivo sono meno tranquillizzanti.

Ma la vicenda monopolizza comunque la giornata politica. Il premier Matteo Renzi ha gioco facile nel parlare di “boomerang” per i pentastellati, mentre Matteo Salvini sembra archiviare velocemente la cosa sostenendo che lo preoccupa molto di più il terrorismo.

Quanto a Forza Italia, le decisione di Silvio Berlusconi di non ‘sfiduciare’ la ministra sembra messa in discussione dal presidente dei deputati Renato Brunetta, già ai ferri corti per la linea del partito con il collega del Senato Paolo Romani. Ma si tratta di un banale errore tecnico visto che il capogruppo rispetta l’ordine di scuderia e non partecipa al voto.

Per il resto la giornata è tutta incentrata su Maria Elena Boschi. E’ lei la protagonista dentro e fuori dall’Aula di Montecitorio. Con voce calma, ma perentoria espone la sua versione dei fatti, senza lesinare stoccate ai suoi detrattori: parla di “campagna” contro la sua famiglia e “contro il governo”, rivendicando di essere “orgogliosa” di un esecutivo che “esprime un concetto molto semplice: chi sbaglia deve pagare. E se mio padre ha sbagliato deve pagare”.

Respinge qualsiasi accusa di favoritismi: “Dov’è il favoritismo nell’aver fatto perdere l’incarico a mio padre? Dov’è il favoritismo di Bankitalia nell’aver fatto pagare una multa di 144 mila euro?”. Affronta anche il nodo del piccolo pacchetto di azioni di Banca Etruria, 1.557, ricordando che proprio per l’intervento del governo quelle azioni sono ora “carta straccia”.

Infine, si lascia andare ad un’accorata difesa del padre e della famiglia: “Quella della mia famiglia è una storia semplice, umile e forte. Non mi arrabbio per le maldicenze, ma se avrò la fortuna di essere madre spero che i miei figli siano orgogliosi di me come io lo sono di lui”.

Un intervento accolto dalla standing ovation dei deputati del Pd e dagli abbracci dei colleghi di governo. Restano invece immobili i deputati di Sinistra Italiana, Lega e M5S, i gruppi che hanno per la sfiducia.

E nelle repliche, l’opposizione non fa sconti. Per Giorgia Meloni, di Fdi, da parte del ministro non c’è stato nessun chiarimento. “Il dottor Boschi è stato nominato vice presidente un mese dopo che la figlia è diventata ministro, pensate di prendere in giro il Paese con il vostro doppiogiochismo?”, ha attaccato il pentastellato Alessandro di Battista, secondo il quale Boschi ha un conflitto “grande come una banca”.

Per tutti risponde il sottosegretario Luca Lotti: “Se pensano di farci paura non ci conoscono”. Rincara la dose il presidente del Consiglio: “Mi pare del tutto evidente che si sia trattato di un clamoroso boomerang per il Movimento 5 stelle”, afferma con un implicito riferimento all’apertura dei giorni scorsi del Movimento di Grillo al Pd sui giudici della Consulta.

“Il vero problema è che il terrorismo internazionale rischia di entrarci in casa. Quelle sulla Boschi e sul papà di Renzi, viste da qui, sono piccole polemiche meschine”, minimizza il leader della Lega, Salvini, prima di lanciare una stoccata a Berlusconi: “Tocca ancora a noi ricordare a Forza Italia, che è all’opposizione”.

(di Federico Garimberti/ANSA)

Ultima ora

13:20F.1: Mercedes in Formula E dalla stagione 2019/’20

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - La Mercedes gareggerà in Formula E, il Campionato mondiale con vetture elettriche, a partire dalla stagione 2019/'20: lo annuncia la Casa tedesca, precisando che, per finanziare il nuovo impegno, verrà invece cessata la partecipazione alla Dtm (Deutsche Tourenwagen Masters, il Campionato tedesco turismo), classe in cui sin dal 2000 ha dominato vincendo 10 titoli Piloti e 6 Costruttori. "La Formula E - ha commentato il capo della Mercedes Motorsport, Toto Wolff - ha un format nuovo che ci consentirà di promuovere le tecnologie attuali e quelle future. La combinazione con la F1 ci darà la possibilità di esplorare settori innovativi: insomma, è come un'appassionante start up".

13:07Senza nome morto trovato in montagna in Alto Adige

(ANSA) - BOLZANO, 25 LUG - E' ancora senza nome il morto trovato in montagna, in Alto Adige. L'uomo, deceduto, secondo i primi accertamenti, circa un mese fa, è stato trovato a 2.200 metri di quota sopra l'abitato di Plan, in Val Passiria, nei pressi del confine con l'Austria. La salma è stata recuperata dalla Guardia di Finanza. I Carabinieri stanno indagando per chiarire l'identità del morto.

13:04Portavoce Boldrini: trasloco pagato da lei, Libero sbaglia

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "Il recente trasloco di Laura Boldrini non costa un euro ai contribuenti, perché la Presidente ha provveduto di tasca sua alle spese per il trasporto dei mobili da un'abitazione all'altra e per la sistemazione del nuovo alloggio, e perché non c'è stata alcuna blindatura. Il titolo 'Trasloco oneroso. E noi paghiamo' è dunque totalmente infondato". E' quanto afferma in una nota Roberto Natale, Portavoce del Presidente della Camera dei Deputati a proposuito di un articolo di Libero. "'Libero' riceverà un dettagliato elenco di tutti gli errori contenuti nell'articolo. Ma, ai tempi della rete, è utile dare immediata diffusione alla smentita, anche a beneficio dei siti che subito si sono gettati a rilanciare la presunta 'notizia' senza curarsi di verificarne la fondatezza", afferma ancora Natale.

13:04Italiana uccisa in Kenya, arrestato il giardiniere

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Nuovi sviluppi nell'inchiesta in Kenya sull'uccisione dell'italiana, Maria Laura Satta avvenuta lo scorso 23 luglio sulla costa nord del Paese durante una rapina nella sua villa. La polizia - scrive il sito Africa Express - ha arrestato e tiene in custodia il giardiniere, sospettato, ma non si sa su quali evidenze, di essere coinvolto nell'aggressione o, almeno, nella sua parte organizzativa. Oggi - continua il sito - arriveranno in Kenya in tarda mattinata i figli, Roberto e Stefano. Il marito della donna, Luigi Scassellati, 72 anni, è rimasto ferito durante la rapina. Dal suo letto presso il Mombasa Hospital, l'uomo non sa darsi pace per la perdita della moglie caduta sotto i violenti colpi di machete degli aggressori. "Lei non ce l'ha fatta - dice - e mi sento in colpa perché sono stato io ad insistere affinché acquistassimo questa villetta in Kenya".

12:47Benzina per eliminare pidocchi, bimba in condizioni critiche

(ANSA) - FIRENZE, 25 LUG - Resta in prognosi riservata presso la rianimazione dell'Ospedale pediatrico Meyer la ragazzina di 12 anni che ha riportato ustioni estese di secondo e terzo grado, dopo un tentativo di eliminare i pidocchi dalla testa della piccola con benzina o altro materiale infiammabile. Le sue condizioni permangono critiche, riferisce l'ospedale in un bollettino medico. La ragazzina è seguita dagli specialisti del Centro Ustioni ed è già stata sottoposta un primo intervento per ridurre le lesioni da ustione. Altri interventi saranno programmati successivamente in base alla evoluzione del suo quadro clinico. La madre, che è stata trasferita nel reparto grandi ustionati di Pisa, è in condizioni stabili, in prognosi riservata. Ma non sarebbe in pericolo di vita.

12:43Precipita da quarto piano e muore dopo tentativo di furto

(ANSA) - TORINO, 25 LUG - Il cadavere di un trentenne è stato trovato questa mattina, in una pozza di sangue, nel cortile di un edificio di via Bibiana, a Torino. Secondo le prime informazioni, sarebbe caduto da un balcone al quarto piano del palazzo, nel popolare quartiere Madonna di Campagna, dopo un furto. Sul caso indaga la polizia. La vittima, sempre secondo le prime informazioni, abitava nello stesso edificio. A tracolla un borsone con all'interno quella che ad un primo esame degli investigatori della Squadra Mobile e delle Volanti sembra essere della refurtiva.(ANSA).

12:40Vitalizi: Mazziotti, ok Richetti ma mia proposta migliore

(ANSA) - ROMA, 25 LUG "È sicuramente positivo che oggi arrivi in aula la proposta Richetti sui vitalizi. Sono stato il primo a proporre in aula emendamenti alla riforma costituzionale (bocciati da tutti, Pd incluso) per un ricalcolo anche sul passato in chiave contributiva e poi a riproporre una proposta di legge costituzionale in commissione". Lo scrive sulla sua pagina Facebook Andrea Mazziotti (Civici e Innovatori), presidente della commissione Affari Costituzionali di Montecitorio. "Appena diventato presidente - aggiunge - ho calendarizzato subito sia la mia pdl che quelle ordinarie. Il Pd ha scelto di andare avanti solo con la proposta di legge ordinaria ed è un peccato perché con la mia proposta sarebbe stato evitato ogni rischio, vero o presunto, di incostituzionalità".

Archivio Ultima ora