Serie A: Juve inarrestabile, l’Inter ora è solo a 3 punti

Pubblicato il 20 dicembre 2015 da redazione

Lazio's midfielder Antonio Candreva (R) jubilates with his teammates  Abdoulay Konko (L) and Lucas Biglia (C) after scoring the goal of 0-1 during the Italian serie A soccer match between Fc Inter and Ss Lazio at Giuseppe Meazza stadium in Milan, Italy, 20 December 2015. ANSA / MATTEO BAZZI

Lazio’s midfielder Antonio Candreva (R) jubilates with his teammates Abdoulay Konko (L) and Lucas Biglia (C) after scoring the goal of 0-1 during the Italian serie A soccer match between Fc Inter and Ss Lazio at Giuseppe Meazza stadium in Milan, Italy, 20 December 2015. ANSA / MATTEO BAZZI

ROMA. – Il settimo sigillo dell’arrembante Juve mette pressione alla fuggitiva Inter, che nel posticipo perde a sorpresa contro la Lazio (doppietta di Candreva). Così si accorciano le distanze dalla vetta perchè questa giornata ha visto il successo delle altre grandi: il Napoli in dieci stravince a Bergamo, la Fiorentina regola il Chievo con un primo tempo tambureggiante, la Roma prende un brodino corroborante regolando con sofferenza il Genoa.

Così ora l’Inter chiude l’anno in testa ma con un solo punto di vantaggio su Napoli e Fiorentina, mentre la Juve si è rifatta sotto e ora è solo a -3 e la Roma dista 4 punti dalla vetta.

E’ un turno favorevole agli attaccanti: le doppiette di Mandzukic e Higuain lanciano bianconeri e partenopei, l’11/o sigillo di Kalinic tiene in alto i viola, mentre il 18/enne nigeriano Sadiq si sostituisce all’irascibile Dzeko per far rifiatare i giallorossi. Fa la sua parte anche Bacca, che al Matusa segna il gol con cui il Milan, trascinato da Bonaventura, sorpassa il Frosinone (alla fine sarà 2-4).

Alle spalle dell’Inter, Napoli e Fiorentina precedono di due punti la Juve e di tre la Roma. A gennaio la volata scudetto tornerà a regalare emozioni.

Con un po’ di fiatone, ma meritatamente la Juve coglie la settima perla di fila vincendo 3-2 in casa del Carpi e in rimonta. Borriello rifila la sua zampata a Chiellini e Buffon, ma poi sale in cattedra Mandzukic che confeziona la prima doppietta bianconera. Pogba sembra chiudere i conti ma in recupero una goffa autorete di Bonucci e un errore clamoroso di Lollo provocano una plateale scenata di Allegri. Ma la Juve continua a volare e non ha nessuna intenzione di tornare a terra prima di avere arpionato l’Inter.

Tiene il ritmo Champions la positiva Fiorentina che con l’11/o centro di Kalinic sfonda la resistenza del Chievo, che poi affonda con una prodezza di Ilicic dando sostanza al bel campionato viola e al positivo impatto in Italia di Paulo Sousa.

Anche il Napoli deve faticare un po’ per prendere le misure dell’orgogliosa Atalanta: un ingenuo mani di De Roon procura un rigore che Hamsik trasforma col brivido (ci vuole la tecnologia per provare che il pallone entra dopo avere colpito la traversa prima di riuscire). Ma subito Gomez trova il pari. Ci pensa poi il solito Higuain a inventare la doppietta che vale tre punti con un colpo di testa in mischia e poi in contropiede (alla media stratosferica di 16 gol in 17 partite) vanificando l’insidia di giocare in dieci per l’espulsione di Jorginho. Alla fine Hamsik manda alle stelle un altro rigore.

La Roma entra in campo contratta e preoccupata e il nervosismo si materializza con la confusione di gioco che nessuno riesce a evitare: pochi pericoli e molte ammonizioni pesanti (Pjanic e Nainggolan salteranno il prossimo turno) nel deserto dell’Olimpico. Poi grazie a un errore di Rincon Florenzi trova il prezioso vantaggio che dà fiducia ai giallorossi che nella ripresa sfiorano il raddoppio, poi Dzeko mette in grave ambasce la sua squadra facendosi espellere per una sterile protesta con insulti all’arbitro. Ma ci pensa poi il nuovo entrato Sadiq a regolare ossigeno a Garcia.

Il Verona continua ad annaspare senza conquistare la prima vittoria. Il Sassuolo va il vantaggio con Floccari ma Toni rimette in gioco i suoi che pero’ non riescono a trovare lo spunto vincente. E la serie B continua a incombere minacciosa.

Respira invece la Sampdoria che contro il Palermo trova la prima vittoria dell’era Montella. Torna quindi a essere in pericolo la panchina rosanero di Ballardini, mentre il Torino, ancora sotto choc per il Ko di Coppa nel derby con la Juve, perde in casa con l’Udinese e subisce la contestazione dei tifosi.

Ultima ora

23:44Calcio: Montella, il Milan vuole tenere Donnarumma

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Il rinnovo di Donnarumma? So che la società sta facendo degli sforzi enormi per riconoscere le grandi qualità di Gigio. Voglio bene come a un figlio a Donnarumma, ma ora deve fare una scelta e capire cosa vuole fare da grande perché é anche diventato maggiorenne. Ma con la massima serenità perché la società sta facendo di tutto per tenerlo". Così Vincenzo Montella a margine del 22esimo Premio Gentleman, parla delle trattative per il rinnovo di Donnarumma, ma non svela nulla su chi sarà il prossimo centravanti del Milan: "Chi sarà il prossimo numero 9 tra Keita, Kalinic e Morata? Forse nessuno dei tre. La maglia numero 9 è di Lapadula e per il momento se la tiene lui".

23:15Calcio: Pescara batte Palermo 2-0

(ANSA) - PESCARA, 22 MAG - Il Pescara ha battuto 2-0 il Palermo nel posticipo della 37/a giornata della serie A di calcio, partita che ha messo di fronte due formazioni già retrocesse. Gli abruzzesi sono passati in vantaggio al 15' con la prima rete in A del croato Robert Muric. Nel finale dell'incontro è giunto il raddoppio siglato dal suo sostituto, il romeno Mitrita. Il Pescara ha così vinto la terza partita in campionato.

23:08Calcio: playoff serie B, Carpi in semifinale

(ANSA) - ROMA, 22 MAG - Il Carpi è la prima semifinalista dei playoff di serie B ed il 26 e 29 maggio affronterà il Frosinone per contendergli un posto in serie A. La squadra allenata da Fabrizio Castori ha vinto 2-1 sul campo del Cittadella. Carpi in vantaggio con Lollo al 33' del primo tempo: gran tiro dai 35 metri che si è infilato sotto l'incrocio dei pali. Raddoppio degli ospiti al 20' della ripresa con Mbakogu, lanciato a rete da Letizia. Due minuti dopo Iunco, entrato da poco al posto di Chiaretti, ha accorciato le distanze con un colpo di testa su cross dalla sinistra di Valzania. Vano l'assalto finale del Cittadella per portare la partita ai supplementari. L'eventuale parità al termine di questi ultimi avrebbe comunque promosso la squadra veneta, che ha chiuso il campionato un punto sopra il Carpi.

22:21Calcio: Candreva, non siamo stati all’altezza dell’Inter

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Quest'anno non siamo stati all'altezza della maglia che indossiamo". Antonio Candreva, a margine del 22esimo Premio Gentleman, non usa mezze misure per definire la stagione dell'Inter: "Negativa". "Non ce lo aspettavamo nemmeno noi - ammette Candreva - ma ci sono tanti perché. Siamo partiti con tante difficoltà e finito con altrettante difficoltà. I tifosi sono delusi ma lo siamo anche noi. Hanno hanno avuto tanta pazienza per le figure che gli abbiamo fatto fare. Gli dobbiamo delle scuse perché ci sono stati molto vicini. Ripartiremo dalla prossima stagione con un altro registro, con un altro atteggiamento". E sulla scelta del nuovo allenatore, con Spalletti candidato numero uno, Candreva è convinto che la dirigenza saprà scegliere bene: "Io e i miei compagni pensiamo al campo. La società è ambiziosa e vuole tornare in alto e sceglierà un allenatore competente e vincente per tornare in alto".

22:14Calcio: Locatelli, sono contento della mia stagione

(ANSA) - MILANO, 22 MAG - "Non ho nulla da recriminare: sono un ragazzo di 19 anni che ha fatto 26 presenze con il Milan. Sono molto felice di come è andata la mia stagione e la stagione della squadra: io lavoro per diventare un giocatore importante per questo club ma sul futuro si vedrà". Così Manuel Locatelli, a margine del 22esimo Premio Gentleman. "Siamo molto contenti di avere raggiunto l'Europa e non è stato facile perché c'erano grandi squadre che cercavano questo obiettivo. È stato importante ritrovare l'Europa League, ma storicamente l'obiettivo del Milan è sempre stata la Champions, e l'Europa che conta deve essere l'obiettivo anche per il prossimo anno".

22:12Obama in Toscana: Barack e Michelle a Siena

(ANSA) - FIRENZE, 22 MAG - Pomeriggio a siena per l'ex presidente Usa Barack Obama e la moglie Michelle: insieme, dopo che lei aveva fatto shopping nel centro della città, hanno visitato Palazzo Pubblico, dove erano stati invitati dal sindaco Bruno Valentini, per vedere il restauro della Maestà di Simone Martini. Poi nel Duomo di Siena dove gli ex inquilini della Casa Bianca si sono fatti fotografare con alcuni turisti americani e dove, prima di uscire, hanno acceso una candela davanti all'immagine della Madonna del Voto.(ANSA).

21:07Turchia: 1.284 arresti in una settimana

(ANSA) - ISTANBUL, 22 MAG - Sono 1.284 le persone arrestate nell'ultima settimana in Turchia in operazioni antiterrorismo. Lo rende noto un bollettino del ministero degli Interni di Ankara. La maggior parte dei sospetti (966) è accusata di legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen. In manette sono finiti anche 222 presunti militanti del Pkk curdo, 72 affiliati all'Isis e 24 persone legate a gruppi illegali di estrema sinistra. Secondo il ministero, inoltre, dall'inizio dell'anno sono stati sventati 228 potenziali attacchi terroristici, quasi tutti (226) attribuiti al Pkk.

Archivio Ultima ora