Serie B: volata Cagliari e Crotone per il titolo di Campione d’inverno

Pubblicato il 26 dicembre 2015 da redazione

Massimo Rastelli, allenatore del Cagliari

Massimo Rastelli, allenatore del Cagliari

ROMA. – Sorpassi, gol a grappoli, equilibrio e tanto entusiasmo. E’ questa la ricetta che la nuova serie B presenta all’incasso alla vigilia del turno che chiude il girone d’andata. Il sorprendente Crotone di Juric, che ha frenato con due pareggi una serie di cinque vittorie di fila, è stato superato dalla corazzata Cagliari, attrezzata per il ritorno in A.

Domenica, sul modello Premier, la cadetteria regala l’ultimo turno coi calabresi attesi da un’ostica trasferta in casa dell’Entella. I sardi di Restelli difficilmente si lasceranno sfuggire l’occasione di chiudere l’anno in testa fregiandosi del titolo onorifico di campioni d’inverno ospitando la Pro Vercelli, reduce dal ko interno col Perugia.

Il Cagliari paga comunque il conto della rissa prenatalizia di Salerno con le squalifiche di Melchiorri e Tello, ma una squadra che dispone di elementi come Storari, Farias e Sau può resistere alla pressione del Crotone, spinto dai nove gol del croato Budimir. L’idea che si sta dimostrando vincente in serie B è quella di colmare il vuoti di calcio con la A ferma facendo disputare due turni il 24 e domenica, seguendo il modello della Premier inglese.

E’ fresco inoltre il ricordo dell’impresa in Coppa Italia dello Spezia, che hanno fatto fuori la Roma e di una 19/a giornata esplosiva col record stagionale di 35 gol. E’ un torneo in cui il blasone delle squadre e i soldi investiti contano fino a un certo punto. Molto di più si dimostra efficace un progetto vincente, l’organizzazione societaria, l’investimento sui giovani e su tecnici preparati.

L’anno scorso il miracolo di Carpi e Frosinone ha lasciato il segno (pur presentando il conto poi affrontando una realtà così difficile come la serie A). Quest’anno è il Crotone la sorpresa stagionale con un andamento sontuoso e cinque vittorie di fila a cavallo di dicembre. Ma i giochi sono ancora tutti da fare, soprattutto con la chance di accedere ai playoff.

L’andamento arrembante del Novara (sei vittorie di fila prima di essere frenato dal Cesena del nuovo Verratti, il promettente regista Sensi) sarà testato dalla trasferta non impossibile di Modena, mentre l’ambizioso ma alterno Bari di Paparesta e Nicola (tre ko nelle ultime quattro, anche se soccombere con Cagliari e Brescia non è un disonore) vuole blindare il quarto posto nell’ostica trasferta di Trapani.

Altre due pretendenti alla promozione, il Brescia e il Pescara, sono impegnate in casa con Ternana e Vicenza e in trasferta col Latina. Gli altri incontri riguardano la zona retrocessione con la sfida diretta Como-Salernitana mentre Ascoli, Lanciano e Avellino avranno difficoltà a fare punti in casa con Spezia e Lanciano e in trasferta col Perugia.

Si chiude così la prima parte di una stagione travagliata all’inizio per la mancata iscrizione del Parma, le squalifiche di Catania e Teramo, il ripescaggio di Brescia, Ascoli e Entella. Ma la serie B ha cambiato look modificando parzialmente i playoff (supplementari e rigori in finale invece della classifica avulsa) e introducendo un cartellino verde da parte degli arbitri per incentivare il fairplay.

A dare spettacolo sono anche gli stagionati goleador che ancora si fanno valere: Ciccio Tavano (Avellino) 118 gol in serie B, quarto di sempre e migliore in attività; Daniele Cacia (che l’Ascoli ha un po’ emarginato) con 104; Andrea Caracciolo che con quattro gol nelle ultime tre gare del Brescia si è portato a quota 101. Ma il più prolifico è finora il 25/enne Gianluca Lapadula, cresciuto nella Juve, che ha segnato 11 reti nel Pescara. Per lui molto probabile il prossimo anno, comunque, il salto in serie A.

Ultima ora

00:24Calcio: Barcellona, Piquè, ‘Neymar rimane’

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - "Se queda", ovvero "Rimane". Con questo tweet, che contiene una sua foto assieme a Neymar, il difensore del Barcellona Gerard Piquè annuncia che il compagno ha deciso di rimanere in maglia blaugrana, respingendo le proposte del Paris SG, che sarebbe disposto a pagare l'altissima clausola rescissoria, di 222 milioni, del contratto del brasiliano. Per ora non ci sono conferme ufficiali da parte di O Ney, o di suo padre Neymar senior, che ne cura gli interessi. Piquè è comunque, visto il suo carisma, un autentico leader del Barca, e spesso in passato ha parlato anche a nome degli altri giocatori della squadra che adesso è allenata da Ernesto Valverde.

22:39Calcio: Crotone ingaggia Izco, contratto annuale con opzione

(ANSA) - CROTONE, 23 LUG - Mariano Izco è un calciatore del Crotone. Il suo tesseramento è stato ufficializzato nella tarda serata dalla società calabrese. Il centrocampista argentino di 34 anni, che era svincolato dopo l'ultima stagione al Chievo, ha firmato con la squadra calabrese un contratto annuale con opzione sul secondo. Izco vanta un curriculum di tutto rispetto con quasi 300 presenze in Serie A avendo vestito le maglie del Catania per otto stagioni e quella del Chievo Verona negli ultimi tre anni. Il neo-acquisto ha già effettuato le visite mediche e ha raggiunto il gruppo nel ritiro di Moccone.

22:37Atletica: Mondiali Paralimpici, Caironi e Legnante d’oro

(ANSA) - LONDRA, 23 LUG - Italia ancora grande protagonista ai Mondiali di atletica paralimpica, chiusisi a Londra. Il 'bottino' della giornata conclusiva è stato di 2 ori, con Martina Caironi nel salto in lungo e Assunta Legnante nel peso, e un bronzo, quello della staffetta 4X100 T42/47. C'è voluto il sesto salto, a 4.72, per Martina Caironi, già sul trono del mondo pochi giorni fa per la vittoria sui 100 metri T42. Oggi nel lungo non ha tradito le aspettative, compiendo una spettacolare progressione finale. Argento alla giapponese Maegawa. Puntuale anche questa volta, Assunta Legnante ha 'toccato' il cielo con il peso, mettendosi al collo un altro oro, dopo quelli di Rio 2016, dei Mondiali 2015, degli Europei 2014, e di Londra 2012. La lanciatrice campana realizza 15.82 al 2/o tentativo e il distacco dall'uzbeka Burkanova, argento, è di oltre un metro. Sul podio sale anche la staffetta 4x100 uomini T42/47: per Di Marino, Manigrasso, Lanfri e Bagaini arriva anche, in 43.32, il nuovo record italiano, alle spalle di Usa e Germania.

22:06Calcio: amichevoli, Parma-Pieve di Bono 14-0

(ANSA) - PARMA, 23 LUG - Sono 14 (a zero) le reti segnate dal Parma nella sua prima uscita stagionale, in amichevole a Pinzolo (Trento), contro il Pieve di Bono che disputa il campionato di Prima categoria. Protagonisti Baraye e Calaiò, con due triplette, e doppietta per Nocciolini.

22:03Scherma: Mondiali, delusione Garozzo, bronzo? volevo l’oro

(ANSA) - LIPSIA (GERMANIA), 23 LUG - "Non ce la faccio a vedere il bicchiere mezzo pieno. Sognavo di vincere nel giro di un anno Olimpiadi, Europei e Mondiali. Sognavo questo grande Slam, però mi sono fermato ad un passo dal risultato. Non voglio sminuire questo bronzo, ma io qui ambivo all'oro e non l'ho raggiunto". Daniele Garozzo non rinuncia alla consueta sincerità nemmeno dopo essersi messo un'altra medaglia al collo, anche se non del metallo desiderato. "Ce l'ho messa tutta - continua l'azzurro del fioretto -, ma in semifinale ho sbagliato ad intestardirmi e a protestare con l'arbitro. Saito è stato bravo, è un ragazzo, ha 20 anni, lo conosciamo poco nel circuito perché ancora fa poche gare in Coppa del Mondo. Ma la colpa oggi è solo mia. Ricorderò a lungo questo assalto, ma adesso devo concentrarmi sulla gara a squadre. Ma dal punto di vista schermistico ho sbagliato io, e quindi sono deluso e amareggiato".

22:01Carceri: lite tra detenuti a Gorgona, uno è grave

(ANSA) - GORGONA (LIVORNO), 23 LUG - Un detenuto di 48 anni è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale di Livorno dopo una lite con un altro ristretto nella casa di reclusione dell'isola di Gorgona. Sull'episodio, avvenuto nel pomeriggio, indagano gli agenti della polizia penitenziaria che sulla vicenda mantengono ancora il massimo riserbo. Il detenuto ferito che ha riportato un trauma cranico importante è stato trasferito dall'isola con l'elisoccorso. La tensione nell'isola-carcere è subito rientrata e già in serata la polizia penitenziaria ha fatto sapere che la situazione era tornata normale, pur senza fornire dettagli sui motivi che hanno innescato la lite violenta di qualche ora prima. Ieri il sindacato Fns Cisl aveva annunciato l'inizio dello sciopero della fame dei propri agenti iscritti per protestare contro l'amministrazione penitenziaria che "costringe" le guardie a vivere come reclusi senza alcun servizio esterno. (ANSA).

21:53Kenya:media,’italiana uccisa durante rapina in villa’

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - Un'italiana è stata uccisa e suo marito ferito a Mombasa, in Kenya, durante una rapina nella loro villa. Lo scrive il sito Africa Express ma non ci sono ancora conferme da parte delle autorità italiane.

Archivio Ultima ora