Da Handanovic a Higuain, la top 11 della Serie A

Pubblicato il 26 dicembre 2015 da redazione

higuain

ROMA. – Le cinque squadre che si contendono lo scudetto che si assegna a maggio sono giunte a stretto contatto alla pausa natalizia. Da gran parte delle loro file provengono i giocatori che si sono distinti come protagonisti : da Handanovic a Higuain, da Bernardeschi a Marchisio ci sono vecchi conoscenze e new entry.

I giudizi potranno variare ma fin d’ora Gonzalo Higuain sembra avviato ad un’annata straordinaria. Il Pipita è in forma strepitosa, finalizza il gioco del Napoli con colpi d’autore che lo collocano nel podio europeo insieme a Suarez e Lewandowski, che hanno anche il palcoscenico della Champions. Higuain, rigenerato da Sarri, ha segnato 16 reti in 17 partite con tocchi d’artista, tiri potenti e spettacolari.

Accanto a lui eccelle Lorenzo Insigne, maturo e completo nel ruolo di rifinitore e creatore di assist ma anche buon finalizzatore con sette reti. Il terzo partenopeo ad eccellere è Koulibaly, arcigno e prestante difensore centrale, veloce e tecnicamente dotato, che può anche impostare se impiegato esterno basso.

Al reparto arretrato appartengono gli elementi che hanno portato l’Inter in vetta al campionato. Handanovic è tornato ad essere il miglior portiere della serie A grazie al senso del piazzamento, alla personalità e all’esperienza. Lo sloveno si giova molto dell’apporto di Murillo, centrale colombiano giovane ma affidabile e dotato di un grande anticipo. Cresce l’apporto del croato Brozovic che Mancini può utilizzare in tutti i ruoli del centrocampo.

Dopo un inizio in sordina e una lunga rincorsa la Juve torna a ruggire con sette successi consecutivi. Oltre ai gol dello sgobbone Mandzukic e del geniale Dybala un peso preponderante l’hanno avuto due veterani: Marchisio per la sostanza e qualità data a un centrocampo indebolito da partenze e assenze e Evra con le scorribande e la personalità da leader.

Sorpresa della stagione grazie alle qualità del nuovo tecnico Paulo Sousa, la Fiorentina diverte e coinvolge col suo gioco spumeggiante irradiato dalla fresca vena di Bernardeschi, talento sbocciato, che completa un attacco che si giova degli spunti del goleador di razza Kalinic e della classe di Ilicic. Ma a dare sostanza alla squadra è anche la versatilità in fase di appoggio e di copertura del centrocampista Borja Valero.

La lunga fase di appannamento ha ridotto le eccellenze in casa Roma, a lungo spettacolare con le pennellate di Pjanic e le scorribande di Gervinho, poi bloccato da un infortunio.

E’ doverosa poi una citazione a random di altri protagonisti del girone d’andata: il giovane portiere milanista Donnarumma, autore di eccellenti prestazioni. In difesa spicca la qualità dell’ex rossonero Acerbi che, dopo avere sconfitto la malattia, nel Sassuolo si sta dimostrando tra i migliori centrali del campionato. Tra alti e bassi lasciano intravedere qualità il sampdoriano Ivan, il romanista dell’Empoli Paredes e due attaccanti: l’irascibile genoano Pavoletti e il torinista Belotti.

Tra i veterani invece sta vivendo una seconda giovinezza Maccarone, trascinatore dell’Empoli con sette splendide reti. Tra gli italiani protagonisti all’estero da segnalare la stagione esemplare di Okaka all’Anderlecht con dieci gol e tanti assist, di Ogbonna tra i migliori difensori della Premier nel West Ham, mentre dopo un lungo infortunio Verratti sta tornando protagonista al Psg .

Ma il numero uno del calcio italiano può essere considerato un allenatore navigato tornato in auge: Claudio Ranieri sta compiendo un capolavoro in Premier visto che è in testa con il Leicester, che ha messo in fila club milionari e campioni strapagati. Il primato in Premier di Ranieri coincide con l’annuncio del ritorno di Ancelotti, che da giugno guiderà il Bayern. In attesa di tornare a primeggiare in campo, il calcio italiano continua a dettare legge in panchina.

Spetterebbe quindi a Ranieri la guida simbolica della formazione migliore del girone d’andata: Handanovic, Koulibaly, Murillo, Acerbi, Evra, Borja Valerio, Marchisio, Brozovic, Bernardeschi, Insigne, Higuain.

Ultima ora

11:00Violenza sessuale su minori, fermato 50enne nel Cagliaritano

(ANSA) - CAGLIARI, 20 OTT - Pornografia minorile e violenza sessuale su minori. Sono le accuse che nella tarda sera di ieri hanno portato al fermo di un uomo di 50 anni, residente nella provincia di Cagliari. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri del Comando provinciale di Cagliari che mantengono, di concerto con l'autorità giudiziaria, la massima riservatezza sulla vicenda visto che le presunte violenze e la pornografia minorile sarebbero avvenuta in ambito familiari. (ANSA).

11:00Incendio in abitazione a Como, morto 49enne, gravi tre figli

(ANSA) - MILANO, 20 OTT - Un uomo di 49 anni è morto in un incendio di un'abitazione a Como e tre dei suoi 4 figli sarebbero in gravissime condizioni. Secondo quanto si apprende, all'interno dell'appartamento sarebbe stato ritrovato materiale accatastato, che farebbe presupporre che l'incendio sia stato appiccato da qualcuno all'interno dell'abitazione. I bambini coinvolti sono 4, tre femmine e un maschio, tra i 3 e gli 11 anni. Il padre, 49 anni, di nazionalità marocchina, è morto. Le fiamme sono divampate all'ultimo piano di una palazzina, in via per San Fermo.

10:31Vertice Ue, Gentiloni ospita minivertice leader socialisti

(ANSA) - BRUXELLES, 20 OTT - Minivertice dei leader socialisti del Consiglio europeo in corso nella sede della delegazione italiana. Secondo quanto si apprende, con il premier Paolo Gentiloni sono riuniti lo slovacco Robert Fico, il ceco Bohuslav Sobotka, il portoghese Antonio Costa, il maltese Joseph Muscat, l'austriaco Christian Kern e lo svedese Stefan Lofven.

10:20Minacce a dipendenti, 2 imprenditori indagati per estorsione

(ANSA) - LAMEZIA TERME (CATANZARO), 20 OTT - Due imprenditori agricoli, operanti nella Piana di Lamezia Terme, sono indagati dalla Procura della Repubblica lametina, che ha emesso nei loro confronti un'informazione di garanzia e l'avviso di conclusione indagini, per estorsione ai danni di 95 loro dipendenti. Il provvedimento è scaturito nell'ambito di una serie di controlli effettuati dagli uomini della Guardia di finanza attraverso il monitoraggio di automezzi, sopralluoghi, appostamenti, pedinamenti e riscontri cinefotografici. In particolare, i finanzieri hanno scoperto, che, nel periodo compreso tra gennaio e febbraio 2016 i due imprenditori avrebbero costretto i dipendenti, in prevalenza extracomunitari, ad accettare retribuzioni ridotte di circa un terzo rispetto a quelle risultanti in busta paga oppure non corrispondenti a quelle previste dal contratto collettivo nazionale con la minaccia del licenziamento.(ANSA).

10:18Cia, Corea nord vicina a poter colpire

(ANSA) - NEW YORK, 19 OTT - La Corea del Nord è a "mesi di distanza dallo sviluppare le capacità di colpire l'America con un missile balistico armato di testata nucleare. A lanciare l'allarme è il direttore della Cia, Mike Pompeo, sottolineando che nell'affrontare la questione nordcoreana gli Stati Uniti devono partire dall'idea che Kim Jong Un è "sull'orlo" di essere capace di colpire gli Usa. Pompeo aggiunge: Pyongyang è "pericolosamente vicina" a poter colpire l'America.

10:15Finte associazioni sportive smascherate da Gdf a Oristano

(ANSA) - ORISTANO, 20 OTT - Bar e pizzerie spacciati per associazioni sportive dilettantistiche e associazioni di promozione sociale per beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dalle normative di settore. Il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Oristano ne ha scoperte sei per un giro d'affari quantificato in un milione e 580 mila euro, con oltre 140mila euro di Iva evasa. I risultati dell'operazione "Face off" sono stati segnalati ai competenti uffici finanziari, che ora dovranno provvedere a recuperare le imposte evase. L'attività delle Fiamme Gialle mirava a contrastare l'utilizzo distorto dello strumento associativo per salvaguardare la libertà di giusta concorrenza tra gli operatori commerciali. In sostanza, la Guardia di Finanza oristanese ha accertato che i presunti soci delle associazioni paravento erano semplicemente clienti e che nessuno di loro ha mai partecipato ad assemblee societarie o alla nomina di propri rappresentanti, e che i presidenti delle sei false associazioni erano i titolari incontrastati delle attività commerciali esercitate. (ANSA).

10:06Giappone: verso nuovo imperatore in 2019

(ANSA) - TOKYO, 20 OTT - Il principe della corona giapponese Naruhito potrebbe ascendere al trono del Crisantemo il primo aprile 2019. Lo anticipa l'Asahi Shimbun che cita fonti governative, spiegando che la decisione verrà annunciata il prossimo mese dal governo di Tokyo dopo una serie di approfonditi colloqui con il consiglio della Casa imperiale. Secondo l'Asahi, l'esecutivo ha al vaglio due proposte: l'abdicazione dell'imperatore Akihito, 83 anni, alla fine del marzo 2019 con l'inizio di una nuova era sotto il figlio primogenito Naruhito il primo aprile 2019. L'altra opzione anticiperebbe l'abdicazione alla fine del dicembre 2018. Tra i due piani la prima possibilità appare la più probabile, per via dei tradizionali impegni ufficiali della Casa reale nelle stagioni autunnali e invernali. Anche il governo sembrerebbe più propenso a fare slittare la funzione in aprile.

Archivio Ultima ora