Province: si vive meglio a Trento, in coda Sud e isole

Pubblicato il 27 dicembre 2015 da redazione

Piazza Duomo, Trento

Piazza Duomo, Trento

ROMA. – E’ dedicata alla qualità della vita la 17/ma indagine che anche quest’anno Italia Oggi ha realizzato per esaminare le forti discrepanze esistenti in quel caleidoscopio tutto italiano rappresentato dalle province.

I risultati in verità non fanno emergere discontinuità con gli anni scorsi, assegnando il gradino più alto del podio a Trento, che rifà il bis del 2014, seguita da Bolzano e Pordenone. Storia nota anche in coda, dove la 110/ma piazza è retta anche questa volta da Carbonia-Iglesias, preceduta, allo stesso modo del 2014, dalla provincia del Medio Campidano e da Enna.

La top five dell’indagine si completa con il quarto posto di Mantova (che perde una posizione) e dal quinto di Treviso (che scende anch’essa di un gradino). Una delle novità di quest’anno è il divario tra i territori che fanno capo a centri di media grandezza ed altri al contrario legati alle principali città.

Non a caso Roma, Milano e Torino arretrano un po’, mentre Napoli conferma il 103/mo posto sulle 110 complessive. Ma più in generale dallo studio emerge che nel 2015 sono state 53 – su un totale di 110 – le province in cui la qualità della vita è risultata buona o accettabile, contro le 55 della scorsa edizione. Quindi, osservano i curatori dello studio, ciò significa che il 56% della popolazione italiana vive in territori dove la qualità della vita è scarsa o insufficiente.

Lo studio di Italia vede al sesto posto Cuneo, che recupera ben 5 posizioni, poi Verona (+2), Belluno (+4), Vicenza (-2) e in decima posizione Udine (+4). Come accennato, non brillano le province dei grandi centri urbani: ad esempio Milano occupa la 49/ma posizione, perdendo 13 posti rispetto alla 36/ma piazza del 2014, Venezia la 54/ma (-14), Bologna la 61/ma (-8), Roma la 69/ma (-12), Torino la 76/ma (-11), Genova la l’81/ma (-17), Bari la 93/ma (-1), Palermo la 105/ma (-10).

Tra le eccezioni Firenze, che sale di 3 gradini rispetto alla 29/ma posizione del 2014, Ascoli, che addirittura ne risale 22 rispetto al 42/mo posto del 2014, Grosseto (+15), Olbia-Tempio (+26), Pistoia (+22), Campobasso (+36) e Ogliastra (+30).

L’indagine ha preso in esame anche vari indicatori, come ad esempio ‘Affari e lavoro’, che vede al primo posto Bologna (terza un anno fa), indice, a detta dei curatori, di un generale risveglio imprenditoriale del nord-est. Nell’indicatore ‘ambiente’ la sorpresa – non certo piacevole in questo caso – viene da Imperia, che va ad occupare l’ultima posizione, a quanto sembra per un errato affidamento del servizio di raccolta rifiuti da parte del comune.

Al penultimo posto Massa-Carrara, che ha perso peraltro 8 posizioni, penalizzata secondo l’indagine da problemi nell’uso dei mezzi di trasporto pubblici e nella raccolta differenziata. Il territorio più ‘eco’, al contrario, è guarda caso Trento, che precede Mantova e Belluno, seguite da Bolzano, che primeggia nell’indicatore ‘popolazione’, battendo in questo caso Barletta-Andria-Trani.

Scorrendo lo studio si scopre poi che sono i territori del Veneto ad avere le migliori performance in tema di sicurezza (indicatore ‘criminalità’), con al vertice Pordenone. Infine, il sistema salute vede sul podio due province toscane su tre (Pisa, prima, seguita da Isernia e Siena).

Ultima ora

11:59Calcio: De Laurentiis, anno scudetto? ho casa piena di corni

(ANSA) - NAPOLI, 22 SET - "Se lei viene a casa mia, una volta le offrirò un caffè, vedrà che a casa mia c'è proprio una teca piena di corni che conservo gelosamente. Si dice che non bisogna farli vedere perché si scaricano, invece a me piace proprio caricarli dell'invidia altrui". Così ha risposto Aurelio De Laurentiis intervistato da Luca Telese su Radio 24 nella trasmissione 24 Mattino, a una domanda se questo non sia l'anno scudetto per il Napoli.

11:53Moto: Aragon, Marquez il più veloce nelle libere, Rossi 18/o

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Valentino Rossi, rientrato in pista a pochi giorni dall'incidente nel quale ha riportato varie fratture, ha fatto il 18mo tempo nella prima sessione di prove libere in vista del gp di Aragon, in programma domenica. Molti piloti hanno effettuato pochi giri a causa delle condizioni della pista, non perfette a causa della pioggia caduta nelle prime ore del mattino e anche durante le prove. Anche il pilota marchigiano ha fatto pochi giri in sella alla sua Yamaha, soprattutto per sondare le sue condizioni di guida. Il più veloce della sessione è stato lo spagnolo Marc Marquez, che ha chiuso il giro migliore in 2:01.243, davanti al compagno di squadra della Honda Dani Pedrosa staccato di 498 millesimi; terzo tempo Zarco con la sua Yamaha a 785 millesimi. Dovizioso ha fatto il decimo tempo, a 1"850, Lorenzo sesto, Vinales 20mo. (ANSA).

11:39Francia: M. Le Pen, ‘uscita da euro non più priorità’

(ANSA) - PARIGI, 22 SET - L'uscita dall'euro non è più "una precondizione" al programma del Front National: il giorno dopo l'uscita dal partito dell'ideologo e vicepresidente Florian Philippot - che dell'abbandono della moneta unica faceva il suo cavallo di battaglia - Marine Le Pen cambia strategia. La priorità è il ritorno alla "sovranità territoriale" - ha detto a BFM-TV - alle "frontiere non solo migratorie ma anche economiche". La sovranità monetaria "concluderà il processo - ha aggiunto - abbiamo invertito il senso delle priorità".

11:35Brexit: attesa per May a Firenze, ‘condividiamo visione’

(ANSA) - LONDRA, 22 SET - C'è grande attesa per il discorso-manifesto che la premier britannica Theresa May pronuncia oggi pomeriggio sulla Brexit a Firenze nel tentativo di sbloccare lo stallo dei negoziati con Bruxelles. Secondo le anticipazioni dell'intervento, previsto a partire dalle 15 (le 16 in Italia), il primo ministro vuole puntare molto sul condividere una "visione" tra il Regno Unito e l'Europa. "Quando questo capitolo della nostra storia europea sarà scritto - si legge in una nota diffusa dal governo britannico - non sarà ricordato per le differenze che abbiamo affrontato ma per la visione che abbiamo mostrato; non per le sfide che abbiamo sostenuto ma per la creatività che abbiamo usato per superarle; non per una relazione che è finita ma per una nuova collaborazione che inizia". May sottolineerà anche che il futuro della Gran Bretagna è "luminoso" grazie alle enormi potenzialità del Paese, nell'economia, nella ricerca e nella creatività.

11:33Francia: Le Pen, potrei ‘cedere posto’ a uno migliore

(ANSA) - PARIGI, 22 SET - La presidente del Front National, Marine Le Pen, si è per la prima volta detta "pronta a cedere il posto" se un candidato o una candidata migliore di lei emergesse prima delle presidenziali 2022. "Sono una politica che lavora e si batte - ha detto stamattina alla radio France Info - senza lesinare tempo ed energia, per difendere i francesi da tanti anni. Se sarò quella in posizione migliore per portare avanti le nostre idee sarò di nuovo candidata. Se ci sarà qualcuno meglio di me gli cederò il posto".

11:32Corea Nord: Cina chiede calma, no sanzioni unilaterali

(ANSA) - PECHINO, 22 SET - La Cina invita tutte le parti a esercitare autocontrollo dopo l'ipotesi di test di bomba all' idrogeno nel Pacifico ventilata a New York dal ministro degli Esteri di Pyongyang Ri Yong-ho. Il portavoce del ministero degli Esteri Lu Kang ha ribadito in conferenza stampa l'opposizione di Pechino alle sanzioni unilaterali fuori dalla schema generale risoluzioni delle Nazioni Unite, a stretto giro dal nuovo ordine del presidente Usa Donald Trump su nuove misure contro la Corea del Nord per i suoi programmi nucleari e missilistici.

11:22In giro con pistola alla cintola, arrestato diciassettenne

(ANSA) - LAMEZIA TERME (CATANZARO), 22 SET - Andava in giro con alla cintola una pistola clandestina completa di caricatore con sei cartucce e pronta all'uso. Un ragazzo di 17 anni, incensurato, è stato arrestato a Lamezia Terme da personale della Squadra mobile di Catanzaro e del locale Commissariato di Ps. Gli agenti, nel corso di un servizio per prevenzione dei reati, hanno notato in una via cittadina tre giovani in atteggiamento sospetto e in evidente stato di agitazione decidendo di sottoporli ad un controllo. I poliziotti hanno proceduto ad una perquisizione personale dalla quale è emersa la presenza della pistola. Il ragazzo, espletate le procedure previste su disposizione del pm di turno della Procura per i minori di Catanzaro, è stato affidato all'Istituto penale minorile del capoluogo.(ANSA).

Archivio Ultima ora