Cina: frana nel sud, si suicida funzionario locale

(ANSA) – PECHINO, 28 DIC – Un funzionario del governo locale della città meridionale cinese di Shenzhen si è ucciso, una settimana dopo la frana di detriti nella quale risultano ancora disperse circa 75 persone. Il capo dell’Ufficio della gestione urbana del distretto di Guangming si è gettato da un edificio domenica, spiega la polizia. Sempre ieri si era tolto la vita il proprietario di una miniera franata tre giorni fa nella provincia orientale cinese dello Shandong.

Condividi: