Il Cremlino dona per Capodanno un libro con le profezie di Putin

Pubblicato il 28 dicembre 2015 da redazione

putin

MOSCA. – Dopo le profezie di Nostradamus, quelle di Vladimir Putin. E’ più o meno l’idea che sta alla base del volume ‘Parole che cambiano il mondo’ – ovvero una raccolta dei principali discorsi e interventi pronunciati dal presidente russo nel corso degli anni a partire dal 2003 – visto che, come nota l’ideatore ed editore del libro, Anton Volodin, “le dichiarazioni di Putin tendono a divenire realtà”.

Meglio dunque prendere nota. Tanto che un altro Volodin – Vyacheslav, capo del dipartimento della Politica Interna dell’ufficio del Presidente – ha ben pensato di inviarlo come ‘regalo di fine anno’ a politici e funzionari sparsi in tutta la Russia.

“Volodin ci ha parlato del libro: ha detto che dovrebbe stare sulla scrivania di ogni politico”, racconta al quotidiano economico Rbk una fonte presente a un incontro con oltre 50 membri delle alte istituzioni russe. Cosa che, con ogni probabilità, avverrà per davvero. Il libro infatti è stato spedito a deputati, governatori regionali, alti funzionari e rappresentanti della società civile.

Il biglietto che lo accompagna, scritto dall’influente capo della Politica Interna, che ricopre anche la carica di primo vice presidente dell’ufficio di amministrazione di Putin, nota che vada inteso come una guida “ai valori e ai principi” che ispirano il Cremlino.

Anton Volodin – presidente del movimento giovanile pro-Putin ‘Rete’ – si spinge invece oltre: “Le parole di Putin possono essere descritte come profezie”, dice a Rbk. Un esempio. Il libro si apre con il discorso di Putin all’Onu nel 2003. La ‘profezia’ – evidenziata in grassetto – in questo caso è contenuta nella frase “la distruzione delle istituzioni-chiave per la sicurezza internazionale sono una garanzia per gettare il mondo nel caos”.

Il commento che accompagna il passaggio è chiaro: “Se chi sedeva all’Assemblea Generale avesse ascoltato queste parole il mondo oggi sarebbe un luogo diverso”. ‘Rete’, va detto, riceve regolarmente fondi dal Cremlino e secondo il blogger e dissidente Alexei Navalni lo scorso giugno il movimento ha beneficiato di altri 70 milioni di rubli in donazioni attraverso varie Ong.

Secondo ‘Rete’, ad ogni modo, i fondi statali non sono stati usati per pubblicare il libro. Che, paradossalmente, si è rivelato una specie di boomerang per il Cremlino. Sul web, infatti, si è scatenata la classica contro-informazione a colpi di battute ed è nato un hashtag su Twitter – #zitatiPutina – per raccogliere le ‘profezie’ che non hanno trovato spazio nella raccolta. Come quella secondo cui l’economia mondiale “sarebbe crollata” se il prezzo del petrolio fosse sceso “sotto gli 80 dollari al barile”.

Seguono poi frasi famose di Putin che, sebbene non possano essere catalogate come ‘profezie’, certamente restano nelle mente dei russi: da “noi abbiamo le leggi, ma la vita è più complicata” a “Nemtsov ha scelto la via della lotta politica ma questo non significa che una persona debba essere necessariamente uccisa”.

Il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ha comunque bloccato sul nascere ogni possibile ‘speculazione’ dichiarando di non “sapere nulla” del libro e di non poter dunque rispondere alle domande dei giornalisti.

(di Mattia Bernardo Bagnoli/ANSA)

Ultima ora

18:43Calcio: Genoa, Bertolacci salta l’Inter

(ANSA) - GENOVA, 23 SET - Non ci sarà Andrea Bertolacci domani a San Siro per la sfida del Genoa con l'Inter. L'ex centrocampista del Milan infatti ha accusato un affaticamento agli adduttori durante la rifinitura odierna e non è partito con il resto del gruppo rossoblù alla volta di Milano. Il tecnico Juric potrà però contare sul ritorno di Goran Pandev dopo le ultime assenze per motivi fisici.

18:39Tennis: Atp San Pietroburgo, Fognini in finale

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Seconda finale stagionale per Fabio Fognini. L'azzurro si è infatti qualificato per l'atto conclusivo del torneo Atp di San Pietroburgo, in Russia. In semifinale il 30enne ligure ha battuto in rimonta per 2-6 7-6(9-7) 7-6 (7-5) lo spagnolo Roberto Bautista-Agut, primo favorito del seeding. Fognini ha dovuto annullare due match-point nel tie-break del secondo parziale prima di riuscire a mettere a segno il settimo successo in nove sfide con il 29enne iberico. Domani in finale Fabio troverà dall'altra parte della rete il bosniaco Damir Dzumhur che ha sconfitto per 6-3 7-5 il tedesco Jan-Lennard Struff.

18:35“Tentato stupro”, 19/enne tedesca denuncia ragazzo a Roma

(ANSA)-ROMA, 23 SET - Una tedesca di 19 anni ha denunciato di aver subito un tentativo di violenza sessuale alcune sere fa a Roma in un hotel non lontano dalla stazione Termini. Il giovane che l'avrebbe aggredita dopo una serata in un locale é stato identificato e denunciato a piede libero, ma per la Questura "allo stato non emergono elementi certi che possano confermare responsabilità". La denuncia, redatta alla presenza del ragazzo, é stata trasmessa alla procura. Secondo la ricostruzione del fatto, la giovane, a Roma in vacanza, sarebbe andata con un'amica in un locale di via Palestro e qui avrebbero conosciuto due ragazzi ventenni, con i quali avrebbero bevuto e ballato. In seguito, le ragazze sarebbero state invitate nella camera d' albergo dei due, in viale Castro Pretorio, vicino al locale. Qui l'amica della ragazza tedesca sarebbe rimasta da sola di propria volontà con uno dei due ragazzi, mentre la 19/enne si sarebbe rifiutata e avrebbe subito il tentativo di stupro da parte dell'altro.

18:31Ciclismo: Mondiali, olandese Blaak oro prova femminile

(ANSA) - ROMA, 23 SET - La ciclista olandese Chantal Blaak ha vinto la medaglia d'oro ai Campionati Mondiali in corso a Bergen, Norvegia, vincendo la prova femminile su strada. Secondo posto e medaglia d'argento per l'australiana Katrin Garfoot, terzo e medaglia di bronzo per la danese Amalie Dideriksen Delusione per l'Italia che sperava di più del decimo posto conquistato da Elena Cecchini.

18:26Trump contro star dello sport, licenziare chi non canta inno

(ANSA) - NEW YORK, 23 SET - L'ira di Donald Trump si abbatte sui campioni 'ribelli' dello sport americano, quelli che contestano la presenza del tycoon ala Casa Bianca o protestano apertamente contro le violenze della polizia verso gli afroamericani. Così il presidente americano ha chiesto alla Nfl, la lega professionistica del football americano, di licenziare i giocatori che non cantano l'inno. E ha deciso di ritirare l'invito alla Casa Bianca alla star assoluta del basket, Stephen Curry, che ha dato forfait alla visita che la sua squadra campione della Nba farà nella residenza presidenziale. "Il presidente mostra una totale mancanza di rispetto verso i nostri campioni e verso le idee degli altri", ha replicato il commissario della Nfl, Roger Goodell, alimentando una polemica senza precedenti tra la lega e la Casa Bianca.

18:26Papa: riceve nuovo ambasciatore italiano Pietro Sebastiani

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 23 SET - Papa Francesco ha ricevuto oggi in udienza a Palazzo apostolico il nuovo ambasciatore d'Italia presso la Santa Sede, Pietro Sebastiani, che gli ha presentato le sue Lettere credenziali. La nomina di Sebastiani come successore del precedente ambasciatore Daniele Mancini, recentemente deliberata dal Consiglio dei Ministri, era stata resa nota nei giorni scorsi dalla Farnesina a seguito del gradimento del Governo interessato. Sebastiani è nato a Capannori (Lucca) il 28 marzo 1957. È sposato e ha quattro figli. Laureato in Scienze politiche con indirizzo internazionale presso l'Università "Cesare Alfieri" di Firenze, ha seguito successivamente corsi ad Harvard e alla Columbia University di New York. E' stato negli ultimi anni Ambasciatore a Madrid e Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo. Conosce il francese, l'inglese, l'olandese, il russo, lo spagnolo e il tedesco.

18:15Tennis: Laver Cup, esordio vincente per Federer

(ANSA) - ROMA,, 23 SET - Seconda giornata della Laver Cup, gara tennis a squadre che si concluderà domani a Praga. E doppio impegno per Roger Federer e Rafael Nadal. In una giornata dove ogni vittoria vale 2 punti (domani ne varrà 3), il capitano dell'Europa Bjorn Borg ha schierato i suoi assi per incrementare il vantaggio sul Resto del Mondo. Federer ha battuto per 6-4 6-2 lo statunitense Sam Querrey, Nadal si è imposto per 6-3 3-6 11-9 al super tie-break sull'altro statunitense Jack Sock. Roger e Rafa giocheranno il doppio insieme contro i due statunitensi Querrey e Sock dopo la sfida tra il ceco Tomas Berdych e l'australiano Nick Kyrgios. Il punteggio attuale è di 7-1 per l'Europa. La giornata di ieri si era conclusa sul 3-1: il croato Marin Cilic aveva battuto lo statunitense Frances Tiafoe, l'austriaco Dominic Thiem aveva piegato sullo statunitense John Isner e il tedesco Alexander Zverev aveva regolato il canadese Denis Shapovalov. Il punto del Resto del Mondo era arrivato col doppio Kyrgios-Sock che hanno battuto Berdych-Nadal.

Archivio Ultima ora