Calciomercato: Isco verso il City, la Roma aspetta El Shaarawy

Pubblicato il 03 gennaio 2016 da redazione

Carpi's Raffaele Bianco  (L) and Juventus' Sami Khedira  (R) in action during the Italian Serie A soccer match Carpi FC vs Juventus FC at Alberto Braglia  Stadium in Modena, Italy, 20 December 2015. ANSA/ELISABETTA BARACCHI

Carpi’s Raffaele Bianco (L) and Juventus’ Sami Khedira (R) in action during the Italian Serie A soccer match Carpi FC vs Juventus FC at Alberto Braglia Stadium in Modena, Italy, 20 December 2015. ANSA/ELISABETTA BARACCHI

ROMA. – Il nuovo anno porterà rivoluzioni e conseguenti inversioni di tendenza. Lo juventino KHEDIRA già pensa alla sfida contro il Bayern e appare possibilista sul passaggio del turno in Champions, il ‘napoletano’ HAMSIK punta dritto allo scudetto. Ma è il calciomercato a tenere banco, con il Verona che corre ai ripari, nel tentativo di risollevarsi: il club scaligero ha ingaggiato Urby EMANUELSON, ex di Milan, Roma, Atalanta, che verrà presentato domani. E’ un rinforzo di sostanza, ma anche di qualità per il centrocampo.

Sirene inglesi per STURARO della Juventus, che piace al Crystal Palace (oggi ‘schiaffeggiato’ in casa dal Chelsea), disposto a investire anche cifre importanti per lui. Allegri, però, sembra poco intenzionato a rinunciare a un giocatore che non avrà la classe di Messi ma, quando viene chiamato in causa, difficilmente tradisce.

Lo spagnolo Toni DOBLAS, classe 1980, chiama Napoli, offrendosi addirittura come terzo portiere. Attualmente è tesserato per gli indiani del Delhi Dynamos. Andrea RANOCCHIA e Jonathan CALLERI aspettano di conoscere il proprio futuro, probabile che l’Inter li parcheggi a Bologna, per contribuire alle fortune della squadra di Donadoni, che va a caccia di una tranquilla salvezza.

LAVEZZI, VAN DER WIEL e RABIOT del Paris Saint-Germain sono nel mirino degli emissari dell’Inter che, di recente, hanno parlato di loro con i dirigenti del club francese, a Dubai. E’ nota la simpatia di Lavezzi per l’Italia, come conferma il suo procuratore, ma i parametri del suo eventuale trasferimento non sono proprio accessibili.

Ai nerazzurri piace anche CACERES, difensore della Juventus, che farebbe gola anche al Milan. La società rossonera pensa alla possibile cessione di Alessio CERCI che, in caso di addio, non lascerebbe certo ricordi indelebili a Milanello e dintorni.

La Roma aspetta EL SHAARAWY, mentre IMMOBILE può finire al Napoli, dove troverebbe l’amico INSIGNE. Sarri pressa per avere VECINO, centrocampista uruguagio della Fiorentina, uno dei migliori elementi di questa prima parte del campionato.

Possibile avvicendamento nel reparto avanzato del Manchester City che, secondo il ‘Mirror’, potrebbe anche rinunciare alle prestazioni del francese Samir NASRI, se dovesse arrivare un altro fantasista di livello come Francisco Roman Alarcon, meglio noto come ISCO, attualmente in forza al Real Madrid. Benitez gli dà poco spazio e il giocatore avrebbe chiesto di poter cambiare aria. Non è un mistero l’interesse per lui della Juve.

Infine, anche l’Arsenal, neocapolista solitario della Premier, pensa a rinforzarsi, in vista dei prossimi impegni. La squadra londinese allenata da Arsène Wenger starebbe pensando all’acquisto dell’attaccante 26enne gabonese Pierre Emerick AUBAMEYANG, attualmente in forza al Borussia Dortmund e autore di 18 gol nelle prime 17 giornate di Bundesliga. I ‘Gunners’, secondo quanto pubblica il ‘Sun’, avrebbero presentato un’offerta da 60 milioni di euro.

Ultima ora

05:05Curry, ‘giornata surreale, Trump non si comporta da leader’

NEW YORK - ''Una giornata surreale'': cosi' la stella della Nba Stephen Curry commenta l'affondo del presidente americano Donald Trump che gli ha ritirato l'invito alla Casa Bianca. ''Non so perche' sente la necessita' di prendere di mira certe persone piuttosto che altre. Io un'idea ce l'ho, ma questo non e' quello che fa un leader''.

04:56James ancora contro Trump, usa sport per dividere Paese

NEW YORK - LeBron James torna ad attaccare Donald Trump, stavolta con un video: ''Mi sento frustrato, perche' questa persona che abbiamo messo al potere dopo quello che e' successo dopo Charlottesville sta tentando di usare lo sport per dividere ancor di piu' il popolo americano. E non e' una cosa che posso tollerare, non e' una cosa su cui posso tacere''. Oltre al caso del suo collega della Nba Stephen Curry, James critica Trump anche per aver chiesto di licenziare i giocatori di football americano che non cantano l'inno in segno di protesta.

04:41Londra: 6 feriti in attacchi con acido, no terrorismo

LONDRA - Sei persone sono state ferite ieri sera in diversi attacchi con acido in un centro commerciale a Stratford, nella zona orientale di Londra. La polizia ha arrestato un uomo, sospettato di lesioni personali gravi e ne sta cercando altri. Un portavoce ha dichiarato che la polizia esclude il movente terroristico e ha aggiunto che le persone ferite non sono in pericolo di vita.

04:36Trump, test dimostra accordo Iran non e’ un granche’

NEW YORK - "L'Iran ha appena testato un missile balistico capace di raggiungere Israele. E stanno anche lavorando con la Corea del Nord. Non e' un granche' di accordo quello che abbiamo": cosi' il presidente americano, Donald Trump, commenta il test su un nuovo missile balistico eseguito da Teheran.

23:38Calcio: Udinese in ritiro da lunedì

(ANSA) - UDINE, 23 SET - L'Udinese andrà in ritiro da lunedì. Lo ha deciso la società dopo la sconfitta di questo pomeriggio con la Roma, la quinta in sei gare da inizio campionato. Il ritiro, annunciato in serata dal club con una breve nota, è stato deciso "per preparare al meglio l'importante sfida di sabato prossimo con la Sampdoria". Una partita dal risultato che appare obbligato per i bianconeri, ancora fermi a 3 punti in classifica.

23:30Calcio: Baselli si scusa, ‘troppa voglia derby,ho sbagliato’

(ANSA) - TORINO, 23 SET - "Avevo troppo voglia di derby, tenevo troppo a questa partita. Ho sbagliato". Daniele Baselli commenta così, su Twitter, l'espulsione che ha condizionato la prestazione del Torino, battuto 4-0 dalla Juventus. "Chiedo scusa ai miei compagni, ai nostri tifosi, alla società", aggiunge il giocatore granata, che posta la foto in cui esce dal campo. "Superfluo aggiunge altro. Momento durissimo - scrive il centrocampista -. Mi assumo tutte le responsabilità. Sempre e comunque forza Toro".

23:18Serie A: Juve padrona, demolisce Toro 4-0 e fa suo il derby

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Una Juve padrona all'Allianz Stadium fa suo il derby della Mole, cancellando il Torino 4-0. Primo tempo sontuoso degli uomini di Allegri che prima a passano in vantaggio grazie al 9/o gol stagionale di Dybala e poi approfittano di uno sciagurato fallo di Baselli che costa al centrocampista granata il doppio giallo e l'inevitabile espulsione. Era il 25' e da lì la partita è corsa su un unico binario: il raddoppio di Pjanic al 40', il tris firmato da Alex Sandro al 12' st e il sigillo ancora del n.10 argentino allo scadere. Il punteggio sarebbe addirittura potuto essere ancora più severo per i granata, ma i pali, le parate di Sirigu e l'imprecisione degli attaccanti bianconeri hanno limitato i danni. Higuain ha iniziato in panchina per poi entrare negli ultimi dieci minuti. La squadra di Mihajlovic paga caro l'errore di Baselli ma già l'approccio alla gara non era stato dei migliori, sentendo forse troppo il match a cui per la prima volta dopo anni erano arrivata senza i panni dell'eterna sconfitta.

Archivio Ultima ora