Frena la locomotiva cinese, sui mercati vendite shock

Pubblicato il 04 gennaio 2016 da redazione

A stock investor pauses near a display board showing stock prices in green to symbolize a fall in price at a brokerage house in Jiujiang in central China's Jiangxi province Monday Jan. 4, 2016. (Chinatopix Via AP) CHINA OUT

A stock investor pauses near a display board showing stock prices in green to symbolize a fall in price at a brokerage house in Jiujiang in central China’s Jiangxi province Monday Jan. 4, 2016. (Chinatopix Via AP) CHINA OUT

MILANO. – Industria che rallenta ancora, nuove regole per i mercati finanziari dove a breve dovrebbe scadere il divieto ai grandi azionisti di cedere le partecipazioni nelle ‘loro’ società, ancora tensioni sullo yuan che si muove contro il dollaro sui minimi da oltre quattro anni.

Il cocktail per le Borse cinesi è stato davvero indigesto, con Shanghai e Shenzhen che per la prima volta hanno fatto scattare lo stop alle contrattazioni dopo aver raggiunto la perdita del 7%. Il malessere per la locomotiva cinese appare comunque più complessivo e di lungo periodo rispetto agli smottamenti dei mercati azionari.

L’indice Pmi manifatturiero misurato da Caixan è sceso infatti a 48,2 punti dal 48,6 di novembre, sotto le attese degli analisti, che si aspettavano una crescita a 48,9. Si tratta del quinto mese consecutivo in calo, la serie negativa più lunga dal 2009. E stare sotto la soglia dei 50 punti segnala sempre una contrazione dell’economia.

Inoltre, fanno notare diversi analisti, la Banca centrale di Pechino anche in questo caso non è sembrata dotata di grande tempismo: in concomitanza con l’avvio della prima seduta di Borsa dell’anno ha fissato un nuovo cambio tra dollaro e yuan a 6,5032, portando la moneta cinese ai minimi dal 2011, con previsioni di possibili ulteriori cali anche in vista della pubblicazione delle minute del Federal open market committee (Fomc) della Federal reserve attesa per metà settimana.

Le tensioni nel Golfo persico sullo scontro tra Arabia saudita e Iran hanno contribuito a far scattare da subito le vendite sui mercati azionari cinesi, con Shenzhen che ha chiuso in calo dell’8,22% e Shanghai del 6,86%, dopo che gli indici sui quali scattano le protezioni ai mercati hanno raggiunto il 7%, facendo quindi debuttare quei ‘circuit breakers’ che rimandano tutti a casa in attesa dell’apertura del giorno dopo.

Lo scivolone ha coinvolto Tokyo che ha perso il 3%, Hong Kong in calo finale del 2,6%, Seul del 2,1% mentre Sidney chiusa per festività ha solo rimandato l’impatto negativo. E la caduta della Cina ha un impatto anche sul settore lusso e moda, che punta a generare ricavi sempre crescenti nell’area: Yoox, nel lunedì nero delle Borse europee, è stato il peggiore tra i tioli a elevata capitalizzazione di Milano, con un calo finale del 7%, Ferragamo ha ceduto il 5% (-31% dal crollo estivo dei listini cinesi) mentre Moncler ha perso il 3,6%, portando lo scivolone complessivo da agosto al 34%.

(di Alfonso Neri/ANSA)

Ultima ora

19:03Incendi: notte da incubo in Gallura,”potevamo perdere tutto”

(ANSA) - SANTA TERESA GALLURA, 25 LUG - "Mi hanno detto che hanno visto lanciare una palla di fuoco, poi le fiamme sono divampate: subito ho dato l'allarme". E' ancora sotto choc Gianpaolo Ziliddu, il titolare del Gianpaolo's bar di Porto Pozzo, a Santa Teresa di Gallura, che per primo ieri notte ha chiamato le forze dell'ordine quando il rogo si stava pericolosamente avvicinando a un residence, a un hotel e a un complesso di abitazioni. Tutte poi evacuate. "E' iniziato tutto intorno all'1.50 - racconta Zilidu all'ANSA - io ero appena rientrato dal bar e mi figlia mi ha detto di guardare fuori: l'incendio si stata già propagando. Hanno preso fuoco le sterpaglie proprio vicino al condominio in cui si trova il nostro locale. Il rogo è stato appiccato da qualcuno, dicono aver visto una specie di palla di fuoco lanciata sulle sterpaglie. Ho subito chiamato i soccorsi e avvertito le persone che si trovavano in casa". Non solo dal bar si sono adoperati per arginare le fiamme. "Abbiamo praticamente allagato il locale aiutati dai vicini - racconta ancora Zilidu - riempiendo poi i secchi d'acqua li abbiamo lanciati all'esterno nel tentativo di non fare avvicinare il rogo". Una notte da incubo quella trascorsa a Porto Pozzo. "C'è stato un momento - confessa il titolare del bar - in cui pensavamo avesse preso fuoco un intero appartamento all'ultimo piano, abbiamo visto una fiammata in un balcone, probabilmente una scintilla ha incendiato uno stendi biancheria". I vigili del fuoco, la Protezione civile e il corpo forestale hanno lavorato fino all'alba per domare le fiamme. "Sicuramente chi ha appiccato il fuoco voleva fare danni, fare del male - dice convinto Zilidu - è stato un momento terribile, abbiamo avuto paura di perdere tutto". Tensione anche all'hotel Frassetto, che si trova poco distante dal Gianpaolo's. "Le fiamme erano ben visibili - raccontano - fortunatamente dietro la struttura c'è un grosso parcheggio e il fuoco non si è avvicinato". Molti ospiti dell'albergo hanno filmato e fotografato tutte le fasi dell'incendio e le operazioni di spegnimento.(ANSA).

19:01Truffa blindati: Pm chiede collegarla a morte del capitano

(ANSA) - BOLOGNA, 25 LUG - Correlare la truffa militare contestata a cinque ufficiali dell'Esercito con la morte del capitano Marco Callegaro, trovato cadavere esattamente sette anni fa a Kabul, il 25 luglio 2010. E' questa la richiesta di modifica dell'imputazione fatta nell'ultima udienza a Roma, il 17 luglio, dalla Procura militare con il pm Antonella Masala secondo cui si tratta di "fatti collegati in modo diretto e inequivoco". Il processo è su una truffa riguardante la blindatura, più leggera (e quindi meno cara) di quella pattuita, dei veicoli civili destinati ai generali del contingente militare italiano in Afghanistan e ai 'vip' in visita. Ora, secondo quanto chiesto dal procuratore militare Marco De Paolis e dal Pm Masala, il processo dovrà accertare anche le circostanze qualificate come 'morte per suicidio' del capitano, che viveva a Bologna e che era capo cellula amministrativa presso Italfor Kabul. La prossima udienza è fissata il 18 ottobre.(ANSA).

19:00Libia: Macron, oggi grandi progressi verso pace

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "Credo che oggi il processo di pace in Libia abbia fatto grandi progressi". Lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron al termine dell'incontro a Parigi tra il presidente del Consiglio presidenziale di Tripoli Fayez Sarraj e il comandante dell'Esercito nazionale libico Khalifa Haftar. "Oggi la causa della pace in Libia ha fatto un grande progresso. Voglio ringraziarvi per gli sforzi fatti", ha aggiunto annunciando che Sarraj e Haftar hanno adottato la dichiarazione congiunta sull'avvenire del Paese. "Oggi la pace può vincere", ha aggiunto, parlando di "impegno storico".

18:53Incendi: fiamme minacciano due resort nel sud Sardegna

(ANSA) - CAGLIARI, 25 LUG - Un altro vasto incendio è divampato questo pomeriggio in Sardegna, nella zona di Castiadas, sulla costa sud orientale vicino a Villasimius. Le fiamme, alimentate dal forte vento, si stanno avvicinando pericolosamente ai due resort turistici, Santagiusta e Villas. Sul posto stanno già operando le squadre dei vigili del fuoco, la Protezione civile e il Corpo forestale, in attesa dell'arrivo dei mezzi aerei. Nella zona interessata dall'incendio vi sono anche le pattuglie dei carabinieri della Compagnia di San Vito. Si sta valutando se evacuare le strutture alberghiere e le abitazioni. (ANSA).

18:48Scherma: Mondiali, oro Italia nella sciabola donne

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - L'Italia della sciabola femminile ha vinto la medaglia d'oro a squadre ai Mondiali di scherma in corso a Lipsia (Germania). Il quartetto azzurro (Irene Vecchi, Rossella Gregorio, Loreta Gulotta e Martina Criscio) ha battuto in finale la Corea del Sud con il punteggio di 45-27. E' la terza medaglia d'oro per l'Italia nel torneo iridato (8 medaglie complessive) che si chiuderà domani.

18:44L’ex Raisi, io senza pensione e vitalizio, meglio rubare

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Con la legge che ricalcola i Vitalizi perderà anche la pensione da parlamentare, dopo aver perso quella dell'Inps. A raccontarlo su Facebook è l'ex deputato di An Enzo Raisi, che si sfoga: "ho fatto male a far politica e a non rubare". "Dunque - racconta Raisi - ho pagato per quasi 20 anni l'INPS poi ho smesso perché sono diventato parlamentare e avendo il vitalizio non volevo giustamente accumulare pensioni. Ovviamente 20 anni di contributi buttati via perché non cumulabili con il vitalizio, essendo due gestioni diverse. Ho pagato per 15 anni i contributi per il vitalizio, solo per i due anni e mezzo della legislatura Prodi che è durata 2 anni e mezzo ho sborsato oltre 50 mila euro per i due anni e mezzo mancanti. Ironia della sorte ora, se passa la nuova legge voluta dai nuovi populisti Pd, leggasi sig Richetti, e i grillini che fanno a gara per attribuirsi questa legge, non avrò né la pensione INPS né il vitalizio".

18:44Nuoto: Mondiali, Quadarella bronzo 1500 sl

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Simona Quadarella ha conquistato il bronzo nei 1500 sl ai Mondiali di nuoto di Budapest. La diciottenne azzurra ha chiuso al terzo posto la gara più lunga in vasca, dominata dall'americana Katie Ledecky, oro in 15'31"82 dopo un assolo. Argento alla spagnola Mireia Belmonte Garcia (15'50"89). Per Simona il tempo di 15'53"86.

Archivio Ultima ora