Parigi, giro vite di Valls. L’Osservatore Romano attacca Charlie

Pubblicato il 05 gennaio 2016 da redazione

Copertina anniversario Charlie Hebdo

PARIGI. – E’ imminente un giro di vite antiterrorismo in Francia, mentre l’Osservatore Romano attacca pesantemente Charlie Hebdo e la sua copertina con Dio che fugge con la mitragliatrice, parlando di “fede manipolata”.

L’arsenale antiterrorismo della Francia, un anno dopo l’inizio dell’offensiva della jihad, è quasi pronto. Manuel Valls vuole che le misure straordinarie dello stato di emergenza diventino legge, garantendo più poteri e più protezione alla polizia e maggior discrezionalità ai procuratori. Il progetto di legge di “rafforzamento della lotta alla criminalità organizzata e al suo finanziamento, dell’efficacia e delle garanzie della procedura penale” dovrebbe essere pronto a metà febbraio, anticipa Le Monde.

Non in tempo, quindi, per essere approvato prima della scadenza dei tre mesi di stato d’emergenza, decretato all’indomani delle stragi del 13 novembre. A meno che, fa notare il quotidiano, il presidente François Hollande non decida di prorogare di altri tre mesi lo stato d’emergenza.

Il Paese si interroga sul suo futuro dopo l’ondata terroristica senza precedenti. Cominciata un anno fa con la strage in redazione a Charlie Hebdo, commemorata in questi giorni e in queste ore ai massimi livelli. Sulla copertina del numero in edicola, continuano a infuriare le polemiche ed è di ieri la dura presa di posizione dell’Osservatore Romano. Il giornale del Vaticano boccia la raffigurazione del dio con il mitra e parla di “fede manipolata”.

Ma in Francia si avvia il dibattito sui confini tra diritti civili e pubblica sicurezza che rischia di infuocarsi. Valls non si nasconde dietro un dito e nel preambolo al suo progetto di legge annuncia di voler “rafforzare in modo permanente i mezzi e gli strumenti messi a disposizione dalle autorità amministrative e giudiziarie, al di fuori del quadro giuridico temporaneo dello stato d’emergenza”.

In concreto, queste alcune delle misure certamente nel testo di legge: sarà possibile procedere a perquisizioni notturne nelle indagini preliminari su sospetti terroristi con decisione del prefetto e senza dover passare dal giudice istruttore. Tali perquisizioni potranno essere anche “preventive” se si tratta di “prevenire un rischio di attentato alla vita o all’integrità fisica”.

Non servirà il giudice neppure per intercettare telefonate o spiare computer, per mettere sotto controllo video una abitazione. La polizia sarà autorizzata ad usare le armi in dotazione in modo meno restrittivo di oggi, poliziotti e gendarmi godranno di “irresponsabilità penale” se useranno l’arma “per assoluta necessità di mettere in condizione di non nuocere una persona che ha commesso uno o più crimini e che si ritiene stia per ripetersi”.

Le forze dell’ordine potranno perquisire bagagli e procedere a verifiche dei documenti sistematiche attorno a edifici giudicati a rischio. Oggi, se un automobilista rifiuta la perquisizione del proprio veicolo, la polizia può trattenerlo non più di 30 minuti in attesa di un parere del procuratore. Con la nuova legge, poliziotti e gendarmi potranno aprire qualsiasi bagagliaio “senza alcun intervento superiore”, neppure delle loro stesse gerarchie.

(di Tullio Giannotti/ANSA)

Ultima ora

15:48Papa a Genova: 3000 in festa al santuario della Guardia

(ANSA) - GENOVA, 27 MAG - Circa 3000 giovani festanti hanno accolto Papa Francesco al santuario della Madonna della Guardia sulle alture di Genova. Sono giovani delle parrocchie e dei gruppi scout di tutta la provincia di Genova e hanno marciato per circa 4 km per raggiungere il santuario. Tra loro anche 135 persone che parteciperanno a un pranzo privato col Papa nella sala del Caminetto al santuario. Tra loro rifugiati, tra i quali i nove residenti della casa famiglia 'papa Giovanni' che sorge presso il santuario, una ventina di detenuti e un gruppo di senza tetto assistiti da associazioni di volontari. I ragazzi hanno accolto il Papa con 22 cartelli a comporre la scritta 'ti vogliamo un mare di bene'. Al pranzo anche una bimba di otto mesi, Agnese, con la madre, una migrante. Per la piccola predisposto un seggiolone. Ai giovani il Papa ha parlato creando un neologismo: Ha detto 'Non siate turisti, andate a missionare". E parlando dei migranti ha detto: "L'italia è generosa con loro, altri no".

15:44Calcio: Vecchi, Spalletti è uno dei migliori sulla piazza

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - "Spalletti ha iniziato benissimo vincendo in C e in B, ha fatto bene ovunque e ha dimostrato chi è anche a Roma: è uno dei migliori sulla piazza". Lo afferma Stefano Vecchi, il tecnico della Primavera dell'Inter promosso in prima squadra fino al termine della stagione per il dopo-Pioli, sposa la scelta del club nerazzurro, ma mette in guardia il suo successore: "Chiunque arriverà, dovrà ridare entusiasmo e certezze a dei giocatori che hanno preso delle bastonate, trasmettendo la cultura del lavoro, fondamentale per i risultati". Vecchi, alla vigilia dell'ultima partita di campionato contro l'Udinese, ammette che alcuni giocatori non meritano di vestire la maglia dell'Inter, ma non fa nomi perché "sono valutazioni che farà il nuovo allenatore". Poi spiega: "Qualcuno si è tirato un po' indietro rispetto ad altri, ma non mi posso lamentare del gruppo per le gare con Sassuolo e Lazio. Joao Mario e Gabigol? Ho condiviso i provvedimenti della società: quanto accaduto a Roma non era mai successo prima".

15:43Calcio: Sarri, sorpasso difficile ma obbligati a provarci

(ANSA) NAPOLI, 26 MAG - "Il sorpasso sulla Roma? Abbiamo l'obbligo di provarci, dobbiamo andare a vincere e poi aspettare. Le possibilità non sono molte ma noi ci proviamo". Lo ha detto Maurizio Sarri alla vigilia della sfida contro la Sampdoria che chiude la stagione del Napoli "Stiamo bene mentalmente e fisicamente - ha detto Sarri - i dati dell'ultima partita sono in linea con migliori dati stagionali e questo raramente succede a fine maggio. Credo che se ci fossero altre cinque-sei partite le nostre chances sarebbero tante".

15:40F1: Monaco, pole Ferrari, prima Raikkonen poi Vettel

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - Sarà una prima fila tutta Ferrari quella del Gp di Monaco a Montecarlo. La pole position è stata ottenuta dai finlandese Kimi Raikkonen, il secondo miglior tempo è stato invece quello del tedesco Sebastian Vettel. Terzo tempo, e quindi seconda fila, per il finlandese della Mercedes Valtteri Bottas, quarto l'olandese Max Verstappen su Red Bull.

15:38Migranti:Lega Verona,lenzuola fuori da municipi per protesta

(ANSA) - VENEZIA, 27 MAG - Un lenzuolo bianco appeso per protesta fuori dalle abitazioni e anche dai municipi. E' l'iniziativa lanciata dalla Lega Nord nel veronese, alla quale hanno aderito alcuni sindaci, per protestare contro le politica di gestione dei richiedenti asilo.

15:37Migranti:altre due navi arrivate in Calabria,in una 32 salme

(ANSA) - CROTONE, 27 MAG - È approdata questa mattina nel porto di Crotone la nave Phoenix, dell'organizzazione non governativa Moas, con a bordo 600 migranti, tra i quali 150 bambini non accompagnati. La nave trasporta anche le salme di 32 persone morte nel naufragio dei giorni scorsi al largo della Libia, tra cui quelle di alcuni bambini. Le operazioni di sbarco e di assistenza ai migranti sono coordinate dalla Prefettura di Crotone. Un altro gruppo di 481 migranti é giunto, sempre stamattina, nel porto di Reggio Calabria a bordo della nave "Sirio" della Marina Militare. Quattro dei migranti sono stati ricoverati in ospedale per patologie varie. Le due navi sarebbero dovute approdare in Sicilia, ma sono state dirottate in Calabria per il blocco disposto per il G7 di Taormina. Ieri, per lo stesso motivo, erano approdate in Calabria altre quattro navi, con a bordo, complessivamente, 1.669 migranti. (ANSA).

15:35Gb: computer in tilt, cancellati voli British Airways

(ANSA) - ROMA, 27 MAG - La British Airways ha cancellato tutti i voli in partenza dagli aeroporti di Heathrow e Gatwick fino alle 17, ora locale, a causa di seri problemi al sistema informatico che gestisce gli scali. In una nota, la compagnia precisa di "non avere prove che si tratti di un attacco di hacker", chiedendo ai passeggeri di non recarsi in aeroporto e che "sta tentando di risolvere il problema al più presto". Un portavoce si è limitato a parlare di una grave avaria.

Archivio Ultima ora