Serie A: il Milan sprofonda, e l’Inter risponde alla Fiorentina

Pubblicato il 06 gennaio 2016 da redazione

Inter's forward Mauro Icardi (R) celebrates with his teammates after scoring the 0-1 goal during the Italian serie A soccer match between Empoli Fc vs Fc Inter at Carlo Castellani Stadium in Empoli, 06 January 2016. ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

Inter’s forward Mauro Icardi (R) celebrates with his teammates after scoring the 0-1 goal during the Italian serie A soccer match between Empoli Fc vs Fc Inter at Carlo Castellani Stadium in Empoli, 06 January 2016. ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI

ROMA. – La Fiorentina lancia la volata dello scudetto d’inverno vincendo facilmente a Palermo, l’Inter risponde a Empoli: Icardi gol nel finale del primo tempo, e ancora una vittoria per 1-0 che congela il primo posto di Mancini, ora più vicino al titolo di campione di metà campionato.

In attesa del Napoli, che nel posticipo ospita il Torino, la Juve continua ad avanzare come un carro armato strapazzando il Verona ed arpionando l’ottava vittoria consecutiva. Segna il passo una Roma senza tanti titolari e piena di giovani, rimontata nel finale dal Chievo (ci vuole la ‘goal technology’ per segnalare la rete di Pepe) mentre Donadoni regala il carbone a Mihajlovic inguaiandolo. Il Bologna passa a Milano e per i rossoneri è un ko che lascerà il segno. Nuova delusione invece per la Lazio che non riesce a superare un Carpi volitivo.

La serie A riparte con prodezze, emozioni e tanti gol. E il meglio deve ancora venire. Prova di grande maturità della Fiorentina che non perde l’occasione di issarsi momentaneamente in testa alla classifica prendendo in mano la gara di Palermo. Ci pensa l’ex Ilicic a chiudere il conto nel primo tempo con due colpi d’autore, una doppietta che lo porta a 9 gol in stagione senza festeggiare per rispetto della squadra che l’ha lanciato. Poi un altro ex, Gilardino, riapre momentaneamente i giochi chiusi nel finale da Blaszczykowski. A quello che si è visto ci vorranno parecchi colpi di Zamparini per risalire la china.

Pochi problemi anche per la Juventus che non viene impensierita dal Verona fanalino di coda. Il nono gol di Dybala, una punizione precisa e letale, spiana la strada ad Allegri, poi ci pensano Bonucci e Zaza a mettere il risultato in cassaforte.

Ma l’Inter non molla, e risponde nel posticipo delle 18 a modo suo: primo tempo di sofferenza contro un Empoli più brillante, poi al 46′ la bella combinazione Perisic-Icardi e l’argentino sotto porta sigla un gol da vero uomo d’area. Tanto basta, perché poi i nerazzurri addormentano la partita, provano il raddoppio, superano qualche brivido tra le parate di Handanovic e le proteste dei toscani per una caduta in area di Pucciarelli. La sconfitta dell’ultima del 2015 con la Lazio è alle spalle, il 2016 si apre con una classifica esplicita: Inter 39, Fiorentina 38, Juve 36.

Una Roma incerottata torna ad avere dimestichezza col gol, ma il Chievo riesce sempre a recuperare fino al 3-3 finale. Apre il giovane Sadiq, raddoppia Florenzi su uno svarione avversario. Recuperano i veneti con Paloschi e Dainelli. Quando segna ancora Iago Falque sembra fatto ma una punizione di Pepe (segnalata in rete grazie alla tecnologia) fissa un pari spettacolare. Troppe le assenze a centrocampo per Garcia, costretto a utilizzare tre Primavera, ma la vetta continua ad allontanarsi.

Ma il tonfo più grave è quello del Milan che cede il passo in casa al Bologna dopo una gara equilibrata con tante occasioni sprecate da una parte e dall’altra. Decide Giaccherini e per Mihajlovic pioggia di fischi e una situazione che si fa molto difficile. Il Bologna di Donadoni continua a stupire e ora è saldamente a centroclassifica.

Il successo di Milano non cambia verso alla stagione della Lazio che non riesce a trovare lo spunto vincente col Carpi a cui viene annullato un gol di Zaccardo per un fuorigioco inesistente. Non riesce il Sassuolo ad avere ragione del coriaceo Frosinone, due volte in vantaggio. Protagonista Ajeti, che prima devia nella propria porta un tiro di Defrel, poi rimedia di testa. Ma non basta, Falciinelli firma il pari.

Nell’anticipo dell’ora di pranzo l’Udinese festeggia il rinnovamento dello stadio con una meritata vittoria, di misura, sull’Atalanta. Il 2016 riparte con un turno scoppiettante, la serie A continuera’ a offrire spettacolo ed emozioni.

Ultima ora

00:24Furgone travolge bimbi e donna in gelateria

(ANSA) - FIRENZE, 21 LUG - Un furgone ha travolto quattro persone che si trovavano in una gelateria a Firenze. E' accaduto poco dopo le 22 in via Quintino Sella, all'immediata periferia est della città. I quattro feriti sono tre bambini: una bimba di sei anni, la più grave, trasportata in codice rosso all'ospedale pediatrico Meyer, un bambino della stessa età ed una bimba di tre anni, anche loro ricoverati al Meyer ed una donna. Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente, ma il furgone, secondo le prime ipotesi, avrebbe sbagliato una manovra e, senza controllo, sarebbe "entrato" nella gelateria all'immediata periferia est del capoluogo toscano, falciando alcuni degli avventori dopo aver travolto i tavolini che si trovano davanti all'ingresso del locale. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e la polizia municipale.

00:21Calcio: Germania vince 2-1, Italia eliminata

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Sconfitta per 2-1 dall Germania l'Italia femminile di calcio esce dall'Europeo in Olanda. A Tilburg le giocatrici di Antonio Cabrini perdono, perdono ma non soccombono di fronte alle più quotate avversarie: campionesse olimpiche, detentrici del titolo continentale e vincitrici delle ultime sei edizioni. Però cuore, carattere e belle giocate non bastano. Arriva il secondo ko, dopo quello all'esordio contro la Russia. Vantaggio tedesco al 19'. Su un pallone spiovente nell'area piccola, Giuliani perde la sfera, lasciando la porta sguarnita per il gol di testa della Henning. Al 29' il pari dell'Italia. Contropiede sulla sinistra di Bonansea e cross basso sul primo palo dove Ilaria Mauro anticipa Schult con un rasoterra. L'attaccante della Fiorentina dovrà uscire nel finale di primo tempo per la distorsione ad una caviglia. Al 21' della ripresa Germania di nuovo avanti su rigore, causato dal fallo di Giuliani su Mittag. Dal dischetto Peter realizza. Italia in 10 per l'espulsioni di Bartoli al 24'.

23:49Pallanuoto: Australia-Italia 5-13

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Il Settebello ha vinto, ma non è riuscito a battere l'Australia con almeno 11 reti di scarto, condizione indispensabile per primeggiare nel girone B del Mondiale di pallanuoto, in corso a Budapest. Nella terza ed ultima gara della fase di qualificazione, i ragazzi del ct Sandro Campagna hanno prevalso 13-5 (parziali 5-2, 8-2, 10-5), ma il raggruppamento è stato vinto dall'Ungheria (che ha chiuso con 5 punti come l'Italia) grazie alla migliore differenza reti. I padroni di casa aveva battuto 13-3 i 'canguri'. Domenica, negli ottavi, il Settebello affronterà il Kazakistan. Passa nella parte apparentemente più complicata del tabellone, con la Croazia che aspetta nel quarti e la Serbia probabile semifinalista.

23:29Isis: Mattis, ‘credo che al Baghdadi sia vivo’

(ANSA) - NEW YORK, 21 LUG - Il segretario alla Difesa americano, John Mattis, ritiene che il leader dello stato islamico Abu Bakr al Baghdadi sia ancora vivo e abbia un ruolo nell'organizzazione. ''Credo sia ancora vivo'' dice Mattis, secondo quanto riportato dai media americani.

22:32Calcio: Lotito, “Keita? Nessuna offerta da Inter e Juve”

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - "Le offerte arrivate per Keita? Quella del West Ham è pubblica. Le offerte di Juventus e Inter non sono arrivate. Dall'estero sì". Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, commenta così la situazione sulla possibile partenza di Keita, ormai separato in casa con il club biancoceleste. "Io con Keita osservo, faccio l'osservatore. Per Keita sono arrivate diverse offerte importanti. Abbiamo lasciato libero di scegliere il giocatore. La società troverà le soluzioni adeguate", ha aggiunto Lotito parlando dal ritiro di Auronzo di Cadore. Riguardo al rinnovo de giocatore "non ho proposto nulla, non sono un operatore di mercato. Abbiamo tanti ruoli in società, ognuno fa il suo. Il mercato non lo faccio io".

22:19Nuoto: Mondiali sincro, il misto libero in finale

(ANSA) - ROMA, 21 LUG - Il "Paradiso perduto" del campione del mondo Giorgio Minisini e della sua partner del misto libero Mariangela Perrupato è in finale ai Mondiali di sincronizzato, in corso a Budapest. Ingresso con il secondo punteggio della routine: 90.8333 punti e "si può fare ancora meglio", assicurano i protagonisti, ma "oggi era importante rompere il ghiaccio". Meglio di tutti fanno i russi: Mikhaela Kalancha e Aleksandr Maltsev ricevono di più, 92.0000 e gli statunitensi Bill May e Kanako Kitao Splendlove sono terzi con 88.0333. Domani alle 19 la finale.

21:17Incendi Vesuvio: interventi sul campo per prevenire roghi

(ANSA) - NAPOLI, 21 LUG - Rafforzare il meccanismo di controllo del territorio e il tempestivo avvistamento degli incendi. E' la priorità scaturita dall'incontro in Prefettura a Napoli sulla emergenza roghi che sta interessando il versante del Vesuvio. Al tavolo oltre al Prefetto di Napoli, Carmela Pagano, c'erano i tredici sindaci (o loro delegati) della Comunità del Parco Nazionale del Vesuvio: Boscoreale, Boscotrecase, Ercolano, Massa di Somma, Ottaviano, Pollena Trocchia, San Giuseppe Vesuviano, San Sebastiano al Vesuvio, Sant'Anastasia, Somma Vesuviana, Terzigno, Torre del Greco, Trecase. ''L'incontro ha assolto egregiamente la sua finalità, cioè creare un piu' forte coordinamento tra tutti gli attori istituzionali che sono chiamati in causa da eventi come gli incendi boschivi, in modo da ottimizzare le risorse che di certo non sono illimitate'', ha spiegato il prefetto a termine della riunione che ha definito ''molto collaborativa e concreta''.

Archivio Ultima ora