Il presidente Mattarella presto negli Usa per una settimana

Italian President Sergio Mattarella during the year-end speech to Italians at Quirinale Palace in Rome, Italy, 31 December 2015. ANSA/QUIRINALE PRESS OFFICE/FRANCESCO AMMENDOLA
Italian President Sergio Mattarella during the year-end speech to Italians at Quirinale Palace in Rome, Italy, 31 December 2015. ANSA/QUIRINALE PRESS OFFICE/FRANCESCO AMMENDOLA
Italian President Sergio Mattarella during the year-end speech to Italians at Quirinale Palace in Rome, Italy, 31 December 2015.
ANSA/QUIRINALE PRESS OFFICE/FRANCESCO AMMENDOLA

ROMA. – Primo viaggio negli Stati Uniti per il presidente Sergio Mattarella. Il capo dello Stato sarà negli Usa per una settimana a febbraio, dal 6 al 13. A poco più di un anno dalla sua elezione alla presidenza della Repubblica (31 gennaio 2015) Mattarella incontrerà Barack Obama alla Casa Bianca, probabilmente lunedì 8 febbraio.

Moltissimi i temi di un’agenda di lavoro che si sta ancora costruendo. Certamente la sicurezza, la lotta al terrorismo e tutti i principali dossier internazionali: nonché l’impegno italiano nei teatri di crisi a noi più vicini che rappresenterà il cuore delle conversazioni di Washington. La visita potrebbe aiutare anche la richiesta italiana di avere un seggio non permanente al Consiglio di sicurezza dell’Onu per il biennio 2017-2019.

La decisione dovrebbe essere presa entro l’anno e la corsa, come ha confermato lo stesso Renzi, è partita da tempo. Naturalmente la visita si colloca in un periodo nel quale la campagna elettorale per le presidenziali di novembre è già a pieno regime. Per cui il viaggio americano di Mattarella rappresenta una sorta di investimento sugli Stati Uniti, per cementare ulteriormente quel ponte che da sempre collega stabilmente Roma e Washington.

Barack Obama è ormai alla fine del secondo mandato e bisognerà aspettare novembre per capire se gli americani sceglieranno una linea di continuità con l’attuale amministrazione o con il loro voto daranno un segnale di radicale cambiamento. Incognite che Mattarella potrà certamente verificare in una successiva missione negli States.

Al di là della politica il viaggio americano del presidente sarà lungo e con appuntamenti interessanti. Dopo Washington Mattarella si sposterà a New York. Nella Grande Mela potrebbe visitare ‘Ground zero’ e incontrare la business community italiana. La missione si chiuderà con una tappa a Houston, dove il capo dello Stato visiterà il Johnson Space Center, sede della Nasa.

Condividi: