Venezuela: scontro in vista fra Maduro e il Parlamento

Pubblicato il 09 gennaio 2016 da redazione

Un murales di Hugo Chavez nelle strade di Caracas (Foto: Wikicommons)

Un murales di Hugo Chavez nelle strade di Caracas (Foto: Wikicommons)

CARACAS. – Il governo del presidente Nicolás Maduro e il Parlamento venezuelano, ora in mano a una maggioranza antichavista con 112 deputati contro i 55 del Psuv, sembrano inevitabilmente avviati verso uno scontro frontale istituzionale, malgrado la pressante necessità di un qualche consenso politico per affrontare la grave situazione economica che vive il paese.

Le prime battute della nuova Assemblea Nazionale, eletta lo scorso 6 dicembre, sono state segnate da una retorica di fuoco e un duello di simboli fra le sue fazioni. E’ così che il presidente del Parlamento, Henry Ramos Allup, ha fatto ritirare i ritratti di Chávez dalla sede dell’organismo. Il governo ha risposto distribuendo le gigantografie in giro per Caracas e accusando l’opposizione di “tradimento alla patria”.

Più concretamente, si è già aperto un fronte giudiziario fra i due poteri, dopo che Ramos Allup ha autorizzato il giuramento dei tre deputati dello stato di Amazonas la cui elezione era stata sospesa dal Tribunale Supremo di Giustizia (Tsj), su richiesta del partito di governo, che ha denunciato sui media l’esistenza di brogli.

Per gli antichavisti, la presenza dei tre deputati potrebbe risultare cruciale, giacché è grazie a loro che raggiungono una maggioranza di tre quarti dei seggi, con la quale possono bloccare iniziative dell’esecutivo, organizzare un referendum per revocare Maduro o perfino convocare un’Assemblea Costituente.

Il governo ha subito denunciato il giuramento dei tre deputati, definendolo un “golpe parlamentare” in aperta ribellione contro una decisione del Tsj, e ha già presentato un ricorso presso l’alta corte, avvertendo che considera “nulla e senza alcun valore” ogni azione del Parlamento.

Il problema, però, è che martedì prossimo Maduro deve presentare in Parlamento il “programma di emergenza” promesso dal suo governo, mentre tutti gli indicatori macroeconomici del Venezuela sono sul rosso: nel 2015 l’inflazione ha superato il 250%, con una contrazione del Pil di almeno 6%.

Dopo la sconfitta nelle urne, Maduro ha annunciato l’ennesimo rimpasto del suo gabinetto, questa volta con una novità: il nuovo ministro dell’Economia è Luis Salas, un sociologo 39enne noto nel mondo accademico come capo del centro di economia politica dell’Università Bolivariana del Venezuela.

Finora Salas ha usato un linguaggio conciliatorio verso l’opposizione, chiedendole di contribuire al piano di emergenza del governo, ma gli analisti restano scettici. Il giovane sociologo, infatti, è autore di numerosi saggi nei quali difende la tesi ufficiale del chavismo sulla crisi: l’inflazione e la scarsità dei prodotti sono causati dal sabotaggio degli imprenditori, appoggiati dall’opposizione che a sua volta risponde agli ordini dell'”imperialismo Usa”, vero responsabile della “guerra economica”.

Visto in questo contesto – e con altre questioni non meno spinose in ballo, come la liberazione dei dirigenti oppositori in carcere – la possibilità di un dialogo fra governo ed opposizione antichavista in Parlamento sembra essere tramontata prima ancora di essere iniziata. Ma i problemi reali dei venezuelani continuano ad esistere e ad aggravarsi.

Ultima ora

18:13Calcio: Milan, Montella cita Churchill

(ANSA) - CARNAGO (VARESE), 21 OTT - "Il rischio non mi spaventa, fa parte del mio Dna e quando c'è il rischio dò il meglio di me": in bilico alla vigilia della sfida con il Genoa, l'allenatore del Milan Vincenzo Montella, si presenta citando uno storico premier britannico: "Mi sento molto motivato e lucido. Per sintetizzare il mio stato d'animo, userei una frase di Churchill: 'Il successo è l'abilità di passare da un fallimento all'altro senza perdere l'entusiasmo'. Sono felice di allenare il Milan come il primo giorno. Conosco i rischi del mestiere".

18:05Calcio: serie B, Venezia aggancia Empoli in testa

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Classifica del campionato di Serie B dopo la 10/a giornata: Empoli e Venezia 17; Cremonese, Bari, Pescara, Frosinone e Novara 16; Palermo e Carpi 15; Parma 14; Salernitana, Perugia, Cittadella, Avellino e Spezia 13; Entella 12; Ternana e Foggia 11; Pro Vercelli, Ascoli e Brescia 10; Cesena 8.

18:03Calcio: Montella, Milan coraggioso per accendere scintilla

(ANSA) - CARNAGO (VARESE), 21 OTT - "Mi piacerebbe che i ragazzi giocassero con più coraggio, liberi di testa. E' la chiave per accendere la scintilla che ci manca". Così Vincenzo Montella carica il suo Milan alla vigilia della sfida con il Genoa, delicata per il futuro dell'allenatore. "Ci può mancare qualche punto, qualche sprazzo di prestazione, ma - ha osservato - siamo la squadra che ha tirato più in porta dopo il Napoli. La squadra deve liberarsi di testa, dobbiamo prendere questa vittoria anche attraverso la rabbia. L'unione fra società, allenatore e giocatori bisogna farla vivere ancora di più".

17:53Calcio:Pioli, Fiorentina a Benevento, occasione da sfruttare

(ANSA) - FIRENZE, 21 OTT - Contro l'ultima in classifica i rischi sono doppi. Ecco l'avvertimento di Stefano Pioli alla vigilia della trasferta-trappola di Benevento. "Sarebbe un grosso errore dare per scontato di averla già vinta e non avrei fatto un buon lavoro se non avessi preparato la mia squadra alle difficoltà di domani -ha detto il tecnico della Fiorentina. A parte contro la Roma che è una grande squadra, il Benevento sul proprio campo non ha mai perso in modo netto. Il calcio è pieno di esempi, l'ultimo è il Crystal Palace capace dopo 7 ko di fila di battere il Chelsea campione della Premier. Di sicuro questa gara per noi è un'occasione da sfruttare". Ai suoi Pioli chiede identità, intensità, concretezza, crescita nel gestire la palla e il match. "Nessuna formazione, neppure il City e il Napoli, riescono a sostenere gli stessi ritmi per tutti i 90'. Noi però ogni tanto facciamo qualche pausa, lavoriamo più da singoli che da squadra e finiamo per pagarla a caro prezzo come col Chievo".

17:49Calcio: Chelsea batte 4-2 Watford in rimonta,e Conte respira

(ANSA) - LONDRA, 21 OTT - Pericolo scampato: come già contro la Roma, il Chelsea prima sblocca il risultato, poi è costretto a rincorrere contro il Watford, che si arrende solo nel finale. Dopo due sconfitte di file i Blues di Antonio Conte tornano alla vittoria in Premier League, 3 punti che valgono il 4/o posto in classifica. Una vittoria indispensabile per scongiurare la crisi, ma che non cancella le attuali difficoltà dei campioni d'Inghilterra. Che vincono solo nel finale, con merito ma anche con un pò di fortuna. Perché gli ospiti dominano per lunghi tratti della gara, sprecando con il brasiliano Richarlison almeno due clamorose occasioni da rete. "Ma oggi i miei giocatori hanno dimostrato il loro grande carattere, il desiderio di lottare fino alla fine - la soddisfazione di Conte -. Il modo in cui abbiamo vinto questa partita è un segno dello spirito della squadra. Non sono preoccupato per il mio futuro, l'unica pressione che sento è la responsabilità che la mia squadra renda felici i nostri tifosi".

17:46Calcio: Genoa, Juric “Centurion fuori può fare come vuole”

(ANSA) - GENOVA, 21 OTT - "Fuori dal campo per me i giocatori possono fare quello che vogliono, hanno totale libertà di espressione. Quando si allenano invece devono dare sempre il massimo". Ivan Juric risponde così ai media argentini che lo hanno accusato di aver emarginato Ricardo Centurion per alcuni video che il giocatore ha pubblicato sul proprio profilo Instagram, in orari notturni e raccontando momenti di nostalgia. Juric ha poi lasciato aperta la porta ad un giocatore finito comunque ai margini e in campo sino ad ora solo in due spezzoni con Lazio e Juve. "Se ritengo che un giocatore possa dare contributi non escludo nessuno. L'importante è che quando arriva l'occasione ogni giocatore si faccia trovare pronto. E la mia storia qui al Genoa dimostra che ci sono occasioni per tutti. Io non escludo nessuno, compreso Ricardo che si allena regolarmente con la squadra".

17:37Calcio: serie B, l’Empoli cade a Venezia

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Risultati della 10/a giornata di serie B dopo gli incontri del 10/o turno. Bari-Cittadella 4-2 (ieri); Cesena-Foggia 3-3; Cremonese-Brescia 2-0 (ieri); Palermo-Novara 0-2; Parma-Entella 3-1; Pescara-Avellino 2-1; Pro Vercelli-Carpi 0-0; Salernitana-Frosinone 1-1; Spezia-Perugia 4-2; Ternana-Ascoli 1-1; Venezia-Empoli 1-0.

Archivio Ultima ora