Baghdad come Parigi, terrore Isis e spari sui civili

Pubblicato il 11 gennaio 2016 da redazione

Members of Iraqi Special Weapons and Tactics (SWAT) team take up position at Firdos Square in central Baghdad, Iraq, 11 August 2014.   EPA/ALI ABBAS

Members of Iraqi Special Weapons and Tactics (SWAT) team take up position at Firdos Square in central Baghdad, Iraq, 11 August 2014. EPA/ALI ABBAS

BEIRUT/BAGHDAD. – Baghdad come Parigi: l’Isis ha scatenato il terrore in un centro commerciale nella capitale irachena, dove alcuni attentatori hanno aperto il fuoco su passanti inermi e hanno preso ostaggi, uccidendone alcuni. Altri due assalitori alla guida di un’autobomba si sono scagliati contro gli ingressi del mall e contro le forze di sicurezza che sopraggiungevano. Il bilancio ancora provvisorio parla di almeno 18 uccisi.

Solo un’ora dopo la rivendicazione dell’Isis dell’azione compiuta nel centro commerciale Jawhara (Gioiello) del quartiere Zahra a maggioranza sciita nella parte sud est di Baghdad, un duplice attentato ha devastato un caffè a nord-est della capitale uccidendo almeno 20 persone. In un terzo attacco, un ordigno esploso in un’affollata via della parte sud di Baghdad ha ucciso sette persone.

“Il peggio deve ancora venire” è la frase con cui l’Isis chiude la sua rivendicazione pubblicata su Internet con il logo della “Provincia di Baghdad”. Il racconto della dinamica dell’attacco fornito dal gruppo jihadista coincide grosso modo con la versione fornita dalle autorità di Baghdad, anche se queste ultime parlano di sette attentatori mentre l’Isis ne cita quattro.

L’attacco al mall Jawhara è avvenuto poco dopo il tramonto, verso le cinque del pomeriggio, quando la maggior parte delle famiglie si reca a fare compere. Le autorità non precisano le identità e le età delle vittime ma si parla di almeno tre donne, tra gli ostaggi, uccise dai miliziani. Secondo le ricostruzioni, l’attacco è iniziato con l’esplosione di un’autobomba a uno degli ingressi del centro commerciale.

Poco dopo, tre assalitori sono penetrati in un’altra ala e tra i negozi hanno cominciato a sparare. Quando le forze di sicurezza si sono avvicinate al mall, una seconda autobomba è stata lanciata contro la polizia, mentre i miliziani si sono fatti scudo dietro ostaggi. I feriti sono più di 50 secondo i media locali. Le immagini e i video pubblicati su Internet durante e dopo il blitz delle forze speciali mostrano scene di guerra in una zona residenziale.

Baghdad è da anni dilaniata da attentati dinamitardi quasi giornalieri, ma gli attacchi a viso aperto contro civili sono stati finora limitati. Dopo Natale le forze governative avevano annunciato la presa del centro di Ramadi, il capoluogo della turbolenta regione occidentale di al Anbar roccaforte di qaidisti e jihadisti ostili al governo iracheno sostenuto da Iran e Stati Uniti.

Secondo commentatori iracheni intervenuti in serata a programmi di approfondimento sulla tv al Iraqiya, proprio la sconfitta subita dall’Isis a Ramadi può aver spinto il gruppo a lanciare una “rappresaglia” nel cuore della capitale. Subito dopo l’attacco al mall, le autorità hanno deciso di innalzare i livelli di protezione della ‘Zona Verde’ della capitale dove si trovano le sedi istituzionali e quelle delle principali ambasciate.

(di Lorenzo Trombetta/ANSA)

Ultima ora

11:28Calcio: Chiellini, dura con Messi e Neymar se non sei al top

(ANSA) - TORINO, 23 LUG - "E' veramente difficile affrontare Messi e Neymar quando non si è al massimo". Dura la vita del difensore per Giorgio Chiellini, protagonista nell'amichevole che la Juventus ha perso negli Stati Uniti contro il Barcellona. "Era la prima partita, un match difficile", aggiunge sul sito internet del club. "Abbiamo avuto una sola settimana di allenamenti - osserva il giocatore, autore del gol della bandiera che non ha evitato alla Juve la sconfitta per 2-1 contro gli spagnoli -. Siamo soddisfatti, e ora continuiamo a lavorare per migliorare la condizione".

11:22William e Harry, troppo breve ultima telefonata con Diana

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - Una telefonata breve, come quella che può esserci tra due adolescenti e una madre in vacanza. Loro volevano giocare con i cugini, non perdere tempo in chiacchiere, lei era in Francia. Ma sarà proprio la brevità della telefonata, quel 31 agosto del 1997, a 'perseguitare' i principi William ed Harry: la loro mamma, la principessa Diana, morì quella stessa notte in un incidente nel tunnel dell'Alma a Parigi. William aveva 15 anni, Harry soltanto 12. Sono proprio i due fratelli a raccontare quel giorno in un documentario di ITV: 'Diana, nostra mamma: la sua vita e la sua eredità', che sarà trasmesso domani, a vent'anni dalla scomparsa della principessa. "Harry ed io avevamo una fretta dannata di salutarla... Se avessi saputo cosa sarebbe successo non sarei stato così indifferente", racconta William. Che aggiunge: "Ma quella telefonata mi si è conficcata in testa, anche in maniera pesante". Harry afferma che quella breve chiacchierata è qualcosa che rimpiangerà per il resto della sua vita.

11:22Calcio: Allegri, “ottimo test, normale essere indietro”

(ANSA) - TORINO, 23 LUG - "È stato un bello show, una partita con giocate tecniche di alto livello. Per noi si è trattato di un ottimo test: non avevamo praticamente fatto neanche un allenamento insieme, quindi è normale che la squadra sia indietro come preparazione, anche se, ci sono state delle buone giocate a livello individuale". Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, commenta così, sul sito internet del club, la sconfitta nell'amichevole americana contro il Barcellona. "Ora l'obiettivo - aggiunge il tecnico - è lavorare sia sulla fase offensiva che difensiva, evitare gli infortuni e tornare in Italia in buona condizione per prepararci bene per la Supercoppa e il campionato".

11:21Nuoto: Mondiali, Detti finalista nei 400 col 7/o tempo

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - Gabriele Detti si è qualificato per la finale dei 400 stile ai Mondiali di nuoto in corso a Budapest: alla Duna Arena della capitale magiara che apre la settimana dedicata ai campioni della piscina, l'azzurro ha ottenuto il settimo tempo delle batterie di 3'45"72. "Sarà molto dura, saremo tutti motivati e vogliosi. Nuoterò in corsia laterale, magari non mi vede nessuno. Anche alle Olimpiadi di Rio avevo Mack Horton a fianco e mi ha portato fortuna". Horton ha il quarto tempo di 3'45"60. La prima degli azzurri a gareggiare è stata oggi Ilaria Bianchi che si è qualificata alle semifinali dei 100 farfalla con il 9/0 tempo delle batterie di 57"98. "E' sempre difficile nuotare così presto al mattino, ho avuto comunque delle buone sensazioni. C'è tanto da limare ma va bene così".

11:07Calcio: Fassone, Kalinic? No nomi ma Milan farà qualcosa

(ANSA) - MILANO, 23 LUG - Il Milan prosegue la sua caccia a un nuovo attaccante ma Marco Fassone non rivela se sarà Nikola Kalinic, della Fiorentina. "Non faccio più nomi, perché non voglio che qualcuno si risenta. Guai a parlare dei giocatori che sono di altri club - ha frenato l'ad rossonero, tornato in Italia con la squadra dalla tournée in Cina -. Certamente faremo qualcosa, ma con la dovuta calma. Mancano ancora quaranta giorni. La squadra è già molto competitiva così e non abbiamo nessuna fretta di concludere".Intanto Fassone è concentrato sul preliminare di Europa League. "Sono stati dieci giorni importanti e due gare importanti per il mister. Siamo stati tutti assieme e adesso parte la stagione, quella vera, con la partita di giovedì prossimo. Giovedì vedremo se la squadra è pronta".

11:06Calcio: Milan rientrato da Cina, ora testa a Europa League

(ANSA) - MILANO, 23 LUG - Il Milan è rientrato in Italia dalla tournée cinese. Il volo proveniente da Hong Kong con a bordo la squadra di Vincenzo Montella è atterrato poco dopo le 8 all'aeroporto di Malpensa. Giusto il tempo di smaltire il fuso orario nella giornata di riposo prevista oggi, poi domani i rossoneri ricominceranno ad allenarsi per preparare un'altra trasferta. Mercoledì voleranno in Romania per il primo impegno ufficiale della stagione, l'andata del preliminare di Europa League di giovedì contro il Craiova.

11:04Calcio: amichevoli, Juventus ko 1-2 col Barcellona

(ANSA) - ROMA, 23 LUG - La Juventus perde 1-2 col Barcellona, nella prima amichevole dei bianconeri in programma negli Stati Uniti. Doppietta di Neymar nel primo tempo (15' e 26'), poi nella ripresa la rete di Chiellini (63').

Archivio Ultima ora