Baghdad come Parigi, terrore Isis e spari sui civili

Pubblicato il 11 gennaio 2016 da redazione

Members of Iraqi Special Weapons and Tactics (SWAT) team take up position at Firdos Square in central Baghdad, Iraq, 11 August 2014.   EPA/ALI ABBAS

Members of Iraqi Special Weapons and Tactics (SWAT) team take up position at Firdos Square in central Baghdad, Iraq, 11 August 2014. EPA/ALI ABBAS

BEIRUT/BAGHDAD. – Baghdad come Parigi: l’Isis ha scatenato il terrore in un centro commerciale nella capitale irachena, dove alcuni attentatori hanno aperto il fuoco su passanti inermi e hanno preso ostaggi, uccidendone alcuni. Altri due assalitori alla guida di un’autobomba si sono scagliati contro gli ingressi del mall e contro le forze di sicurezza che sopraggiungevano. Il bilancio ancora provvisorio parla di almeno 18 uccisi.

Solo un’ora dopo la rivendicazione dell’Isis dell’azione compiuta nel centro commerciale Jawhara (Gioiello) del quartiere Zahra a maggioranza sciita nella parte sud est di Baghdad, un duplice attentato ha devastato un caffè a nord-est della capitale uccidendo almeno 20 persone. In un terzo attacco, un ordigno esploso in un’affollata via della parte sud di Baghdad ha ucciso sette persone.

“Il peggio deve ancora venire” è la frase con cui l’Isis chiude la sua rivendicazione pubblicata su Internet con il logo della “Provincia di Baghdad”. Il racconto della dinamica dell’attacco fornito dal gruppo jihadista coincide grosso modo con la versione fornita dalle autorità di Baghdad, anche se queste ultime parlano di sette attentatori mentre l’Isis ne cita quattro.

L’attacco al mall Jawhara è avvenuto poco dopo il tramonto, verso le cinque del pomeriggio, quando la maggior parte delle famiglie si reca a fare compere. Le autorità non precisano le identità e le età delle vittime ma si parla di almeno tre donne, tra gli ostaggi, uccise dai miliziani. Secondo le ricostruzioni, l’attacco è iniziato con l’esplosione di un’autobomba a uno degli ingressi del centro commerciale.

Poco dopo, tre assalitori sono penetrati in un’altra ala e tra i negozi hanno cominciato a sparare. Quando le forze di sicurezza si sono avvicinate al mall, una seconda autobomba è stata lanciata contro la polizia, mentre i miliziani si sono fatti scudo dietro ostaggi. I feriti sono più di 50 secondo i media locali. Le immagini e i video pubblicati su Internet durante e dopo il blitz delle forze speciali mostrano scene di guerra in una zona residenziale.

Baghdad è da anni dilaniata da attentati dinamitardi quasi giornalieri, ma gli attacchi a viso aperto contro civili sono stati finora limitati. Dopo Natale le forze governative avevano annunciato la presa del centro di Ramadi, il capoluogo della turbolenta regione occidentale di al Anbar roccaforte di qaidisti e jihadisti ostili al governo iracheno sostenuto da Iran e Stati Uniti.

Secondo commentatori iracheni intervenuti in serata a programmi di approfondimento sulla tv al Iraqiya, proprio la sconfitta subita dall’Isis a Ramadi può aver spinto il gruppo a lanciare una “rappresaglia” nel cuore della capitale. Subito dopo l’attacco al mall, le autorità hanno deciso di innalzare i livelli di protezione della ‘Zona Verde’ della capitale dove si trovano le sedi istituzionali e quelle delle principali ambasciate.

(di Lorenzo Trombetta/ANSA)

Ultima ora

14:07Inchiesta su multe, rinviato a giudizio sindaco Catanzaro

(ANSA) - CATANZARO, 25 SET - Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, di Forza Italia, é stato rinviato a giudizio dal Gup del capoluogo Giovanna Gioia a conclusione dell'udienza preliminare scaturita dall'inchiesta cosiddetta "Multopoli" sui presunti illeciti legati all'annullamento di contravvenzioni per violazioni del Codice della strada. Oltre che per Abramo il processo é stato disposto per il comandante ed il vicecomandante dei vigili urbani, Giuseppe Antonio Salerno e Salvatore Tarantino, per il consigliere regionale Domenico Tallini - imputato in qualità di ex consigliere comunale- e per altre trenta persone. Abramo e Tallini sono accusati di abuso d'ufficio. Tallini é stato rinviato a giudizio insieme ad altre 23 persone anche per l'inchiesta denominata "Catanzaropoli" sui presunti illeciti riguardanti l'attività del Comune di Catanzaro. L'inchiesta che ha portato ai rinvii a giudizio era stata avviata dai pm Gerardo Dominijanni, oggi procuratore aggiunto a Reggio Calabria, e Graziella Viscomi. (ANSA).

14:05Province: Alessandria, Gianfranco Baldi eletto presidente

(ANSA) - ALESSANDRIA, 25 SET - La provincia di Alessandria, dopo il Comune, torna al centrodestra. Il sindaco di Cassine, Gianfranco Baldi, ha vinto le elezioni con oltre 37 mila voti, mentre lo sfidante del centrosinistra Rocchino Muliere, negli ultimi mesi presidente facente funzioni, si è fermato poco sopra i 32mila voti. "E' stata la vittoria del programma e del progetto di creare una provincia davvero al servizio degli enti locali, soprattutto in un periodo di grosse difficoltà", commenta Federico Riboldi, consigliere provinciale FdI-An. "E' stato un vero e proprio exploit nei piccoli comuni - aggiunge - ma siamo andati bene anche nei medio-grandi, sia pure amministrati da Pd". "Il largo successo ottenuto dal centrodestra dimostra che anche la provincia di Alessandria, dopo la vittoria in Comune, ha bocciato senza appello il governo regionale e nazionale. Ora tocca a noi dare le risposte che i cittadini si attendono", rimarca Gilberto Pichetto, coordinatore regionale di Forza Italia. (ANSA).

14:01Marocco, la polizia interrompe la festa di una sposa bambina

RABAT - C'erano la torta e i fiori, gli invitati, i regali, i parenti felici. Ma le immagini postate su Facebook hanno indignato la Rete: nell'abito bianco di quella che sembrava una sposa c'era una bambina, accanto a lei un uomo di 27 anni. È accaduto a Tetouan, poco più di 400 mila abitanti, nel nord del Marocco, ai piedi della catena del Rif. L'ondata di sdegno ha costretto la polizia a intervenire. Gli uomini in divisa hanno interrotto la cerimonia e rimandato a casa gli invitati. La madre della bambina assicura che si trattava soltanto di una festa di fidanzamento, una promessa di amore in attesa che la piccola raggiunga l'età giusta per sposarsi, i 18 anni previsti dalla Moudawana, il codice della Famiglia riscritto e aggiornato nel 2004.

14:01Due giudici accoltellati nel tribunale di Perugia

(ANSA) - PERUGIA, 25 SET - Due giudici, un uomo e una donna, sono rimasti lievemente feriti nella tarda mattinata a Perugia durante un episodio di accoltellamento avvenuto nel corso di un'udienza. Il presunto responsabile è stato arrestato dalla polizia. Non si conoscono al momento i motivi dell'accaduto. I due giudici avrebbero riportato lievi lesioni al fianco. Sul posto sono in corso i rilievi della polizia.

13:57Juncker,Ue ha bisogno di un governo tedesco forte

(ANSA) - BRUXELLES, 25 SET - Il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker ha telefonato alla cancelliera Angela Merkel e le ha scritto una lettera di congratulazioni in cui ha "ribadito la convinzione che l'Ue ha bisogno più che mai di un governo tedesco forte per ridare forma a un continente forte", e crede che "i negoziati per la formazione del governo contribuiranno a questo". Lo ha affermato un portavoce, che ha aggiunto che Juncker ha anche parlato al telefono con il leader della Spd ed ex presidente dell'Europarlamento.

13:55Napoli: Milik, lesione complessa, operazione riuscita

(ANSA) - ROMA, 25 SET - "Il Professor Mariani ha completato a Villa Stuart l'intervento al ginocchio destro di Arek Milik. Non si è trattato di una lesione isolata ma complessa, e l'intervento è perfettamente riuscito". Lo fa sapere il Napoli suo suo sito. "Il ginocchio è stato rinforzato e l'attaccante azzurro tornerà in tempi simili a quelli dello scorso infortunio".

13:54Terremoto: scossa a largo Ancona magnitudo 2.6

(ANSA) - ANCONA, 25 SET - E' stata di magnitudo 2.6 la scossa di terremoto avvenuta in mare, al largo di Ancona alle ore 12:59, e distintamente avvertita dalla popolazione. Lo rende noto l'Ingv. Il sisma, avvenuto a una profondità di 10 km, è stato preceduto da un boato. Al momento non sono segnalati danni, solo molta paura per la popolazione.

Archivio Ultima ora