Venezuela: il Parlamento sospende la seduta, cresce la tensione

Los tres diputados opositores 'suspendidos' por el TSJ fueron investidos este miércoles.
Los tres diputados opositores 'suspendidos' por el TSJ fueron investidos este miércoles.
Los tres diputados opositores ‘suspendidos’ por el TSJ fueron investidos este miércoles.

CARACAS. – L’Assemblea Nazionale ha sospeso la seduta parlamentare prevista per oggi, riconvocandola per domani, in un clima di crescente scontro politico dopo che il Tribunale Supremo di Giustizia (Tsj) ha dichiarato che l’organo legislativo si trova in situazione di oltraggio all’alta corte.

Oggi era previsto che Luis Salas, nominato ministro dell’Economia dal presidente Nicolás Maduro la settimana scorsa, presentasse all’Assemblea, ora in mano all’opposizione, un decreto di emergenza economica preparato dal governo per affrontare la grave crisi che affronta il paese.

Dal mattino uomini della Guardia Nazionale Bolivariana impedivano oggi l’accesso al Parlamento alla stampa, mentre manifestanti chavisti inscenavano proteste intorno all’Assemblea, nel centro di Caracas.

Successivamente è stato reso noto che il Parlamento unicamerale non si è riunito per mancanza di quorum, poiché i deputati dell’opposizione sono riuniti per definire come rispondere alla dichiarazione del Tsj, che si oppone alla proclamazione di tre deputati antichavisti eletti nello stato di Amazonas, malgrado la stessa alta corte l’avesse sospesa in base a denunce di brogli presentate dal governo.

Condividi: