Show di Benigni in Vaticano, alla presentazione del libro del Papa

Pubblicato il 12 gennaio 2016 da redazione

Italian actor Roberto Benigni and Cardinal Piero Parolin arrive for the presentation of the book ' The name of God is Mercy' (Il nome di Dio e' Misericordia), Rome, Italy, 12 January 2016.  ANSA/ETTORE FERRARI

Italian actor Roberto Benigni and Cardinal Piero Parolin arrive for the presentation of the book ‘ The name of God is Mercy’ (Il nome di Dio e’ Misericordia), Rome, Italy, 12 January 2016. ANSA/ETTORE FERRARI

CITTA’ DEL VATICANO. – Dal Pap’Occhio, passando dal ‘Wojtylaccio’, per arrivare all’abbraccio con Papa Francesco, “l’uomo più grande del mondo, meraviglioso, umile, rivoluzionario”. Roberto Benigni è stato in Vaticano per presentare il libro-conversazione tra il Papa e il giornalista Andrea Tornielli (“Il nome di Dio è Misericordia”, edito da Piemme). Battute, risate, ma anche un visibile innamoramento di questo nuovo corso della Chiesa e del fatto che “la gioia è il gigantesco segreto del cristianesimo”.

Un contatto tra l’attore e il pontefice c’era già stato l’anno scorso quando il Papa chiamò il comico per congratularsi dello spettacolo sui ‘Dieci Comandamenti’; Francesco lo citò, senza farne il nome, anche nel Te Deum del 31 dicembre 2014. Ieri però il primo incontro, l’abbraccio tra grandi sorrisi. Benigni era alla presentazione del libro e la platea era di quelle dei grandi eventi con giornalisti, politici, attori, persone della tv. Si mescolano ai rappresentanti dei media di tutto il mondo, Eugenio Scalfari, Luciano Violante, Beatrice Fazi, Franco Nembrini, per citarne alcuni.

A fare gli onori di ‘casa’ il direttore della sala stampa vaticana, padre Federico Lombardi, e il direttore della Lev, don Giuseppe Costa. E se il Segretario di Stato Vaticano, il card. Pietro Parolin, sottolinea che il libro “commuove perché parla di quella misericordia di Dio che cerca ogni spiraglio, ogni fessura, per raggiungerci”, e se a commuovere davvero è la testimonianza di Zhang Agostino Jianquing, detenuto del carcere di Padova, che ha incontrato in prima persona la Misericordia di Dio, la scena è comunque tutta per Benigni.

Ecco alcune chicche dell’intervento del comico toscano.

DA PICCOLO VOLEVO FARE IL PAPA. “Quando a scuola mi chiedevano che cosa volevo fare da grande, rispondevo ‘il Papa’. E siccome tutti si mettevano a ridere ho capito che dovevo fare il comico”.

MISERICORDIA A ETTI. “Il Papa è pieno di misericordia, la potrebbe vendere ad etti. Vuoi un etto di misericordia? Lui te la dà”.

IL TOSCANO CON IL VENETO E IL CINESE. “Soltanto a questo Papa poteva venire in mente di organizzare una presentazione con un cardinale veneto, un carcerato cinese e un comico toscano”.

L’AUTISTA DI PAPA-MOBILE. “Quando mi hanno chiamato dal Vaticano dicendomi ‘il Santo Padre…’ non li ho fatti finire, ho detto subito ‘sì, qualsiasi cosa, posso fare la guardia svizzera, l’autista della papa-mobile’, qualsiasi cosa per questo Papa”.

IL LIBRO? E’ COME AVERE IL PAPA IN TASCA. “Questo libro è come avere il Papa in tasca. Siete alla stazione e il treno è in ritardo? Leggetelo 10 minuti è come parlare con lui”.

LA RIVINCITA DELLE SUOCERE. “E’ la rivincita di tutte le suocere, il primo miracolo raccontato nel Vangelo di Marco. Pietro non ha fermato Gesù dicendogli ‘lascia stare, ormai è malata’. Gesù guarisce la suocera di Pietro e il Vangelo racconta che lei si mise a servirli; in pratica Gesù voleva fare un pranzetto”.

FRANCESCO CAMMINA A FATICA, SI TRASCINA LA CHIESA. “Il Papa cammina, cammina e non si ferma mai, sembra faticare e fatica, sta tirando tutta la Chiesa verso il cristianesimo, verso il Vangelo, verso Gesù. Se ci pensate è un’opera incredibile”.

(di Manuela Tulli/ANSA)

Ultima ora

15:36Estate: al mare 50% delle presenze turistiche, 90% al Sud

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Il mare va alla grande, come di consueto nelle calde estati all'italiana, concentrando nei quasi 8 mila chilometri di coste della penisola oltre il 50% delle presenze turistiche estive, dato che è sensibilmente più alto nel Mezzogiorno dove arriva a sfiorare il 90%. Emerge da un'indagine di Sindacato Italiano Balneari Fipe Confcommercio secondo cui lo stabilimento balneare è preferito dalle famiglie del Nord e delle grandi aree metropolitane e il cliente medio ha tra i 35 e i 54 anni. Sdraio, lettino, ombrellone, servizi igienici, docce e ristorazione i servizi più utilizzati, con un livello di soddisfazione superiore all'80%. Manutenzione del lido e delle strutture, cordialità e professionalità del gestore, elevato livello di sicurezza e soprattutto la gestione familiare i punti di forza di uno stabilimento balneare, secondo il giudizio dei clienti che dichiarano di: "Sentirsi a casa".

15:24Immigrazione: tredici vittime a Trapani, anche due incinte

(ANSA) - TRAPANI, 28 LUG - C'erano anche 13 cadaveri (tra cui 8 donne, due delle quali in stato di gravidanza) a bordo della nave Vos Hestia di Save the Children, approdata stamani al porto di Trapani. Tra i migranti, alcuni dei quali ustionati, 240 persone, compresi sei bambini al di sotto dei 5 anni, rimasti orfani. La maggior parte dei migranti sbarcati a Trapani è stata soccorsa martedì scorso al largo della Libia dalla nave della ong Proctavia Open Arms.

15:16Calcio: Conte, io all’Inter? ‘Non devo fare chiarezza’

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - ''Non credo ci sia da far chiarezza su questo argomento. C'erano altri due anni di contratto con il Chelsea, pertanto ho deciso di continuare perché era giusto così''. Così alla vigilia della partita amichevole contro l'Inter, Antonio Conte, affronta l'argomento del suo possibile passaggio in nerazzurro prima dell'avvento di Spalletti. ''Ho un lavoro da portare a termine con questa società. Penso che non sia importante parlarne adesso. La cosa che conta è la mia felicità di essere al Chelsea, tanto da aver rinnovato il contratto''. Sul match contro l'Inter alla 'Singapore American School', Conte conferma che farà giocatore sia l'ex Juve Morata che l'ex Roma Ruediger: ''troveranno sicuramente spazio. il tedesco giocherà una parte di gara, è arrivato da poco. Devo ancora decidere se dall'inizio o a gara in corso''.

15:14Rifiutò di celebrare unione civile,sindaco antigay aggredito

(ANSA) - TORINO, 28 LUG - L'ex sindaco di Favria Serafino Ferrino, che lo scorso anno era balzato alle cronache nazionali per essersi rifiutato di celebrare l'unione civile tra due uomini, è stato aggredito da uno sconosciuto nei pressi della sua abitazione. L'aggressore ha finto un guasto all'auto, poi ha ripetutamente colpito l'ex primo cittadino, che è stato medicato al pronto soccorso di Cuorgnè. Sull'episodio indagano i carabinieri di Rivarolo Canavese. Ferrino, a lungo sindaco di Favria, appartiene al movimento delle Sentinelle in piedi.(ANSA).

15:09Terremoto: consegnate 400 casette, lavori in altre 92 aree

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Sono 396 le casette consegnate nelle zone del centro Italia colpiti dai terremoti dello scorso anno. Il dato aggiornato è stato fornito dal Dipartimento della Protezione Civile secondo il quale sono complessivamente 3.805 le Soluzioni abitative d'emergenza ordinate dai 51 comuni del cratere che ne hanno fatto richiesta. Al momento dunque sono stati completati i lavori in 25 aree - 3 a Norcia, 5 ad Accumoli, 15 ad Amatrice, una ad Arquata e una a Calcara di Torricella - mentre altre 177 aree ritenute idonee sono state consegnate ai consorzi incaricati della progettazione delle opere di urbanizzazione per la successiva installazione delle Sae e in 92 di queste sono in corso i lavori. In particolare, sono le Marche ad aver ordinato la metà del numero complessivo di casette: la Regione ne ha richieste 1.899 per 29 comuni. L'Abruzzo, invece, ha ordinato fino ad oggi 218 casette, da installare in 13 comuni, il Lazio 755 per i sei comuni più colpiti, l'Umbria 933 per 3 comuni che ne hanno fatto richiesta. Sul sito del Dipartimento della Protezione Civile è possibile consultare la mappa sullo stato di avanzamento dei lavori per l'installazione delle Sae. (ANSA).

14:59Calcio: Fiorentina test a Lisbona, con Kalinic

(ANSA) - FIRENZE, 28 LUG - C'è Nikola Kalinic ma non Matias Vecino tra i convocati per l'amichevole che la Fiorentina affronterà domani a Lisbona contro lo Sporting nel ricordo del tifoso viola Marco Ficini scomparso in aprile. L'attaccante croato, da tempo al centro di voci di mercato, al momento resta quindi aggregato agli ordini di Pioli, al contrario del centrocampista uruguaiano per il quale l'Inter sarebbe pronta a pagare la clausola di 24 milioni. Nel gruppo partito per il Portogallo c'è anche Mati Fernandez rientrato dal prestito al Milan e accostato al Valencia, ma non gli infortunati Saponara, reduce dall'intervento alla caviglia di qualche mese fa, e Badelj. Quest'ultimo, sottoposto oggi ad accertamenti, è alle prese con una lieve lesione al polpaccio sinistro e ha già iniziato la riabilitazione. Intanto la società viola ha ufficializzato un'altra amichevole: il 10 agosto alle 20,30 affronterà la Pistoiese al 'Melani' di Pistoia.

14:46Vaccini: Renzi, follia pura aggressione a deputati Pd

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - "Tre deputati del Pd sono stati assaliti da manifestanti No-Vaccini. Follia pura. Un abbraccio a Elisa, Ludovico e Salvatore. Noi non ci fermiamo". Così Matteo Renzi, su twitter, denuncia l'aggressione ai tre deputati dem all'uscita dalla Camera dopo il via libera al decreto vaccini.

Archivio Ultima ora