David Bowie: il calvario e l’amore della seconda moglie Iman

Pubblicato il 12 gennaio 2016 da redazione

A candle sits in front of a painting of David Bowie at a mural of the British singer in Brixton, birth place of the late David Bowie in London, Britain, 11 January 2016.   EPA/ANDY RAIN

A candle sits in front of a painting of David Bowie at a mural of the British singer in Brixton, birth place of the late David Bowie in London, Britain, 11 January 2016. EPA/ANDY RAIN

NEW YORK. – Il suo ultimo sorriso in pubblico risale allo scorso dicembre, in occasione della prima a New York dello show off Broadway ‘Lazarus’. David Bowie era apparso in salute. In realtà il Duca Bianco, morto domenica scorsa a 69 anni, portava dentro di sé un male incurabile, un cancro al fegato.

Il sorriso in pubblico quindi solo una facciata, dietro le quinte il dramma. “Davanti ai flash dei fotografi e ai fan dispensava sorrisi – ha detto Ivo van Hove, regista di ‘Lazarus’ – ma invece fuori dai riflettori soffriva. I giornali avevano scritto che sembrava così in salute, ma quando poi siamo andati via è collassato. E’ stato allora che mi sono accorto che quella poteva essere l’ultima volta che l’avrei visto”.

La vita del Duca Bianco iniziò infatti proprio quella famosa sera il cammino verso la fine. Tuttavia pochi sapevano del suo male, ancora meno si sapeva che Bowie nei mesi precedenti alla morte era andato incontro ad un vero e proprio calvario, subendo persino sei attacchi di cuore, come ha rivelato alla Bbc la sua biografa Wendy Leigh.

Ed è stata lei stessa a dire che Bowie ha sempre combattuto e ha fatto di tutto per portare a termine il suo ultimo album, ‘Blackstar’, uscito lo scorso 8 gennaio, giorno del suo 69/o compleanno. Ad annunciare l’arrivo dell’album una foto su Instagram che ancora una volta lo ritraeva sorridente in abito scuro e cappello. “Perché quest’uomo è cosi felice? – recita la didascalia – Perché è il suo 69/o compleanno e perché ha pubblicato il suo 38/o album? Chissà, ma siamo sicuri che volete unirvi per congratularvi con lui per entrambe le cose”.

Due giorni dopo un tweet foriero della tragedia, quello della moglie, la top model di origini somale Iman. “La lotta è reale – aveva scritto sul suo profilo – ma lo è anche Dio”. Seguito da un altro messaggio, “Ci si rende conto del vero valore di un momento solo quando diventa memoria”.

Il matrimonio di Bowie e Iman è stato una favola d’amore con la A maiuscola fin dall’inizio. La coppia si è sposata nel 1992 con una lussuosa cerimonia a Firenze. “Mi sono innamorata di David Jones non di David Bowie – disse anni fa Iman in un’intervista -. Bowie è solo un’immagine pubblica. David Jones è l’uomo che ho incontrato”.

E poi nel 2010, “Il mio matrimonio è proprio meraviglioso come lo si possa immaginare. Lui è divertente, curioso e io imparo molto da lui”. “E’ anche un gentiluomo – aveva raccontato – ancora mi allaccia le scarpe tutti i giorni”. Sono spaventosamente felice – aveva detto Bowie nel 2002 – non voglio cambiare nulla nella mia vita personale. Io e Iman siamo molto felici e abbiamo la bambina più bella”.

Intanto non trapelano ancora indiscrezioni né sul funerale né sul testamento della rockstar. Si stima che la sua fortuna si aggiri intorno ai 230 milioni di dollari e l’eredità dovrebbe essere divisa tra la seconda moglie Iman, il figlio Dancun, 44 anni, regista, avuto dalla prima moglie Marie Angela Barnett, e la figlia di 15 anni, Alexandria Zahra, nata dal secondo matrimonio.

Sono già iniziati invece i preparativi per il concerto tributo che si terrà il 31 marzo alla Carnegie Hall a New York. Tra gli artisti ci saranno The Roots, Cyndi Lauper, the Mountain Goats, Heart’s Ann Wilson, Perry Farrell, Jakob Dylan.

(di Gina Di Meo/ANSA)

Ultima ora

21:17Incendi Vesuvio: interventi sul campo per prevenire roghi

(ANSA) - NAPOLI, 21 LUG - Rafforzare il meccanismo di controllo del territorio e il tempestivo avvistamento degli incendi. E' la priorità scaturita dall'incontro in Prefettura a Napoli sulla emergenza roghi che sta interessando il versante del Vesuvio. Al tavolo oltre al Prefetto di Napoli, Carmela Pagano, c'erano i tredici sindaci (o loro delegati) della Comunità del Parco Nazionale del Vesuvio: Boscoreale, Boscotrecase, Ercolano, Massa di Somma, Ottaviano, Pollena Trocchia, San Giuseppe Vesuviano, San Sebastiano al Vesuvio, Sant'Anastasia, Somma Vesuviana, Terzigno, Torre del Greco, Trecase. ''L'incontro ha assolto egregiamente la sua finalità, cioè creare un piu' forte coordinamento tra tutti gli attori istituzionali che sono chiamati in causa da eventi come gli incendi boschivi, in modo da ottimizzare le risorse che di certo non sono illimitate'', ha spiegato il prefetto a termine della riunione che ha definito ''molto collaborativa e concreta''.

21:14Calcio: la Spal prende difensore finlandese Vaisanen

(ANSA) - BOLOGNA, 21 LUG - La Spal ha reso noto di aver acquisito a titolo definitivo dalla società svedese AIK Solna il calciatore finlandese Sauli Aapo Kasperi Vaisanen. Difensore, classe '94, ha firmato un contratto che lo legherà alla società biancazzurra fino al 30 giugno 2020, con opzione per la quarta stagione. Lo scorso anno il giocatore ha esordito nella nazionale maggiore della Finlandia, con cui fino ad ora ha totalizzato sei presenze.

20:45Terremoti: italiani arrivati a Bologna, ‘salvi per miracolo’

(ANSA) - BOLOGNA, 21 LUG - "Eravamo fuori a bere, poi ha cominciato a ballare tutto e a 20 metri da noi è crollato un palazzo". Comincia così il racconto di Mattia Girolami e Stefano Valori, 19enni della provincia di Lucca atterrati alle 18.37 a Bologna da Kos."È stata una scossa fortissima, abbiamo fatto appena in tempo ad aggrapparci a una ringhiera e scappare, mentre l'acqua cominciava a salire, ma per fortuna si è fermata". Attorno a loro, il panico: ''Subito si è formata una calca enorme, la gente ci veniva addosso, ma dopo un'ora la situazione è tornata alla normalità". Tanta paura anche per la lucchese Michela Nelli e i suoi 2bambini: "È stata un'esperienza bruttissima - racconta - eravamo sulla costa quando abbiano sentito una scossa fortissima, non riuscivo a raggiungere la camera dei bambini. Siamo salvi per miracolo, ci trovavamo vicino al centro, la zona è stata molto danneggiata. Abbiamo preso una macchina e siamo andati sopra una collina, praticamente abbiamo passato lì tutta la giornata. Non lo dimenticherò mai".

20:43Afghanistan: attacco talebani, uccisi 30 agenti

(ANSA) - KABUL, 21 LUG - Giornata di sangue per le forze di polizia afghane. Almeno 30 agenti sono stati uccisi in un attacco dei talebani nella provincia settentrionale di Badakhshan, mentre altri 12 poliziotti sono morti per 'fuoco amico' in un raid aereo americano in appoggio ad un'operazione dell'esercito afghano nella provincia meridionale di Helmand. Nel primo caso, i talebani hanno sparato e ucciso 30 agenti nel distretto di Tagab anche se un consigliere locale, Kamil Beg Husaini, riferisce che le vittime sono 35.

20:35Terremoto: scossa 3,6 gradi tra Veneto e Lombardia

(ANSA) - VERONA, 21 LUG - Una scossa di terremoto di magnitudo 3,6 è stato avvertito questa sera nel veronese e in nei comuni confinanti del bresciano. La scossa, che ha avuto epicentro a 8 km di profondità, in una zona ad una dozzina di chilometri da Crone (Brescia), è durata qualche secondo ed è stata sentita distintamente nella città scaligera, soprattutto da chi abita ai piani più alti di palazzi e condomini. Il movimento tellurico è stato avvertito anche in molti paesi della sponda veronese del lago di Garda. Non risulta tuttavia la segnalazione di danni.

20:33Due anni ai domiciliari per rapina, assolta in appello

(ANSA) - MESSINA, 21 LUG - La Corte d'appello di Messina ha assolto, per non aver commesso il fatto, Concetta Giorgianni, 53 anni, accusata di rapina e lesioni e condannata in primo grado a 7 anni e 7 mesi e ne ha trascorsi 2 ai domiciliari. Era stata accusata da una settantasettenne di averla rapinata della pensione sua e del fratello con la scusa di darle un passaggio. La rapinatrice, insieme a una complice, le aveva portato via mille euro. L'anziana aveva riconosciuto Giorgianni come una delle due donne che l'avevano rapinata. Sia i difensori della donna, Bonaventura Candido e Antonello Scordo, che il Pg hanno chiesto l'assoluzione, fondando la richiesta sulla evidente inattendibilità delle dichiarazioni della persona offesa. "Certamente la nostra assistita avrà ora diritto a presentare il conto allo Stato e noi non le faremo mancare il nostro supporto professionale", ha detto Bonaventura.(ANSA).

20:17Rapina alla biglietteria degli Scavi di Pompei

(ANSA) - POMPEI (NAPOLI), 21 LUG - Rapina a mano armata alla biglietteria degli Scavi di Pompei. I malviventi sono entrati in azione sotto gli occhi dei turisti. I banditi sono stati messi in fuga dall'arrivo della polizia. Il bottino, secondo una prima stima, ammonterebbe a circa 30mila euro.

Archivio Ultima ora