Nuovi guai per McDonald’s, denuncia dei consumatori in Europa

Pubblicato il 12 gennaio 2016 da redazione

mcdonalds-

BRUXELLES. – Non solo evasione fiscale. La nuova tegola abbattutasi su Mc Donald’s riguarda i contratti capestro che impone ai franchising, obbligati ad affittare le sue proprietà immobiliari a prezzi sino a 10 volte superiori a quelli di mercato. E a farne le spese sono i consumatori, che si trovano a pagare hamburger molto più cari di quelli venduti nei ristoranti gestiti direttamente dalla multinazionale americana.

E’ la denuncia presentata alla Commissione Ue da tre associazioni italiane a tutela dei consumatori, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino, e Cittadinanzattiva, con il sostegno del sindacato americano Seiu e di quelli europei dell’Effat. L’accusa è che il gigante della ristorazione mondiale abusi della sua posizione dominante e che stringa intese anticoncorrenziali, di fatto limitando la scelta dei consumatori e la qualità dei servizi.

Mc Donald’s, spiegano le associazioni, ha ben il 73% dei suoi ristoranti in franchising in Europa, e a tutti impone l’affitto dei locali che fanno parte del suo patrimonio immobiliare. Da questi affitti spropositati, e non dagli hamburger, ricava due terzi dei profitti dei franchising, ben il 66%.

L’obbligo ‘immobiliare’, che non esiste per le catene fastfood concorrenti come Quick, è reso ancora più stringente da contratti a lungo termine (20 anni), assenza dell’esclusività territoriale (la multinazionale può aprire altri ristoranti nelle vicinanze) e imposizione della ‘location’ del ristorante. A questo si aggiungono royalties elevate e clausole di cessazione del contratto sbilanciate.

L’effetto ‘spillover’ ricade nel piatto di chi va a mangiare al Mc Donald’s: secondo una ricerca delle associazioni dei consumatori, i prodotti in vendita nei franchising, che devono rientrare dei costi, sono più cari nel 97% dei casi a Bologna, nel 68% a Roma o nel 79% a Marsiglia. In Francia, una porzione di patatine fritte può essere più cara del 72% a Marsiglia, del 64% Parigi e del 25% a Lione.

Viene assunto anche meno personale, i tempi di attesa per i clienti si allungano e la qualità del servizio ne risente. “Chiediamo urgentemente alla Commissione Ue di esaminare il sistema di franchising di McDonald’s”, sottolineano le associazioni, “e di prendere tutte le misure necessarie per porre fine alle regole imposte ai franchisee che generano un danno ai consumatori”.

Mentre Mc Donald’s ha subito respinto le accuse al mittente, Bruxelles conferma di avere ricevuto la denuncia di Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Cittadinanzattiva, e assicura che studierà il caso. Resta però scivolosa, secondo alcuni esperti, la definizione di posizione dominante. L’Antitrust Ue è intanto già al lavoro sul ‘tax ruling’ concesso a McDonald’s dal Lussemburgo con cui avrebbe evaso 1 mld di tasse.

(di Lucia Sali/ANSA)

Ultima ora

13:17Gentiloni, con maggior crescita meno debito

(ANSA) - MILANO, 24 LUG - "Un Paese che migliora le previsioni può avere una legge di bilancio e un abbassamento del debito più significativi e importanti". Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni commentando le previsioni di crescita dell'Italia formulate dal Fmi. Durante la presentazione del dossier di candidatura Ema, Gentiloni ha sottolineato che il miglioramento delle previsioni porta anche "fiducia e convinzione delle possibilità del nostro Paese".

13:17Calcio: Neymar, passaporto spagnolo entro settembre

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - Dopo le rassicurazioni del compagno di squadra Piqué ("resta"), un'altra pur piccola notizia puntella ulteriormente il rapporto fra Neymar e il Barcellona. Almeno per il momento, visto che la sessione di mercato non è ancora giunta nemmeno a metà e il Paris Saint-Germain non mollerà comunque la presa. Entro poche settimane, riferisce dunque il quotidiano "Mundo Deportivo", l'attaccante brasiliano dovrebbe ottenere il passaporto spagnolo. Come consentitogli dalla legge locale, per la quale servono due anni e mezzo vissuti in loco per poter ottenere la doppia nazionalità: requisito abbondantemente vantato da Neymar, che atterrò a Barcellona nell'estate del 2013. L'iter della pratica, infatti, era stato avviato un anno e mezzo fa e il tutto si concluderebbe a settembre con la cerimonia del giuramento. Ad esito raggiunto, spiega poi sempre "Mundo Deportivo", Neymar libererà un posto da extracomunitario, di cui potrebbe approfittare il nazionale colombiano Yerry Mina, in arrivo a gennaio dal Palmeiras.

13:15Gentiloni, cresciamo più di altri Paesi della eurozona

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - "Siamo dentro una fase positiva dell' Eurozona, ma dobbiamo registrare una cosa interessante: per altri Paesi stiamo parlando di uno scalino che si sale, nel caso italiano di qualche scalino in più". Lo ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni rispondendo a una domanda sul miglioramento delle stime di crescita da parte del Fondo monetario internazionale, durante la presentazione del dossier di candidatura di Milano come sede dell'Ema.

12:58Nuoto: Mondiali, Quadarella in finale

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - Grande prestazione di Katie Ledecky nella seconda giornata dei Mondiali di nuoto in corso di svolgimento a Budapest. La statunitense, oro ieri nei 400 sl, ha chiuso le batterie dei 1500 sl con il tempo di 15'47"54, distanziando di quasi 18" la seconda classificata della sua batteria, la spagnola Mireia Belmonte (16'05"37). Qualificata per la finale l'azzurra Simona Quadarella, quarta con il tempo di 16'07"08. In chiave azzurra da segnalare il passaggio di Matteo Milli, alla sua prima gara internazionale, alle semifinali dei 100 dorso maschili (11/o tempo, 54"17) e di Arianna Castiglioni alle semifinali dei 100 rana (15/o tempo, 1'07"43). Nella stessa gara eliminata Martina Carraro (22/a, 1'08"11). Fuori nei 100 dorso donne Margherita Panziera (20/o tempo, 1'01"03) e nei 200 sl maschili Filippo Megli (28/o, 1'47"94).

12:54Incendio a Messina, piromani tre minorenni

(ANSA) - PALERMO, 24 LUG - Una ragazzina di 14 anni e due coetanei di 13 e 15 anni sono i responsabili dell'incendio che sabato pomeriggio ha bruciato le colline dell'area di Fondo Fucile, a Messina. Avevano ancora nelle tasche gli accendini con cui hanno appiccato il fuoco quando sono stati sorpresi dai poliziotti. Agli agenti uno dei tre ha detto: "Abbiamo fatto una stupidaggine". Nessuno ha saputo dare una spiegazione sui motivi del gesto. Gli agenti delle volanti sono stati allertati da numerose telefonate di cittadini preoccupati per le fiamme che velocemente si stavano propagando. Alcune persone avevano notato i tre ragazzini muoversi su per la collina. I vigili del fuoco, avvertiti dalla sala operativa della Questura, sono riusciti a bloccare l'incendio e a evitare che le fiamme raggiungessero le vicine abitazioni ai piedi della collina. Una vasta porzione di vegetazione è comunque andata distrutta. I tre ragazzini sono stati deferiti all'autorità giudiziaria per i minorenni per incendio boschivo e riaffidati alle famiglie.

12:48Fisco: blitz M5S in Agenzia Entrate Cagliari per sgravi

(ANSA) - CAGLIARI, 24 LUG - Blitz delle parlamentari del Movimento Cinque stelle, Emanuela Corda e Manuela Serra, assieme agli attivisti del punto Civico di Cagliari SOS Equitalia e una piccola rappresentanza del Movimento Artigiani, negli uffici dell'agenzia delle Entrate di Cagliari per chiedere l'applicazione della legge sugli sgravi contributivi nelle cartelle esattoriali (228/12). "Oggi abbiamo dovuto intraprendere questa azione forte, senza preavviso, perché ci sentiamo presi in giro, dopo mesi di rimandi e promesse mai mantenute - spiega la deputata Corda - chiediamo che vengano concessi gli sgravi a diversi contribuenti che ci hanno conferito delega a rappresentarli in questa sede, così come l'agenzia aveva garantito mesi fa, c'è una disposizione del direttore regionale che impone ai dirigenti di questa agenzia di provvedere immediatamente alla cancellazione del debito di queste persone, in ossequio a ciò che dispone la legge. Oggi vogliamo una risposta chiara e semplice".

12:46Mdp: Rossi, Pisapia chiarisca su sentirsi a casa con il Pd

(ANSA) - ROMA, 24 LUG - "Sarebbe utile qualche chiarimento": è quanto manda a dire a Giuliano Pisapia il governatore della Toscana Enrico Rossi (Mdp), attraverso un post-lettera su facebook. "Caro compagno Giuliano Pisapia, molti compagni - scrive Rossi - mi fanno presente che la tua affermazione che ti senti a casa alla festa del Pd è un po' contraddittoria con la scelta di costruire una forza alternativa al Pd e con la scelta dolorosissima compiuta da molti tuoi sostenitori di abbandonare il Pd per costruire una casa nuova".

Archivio Ultima ora