Rai Italia, “Community-L’altra Italia” dall’11 al 15 gennaio

Pubblicato il 12 gennaio 2016 da redazione

community

ROMA – La programmazione dall’11 al 15 gennaio di “Community-L’altra Italia”, programma di Rai Italia condotto da Alessio Aversa.

Le comunità italiane all’estero: attività, eventi, storie individuali e familiari. I progetti, le ambizioni, i successi, le storie di chi vive fuori dall’Italia e tiene vivo il legame con il Paese di origine. Ogni settimana in studio ospiti di eccellenza dello spettacolo, della cultura, dell’industria italiana nel mondo. E, poi, “Infocommunity”, spazio di servizio dedicato agli italiani all’estero, per rispondere a quesiti su pensioni, tasse, sanità, burocrazia…

E tutti i giorni a Community trova spazio la lingua italiana grazie alla collaborazione con la Società Dante Alighieri. Tutta la settimana il dr. Giordano Meacci.

Lunedì 11 gennaio. Ospiti: Anna Maria Cerioni, responsabile Servizio Restauri della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali; Laura Delli Colli, giornalista e scrittrice; Massimo Moretti, fondatore di Wasp – World’s Advanced Saving Project, il progetto alla base dello sviluppo della Maker Economy.

Storie dal mondo. Dal Cile, Marta Rebora, restauratrice che ha lasciato l’Italia per amore e in Cile è stata subito coinvolta in tanti progetti professionali. Dal Brasile, Luca Sartori, giovane architetto che si è trasferito a San Paolo dove insieme ad altri giovani colleghi ha creato uno studio.

Infocommunity: Romano Benini, consulente del Ministero del Lavoro e docente di Politiche del Lavoro.

Martedì 12 gennaio. Ospiti: Laura Bono, cantante, presenta il suo ultimo singolo, “Segreto”; Maria Cristina Sarò, scrittrice e regista teatrale; in collegamento da Foshan, Cina, Giovanni Lovisetti, avvocato.

Storie dal mondo. Da Boston, la cantante romana, Chiara Civello che ha pubblicato un disco per omaggiare i grandi autori della musica italiana. Da Melbourne, Rosalba Fogliani, nata a Perth da genitori siciliani. Rosalba da ragazza ha vissuto e studiato in Italia, ma, ora è tornata in Australia e ha messo su una scuola, dove si insegna l’italiano agli stranieri e l’inglese agli italiani.

Infocommunity: Giuseppe Campanelli, avvocato.

Mercoledì 13 gennaio. Ospiti: in collegamento da Parigi, Svevo Moltrasio e Federico Iarlori, attori di Ritals, la web serie che racconta la storia di due trentenni italiani emigrati a Parigi; Paola Corti, professoressa presso l’Università di Torino, esperta di storia dell’emigrazione italiana; Marco Pontecorvo, regista.

Storie dal mondo. Da Lione, una panoramica sull’emigrazione italiana in Francia. Da Melbourne, il servizio sul Gaja Project, un’associazione nata per favorire i rapporti tra giovani artisti in campo figurativo. Un’iniziativa sostenuta dalla Presidenza della Repubblica italiana.

Infocommunity: on. Marco Fedi, deputato Pd eletto nella circoscrizione Estero-rip. Africa, Asia, Oceania, Antartide, componente della Commissione Affari Esteri e Comitato permanente sugli Italiani nel Mondo e la Promozione del Sistema Paese della Camera, presidente del Gruppo InterParlamentare di Amicizia Italia – Australia (www.marcofedi.it ).

Giovedì 14 gennaio. Ospiti: Giuseppe Abbagnale, presidente della Federazione Italiana Canottaggio; Cristiano Seganfreddo, direttore generale dell’Associazione Progetto Marzotto; Nicolò Landini, amministratore delegato della start up SCENT, che porta la nano sensoristica dal campo del controllo qualità alimentare e ingegneristico a quello medicale, permettendo di raffinare il protocollo di analisi attuale per i tumori; Antonio Giuliani, attore.

Storie dal mondo. Da Santiago, Chile, Nello Gargiulo, esperto di flussi migratori. Dall’Australia, Greta Nardeschi, organizzatrice di eventi che si è messa in proprio e è approdata a Perth, dopo aver viaggiato in mezzo mondo.

Venerdì 15 gennaio. Ospiti: Roberto Silvestri, critico cinematografico di Pagina99 e Hollywood Party su Radio3; Giuseppe Lapolla, pizzaiolo specializzato in pizza acrobatica.

Storie dal mondo. Da Melbourne, Paco Matteo Licalzi, fotografo siciliano che ha scoperto la sua passione un po’ casualmente, ed altrettanto casualmente è arrivato a Melbourne. Da Santiago del Cile, Manuel Paone, giovane calabrese che ha aperto assieme ai fratelli un ristorante, che ha subito conquistato i gusti della clientela.

Chiude la puntata Paolo Limiti, in collegamento da Milano, con notizie e curiosità su “Piccola e fragile”, brano che regalò un grande successo a Drupi nella calda estate del 1974.

Per contattare la redazione scrivete a: community.italia@rai.it

Programmazione. Rai Italia 1 (Americhe) : New York / Toronto da lunedì a venerdì h17.30; Buenos Aires da lunedì a venerdì h19.30. Rai Italia 2 (Australia – Asia): Pechino/Perth da lunedì a venerdì h14.45, Sydney da lunedì a venerdì h17.45. Rai Italia 3 (Africa): Johannesburg da lunedì a venerdì h16.30.

Ultima ora

09:05Istanbul: cominciato interrogatorio killer Capodanno

(ANSA) - ISTANBUL, 17 GEN - La polizia turca ha cominciato a Istanbul l'interrogatorio di Abdulgadir Masharipov, il sospetto militante dell'Isis accusato dell'attentato di Capodanno nel nightclub 'Reina' della capitale turca che ha causato 39 morti. Lo riferiscono i media turchi. Masharipov e' stato arrestato ieri nel corso di un'operazione di polizia nel quartiere di Esenyurt, alla periferia europea di Istanbul.

09:02Aereo scomparso: interrotte ricerche volo 370

(ANSA) - SYDNEY, 17 GEN - Dopo quasi tre anni di infruttuose ricerche, e' stata interrotta la caccia all'aereo Malaysia Airlines scomparso l'8 marzo 2014 con 239 persone a bordo: lo ha reso noto il Joint Agency Coordination Center in Australia.

08:00India: si fanno selfie sui binari a Delhi, uccisi da treno

NEW DELHI - Due giovani indiani sono stati uccisi da un treno in corsa a New Delhi dopo aver scattato un selfie che volevano inserire in un portfolio da presentare ad un corso di fotografia. Lo riferisce oggi il quotidiano The Times of India. L'incidente e' avvenuto sabato pomeriggio quando i due, insieme ad altri cinque amici, dopo aver affittato una macchina fotografica professionale, si sono recati sui binari della ferrovia a Anand Vihar, nella zona orientale della capitale.

04:38Trump: Wsj, dollaro forte, non possiamo competere con Cina

NEW YORK - Il dollaro e' ''troppo forte'' e lo yuan sta scendendo a picco. Lo afferma Donald Trump in un'intervista al Wall Street Journal, suggerendo che le recenti azioni di Pechino a sostegno della valuta cinese ''sono solo perche' non vogliono farci arrabbiare''. ''Le nostre aziende non possono competere'' con quelle cinesi perche' la nostra valuta e' troppo forte e questo ci sta uccidendo''.

04:31Trump:Wsj, boccia piano tasse repubblicani, troppo complesso

NEW YORK - Donald Trump critica il piano per la revisione della tassazione sulle aziende dei repubblicani, aprendo di fatto un nuovo fronte di scontro con i membri della Camera del suo partito. Trump ritiene le misure proposte ''troppo complicate'' e non in grado di aiutare l'economia. I repubblicani alla Camera propongono di tassare le importazioni esentando allo stesso tempo le esportazioni.

04:26Trump:Nyt,caccia affari in Russia dal 1987,ma senza successo

NEW YORK - Donald Trump ha esplorato la possibilita' di opportunita' d'affari in Russia per anni, dal 1987. E ha presentato le carte per registrare il marchio Trump in Russia nel 1996. Lo riporta il New York Times, sottolineando che i figli del presidente eletto sono stati visti piu' volte a Mosca alla ricerca di joint venture, incontri con esponenti del governo e costruttori. Nel 2013 a visitare Mosca e' stato lo stesso Donald Trump, in occasione della vendita dei diritti per ospitare nel paese Miss Universo.

04:17Istanbul: tutti stranieri i 5 sospetti arrestati col killer

ROMA - Sono tutti stranieri i 5 sospetti - 2 uomini e 3 donne - arrestati ieri sera dall'antiterrorismo turca durante lo stesso blitz che ha portato alla cattura di Abdulkadir Masharipov, accusato di essere il killer che la notte di Capodanno ha ucciso 39 persone al nightclub 'Reina' di Istanbul. Lo riporta la Cnn Turk, secondo cui si tratta di presunti affiliati all'Isis con passaporti di Kirghizistan, Somalia, Egitto e Senegal.

Archivio Ultima ora