Petrolio: Mosca trema. Medvedev, prepararsi al peggio

Pubblicato il 13 gennaio 2016 da redazione

Medvedev, prepararsi al peggio

Medvedev, prepararsi al peggio

MOSCA. – Le lunghe feste di fine anno russe sono finite e l’anno nuovo porta in ‘dono’ al Paese una bella cinghia. Da tirare, ovviamente. I conti pubblici, infatti, rischiano di andare fuori controllo a causa dei prezzi da saldo di gas e petrolio. La previsione del greggio a 50 dollari al barile – media su cui si basa il budget del 2016 – sembra ormai solo un sogno irraggiungibile e il governo è dunque costretto a intervenire.

“Le possibilità dello Stato non sono infinite”, ha messo in guardia il premier Dmitri Medvedev. “Se il prezzo del petrolio cala ancora dobbiamo prepararci al peggio”. Una presa di posizione insolitamente negativa che trova spiegazione nelle parole del ministro delle Finanze Anton Siluanov.

Il bilancio pubblico della Russia è “sostenibile con i prezzi del petrolio a 82 dollari al barile” e dunque “la strategia ora dovrà essere cambiata”, ha detto Siluanov. Che ha poi avvertito: “E’ molto probabile che vi sia un’ulteriore riduzione del prezzo del greggio nel prossimo futuro”.

Di male in peggio, dunque. E quindi largo alle misure di emergenza: da un lato una bella ‘spending review’ – con un taglio secco e immediato del 10% alla spesa di ministeri e dicasteri, ipotesi già considerata “ottimista” da Siluanov – e dall’altro gli ‘stress test’ ordinati dal Cremlino per prepararsi a ogni evenienza.

Ovvero tre scenari: inferno (prezzo del greggio a 25 dollari al barile), purgatorio (35 dollari) e, si fa per dire, paradiso (45 dollari). In quest’ultimo caso, infatti, il piano ‘B’ non sarebbe troppo diverso da quanto già immaginato alla Casa Bianca per reggere alla tempesta perfetta che si è abbattuta sulla Russia – prezzi delle materie prime in picchiata, sanzioni e ora volatilità sui mercati dovuta allo ‘slow-down’ cinese. In caso contrario, meglio prepararsi al peggio, per l’appunto.

Così il presidente in persona, Vladimir Putin, si è sentito in dovere di esortare il governo a monitorare con attenzione l’andamento della crisi e di tenersi pronto “a qualsiasi sviluppo”. Non è un caso allora se Medvedev ha evocato lo spettro del 1998, l’anno in cui Mosca si avvitò nella crisi sfociata nel default, anche solo per chiarire quanto le due situazioni siano “assolutamente” imparagonabili. I segnali però non sono buoni.

La povertà in un anno è raddoppiata e nella capitale, durante le feste, si è verificata una crescita notevole di suicidi e di furti che – assicura una fonte di polizia a Interfax – ha tratti in comune con quanto accaduto proprio nella crisi del 1998. Il problema è che non sembra esserci una visione chiara sulla ricetta per affrontare l’inverno dell’economia russa.

Siluanov si è detto contrario a maggiori ipotesi di spesa suggerendo invece una politica di bilancio “frugale”. Peccato che la Banca Centrale lo abbia ‘bacchettato’ poco dopo invitando a spingere col deficit – fino a un indebitamento massimo del 25-30% del Pil – piuttosto che intaccare le riserve nazionali accumulate negli anni del boom del petrolio.

Per fare cassa, poi, si procederà a un sostanzioso piano di privatizzazioni che potrebbe coinvolgere (già nel 2016) pezzi da novanta come Rosneft, il colosso petrolifero di Stato. Ora resta solo da vedere da che parte si schiererà il Cremlino.

(di Mattia Bernardo Bagnoli/ANSA)

Ultima ora

20:53Ue: Boldrini, da Dijsselbloem frase sessista, via pregiudizi

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - Laura Boldrini scrive una lettera al Presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem dopo la recente intervista alla Frankfurter Allgemeine Zeitung: la sua e' una "frase dalla chiara connotazione sessista, occorre superare pregiudizi e stereotipi", afferma la Presidente della Camera. "Signor Presidente, desidero esprimerLe il mio sconcerto per alcune espressioni da Lei utilizzate nell'ambito di una intervista rilasciata alla testata tedesca Frankfurter Allgemeine Zeitung lo scorso 20 marzo e che sono state oggetto di una ferma condanna da parte della quasi totalita' dei gruppi politici in seno alla Assemblea che ho l'onore di presiedere. In particolare, ritengo che la frase 'non puoi spendere tutti i soldi per alcol e donne e poi chiedere aiuto', a Lei attribuita, oltre a potere essere intesa come offensiva verso alcuni Paesi membri dell'Unione, abbia una chiara connotazione sessista. Essa, infatti, considera le donne come una merce, oggetto di un vizio al pari dell'alcol".

20:44Buffon, “Mille partite? Di certo non ne farò altre mille..”

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - "Mille partite sono un altro traguardo, di certo non ce ne saranno altre mille": così il capitano dell'Italia, Gigi Buffon, alla vigilia del match contro l'Albania, aggiungendo di non sapere "se andrò oltre il 2018, ognuno di noi ha degli obiettivi". "Speriamo di giocarci a settembre la qualificazione (contro la Spagna, ndr)- aggiunge in conferenza stampa - rimodulare il calendario potrebbe darci una mano e permetterci di arrivare in condizioni migliori. L'Albania è una Nazionale che ha avuto negli ultimi anni un processo di crescita esponenziale. Ha sempre dato vita a partite equilibrate, collezionando anche importanti risultati". Per Buffon la partita di domani "sarà un test anche per verificare le nostre possibilità. L'ultimo test di sei mesi fa ha fatto capire che la strada è quella giusta. E' bello questo progresso delle ex squadre materasso, perché lascia sempre in bilico il risultato".

20:26Attacco Londra: Francia annulla le gite scolastiche

(ANSA) - PARIGI, 23 MAR - Dopo l'attentato di Londra, i direttori delle scuole francesi hanno ricevuto una circolare che ordina la sospensione di tutte le gite nella capitale britannica, salvo le soste per transito. Anche tenendo conto dei tre studenti francesi rimasti feriti e la preoccupazione delle famiglie di classi in partenza, è stato deciso di annullare tutte le gite dopo la "valutazione del rischio da parte delle autorità britanniche". Circa 4.200 studenti francesi sono a Londra e sono autorizzati a proseguire il viaggio.

20:17Calcio: Ventura “Albania può fare storia,noi la rispettiamo”

(ANSA) - PALERMO, 23 MAR - "Se l'Albania centra il risultato entra nella storia, noi abbiamo grande rispetto dei nostri avversari. Vincere sarebbe importantissimo per noi, lo stesso cercherà di fare Gianni De Biasi. Sicuramente ci saranno albanesi allo stadio, non so quanti saranno, ma saranno tanti. A Genova erano di più. Mi hanno mandato tanti messaggi e mi hanno scritto degli amici: 'stiamo arrivando'". Lo ha detto Giampiero Ventura, alla vigilia di Italia-Albania. "Non penso che la Spagna sia attesa da una partita facile, perché Israele ha perso solo contro di noi", ha sottolineato il ct.

20:14Calcio: Torino, 11 gol in amichevole contro il Pinerolo

(ANSA) - TORINO, 23 MAR - Il Torino dilaga nell'amichevole disputata oggi pomeriggio contro il Pinerolo, formazione che milita nel campionato di Serie D. I granata si sono imposti 11-0 con tripletta di Iago Falque e doppietta di Maxi Lopez. Senza otto calciatori impegnati con le rispettive nazionali, Mihajlovic ha potuto dare spazio alle seconde linee e ai giocatori reduci da infortunio: in campo anche Obi, recuperato dopo l'ennesimo problema muscolare, e Avelar. Spazio anche per l'attaccante argentino Lucas Boyè, autore di una rete: "Sono contento del mio gol - ha spiegato ai microfoni di Torino Channel - queste partite sono importanti per mantenere il ritmo durante la pausa per le Nazionali". Boyè vuole ritagliarsi maggior spazio nell'ultima parte della stagione: "Sono stati mesi importanti in questo Toro, voglio crescere, inoltre mi manca ancora il gol in campionato e quindi voglio aggiungere minuti - conclude -. Spero di fare un'ottima partita se sarò in campo contro l'Udinese, abbiamo ancora una settimana per prepararci".

20:07Calcio: Ventura, contro l’Albania serve una buona Italia

(ANSA) - PALERMO, 23 MAR - "Mi auguro sia una buona Italia, serve una buona Italia. L'Albania, al di là del valore tecnico, è una squadra di livello. Quanto saremo aggressivi, lo dirà il campo". Lo ha detto Giampiero Ventura, in conferenza stampa, alla vigilia di Italia-Albania, a Palermo. "Mi hanno colpito la disponibilità e la voglia di partecipare dei giocatori, mi aspetto un passo avanti rispetto all'ultima partita, anche se questa volta l'avversario è diverso. Tengo molto a questa sfida, so quanto sia importante e difficile per noi", aggiunge.

19:50Consip: istruttoria Antitrust su mega-appalto

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - Istruttoria dell'Antitrust sul mega-appalto Consip per intesa restrittiva della concorrenza. Il Garante ha avviato un procedimento istruttorio nei confronti di Cns, Dussmann Service, Engie Servizi (già Cofely Italia), ManitalIdea, Manutencoop Facility, Romeo Gestioni e Sti, per accertare se tali imprese, anche per il tramite di società dalle stesse controllate, abbiano coordinato le modalità di partecipazione alla gara bandita da Consip per l'affidamento dei servizi di Facility Management destinati agli immobili P.a e alle Università e istituti di ricerca pubblici. Nella giornata di oggi, funzionari dell'Autorità hanno svolto ispezioni nelle sedi delle società interessate, con l'ausilio del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza.

Archivio Ultima ora