Isis: attivisti, almeno 150 decapitati in est Siria

(ANSA) – ROMA, 17 GEN – “Almeno 150 persone sono state decapitate ieri dall’Isis nel massacro di Dayr az Zor, incluse decine di donne e bambini”: lo riferiscono attivisti locali citati dai media curdi. I jihadisti hanno fatto strage “in due sobborghi controllati dal regime siriano a Dayr az Zor, Ayash and Begayliya”. “Li hanno uccisi casa per casa”, continuano gli attivisti. Damasco parla di almeno 300 uccisi, mentre l’Osservatorio siriano per i diritti umani (Ondus) riferisce di 400 persone sequestrate.

Condividi: