Strage Motta Visconti: pm condannare Lissi all’ergastolo

(ANSA) – MILANO, 18 GEN – E’ attesa nel pomeriggio la sentenza per Carlo Lissi, trentaquattrenne accusato di aver ucciso la moglie Maria Cristina Omes e i figli Giulia e Gabriele il 14 giugno 2014 a Motta Visconti. Il pm Giovanni Benelli ha chiesto l’ergastolo. Lissi è a processo con rito abbreviato davanti al gup di Pavia. L’avvocato Domenico Musicco, che assiste la madre della donna uccisa, Giuseppina Redaelli, ha chiesto il massimo della pena oltre a una provvisionale da 500 mila euro.

Condividi: