Calciomercato: Zaza va verso il Wolfsburg, la Premier su Morata

Pubblicato il 18 gennaio 2016 da redazione

simone-zaza

ROMA. – I ‘gioielli’ della Vecchia signora fanno gola a ogni latitudine. Dopo Paul POGBA, che l’estate prossima – salvo sorprese – dovrebbe imboccare la strada che porta a Barcellona, adesso è il turno dello spagnolo Alvaro MORATA, chiuso nella Juventus dal duo Mandzukic-Dybala, le cui prestazioni fanno gola a diversi club d’Europa.

L’embargo della Fifa complica i piani del Real Madrid per riaverlo a fine stagione, come ampiamente previsto dallo staff di Florentino Perez. Secondo il quotidiano britannico The Sun, l’Arsenal potrebbe approfittare della situazione e tentare l’assalto all’attaccante spagnolo, che verrebbe affiancato da Wenger al francese Giroud, nell’attacco dei ‘Gunners’.

Morata e la panchina, da tempo ormai, sono una cosa sola e, di questo passo, il talento spagnolo rischia di perdere anche il posto in Nazionale, a beneficio di qualche collega che invece gioca titolare nella propria squadra di club.

L’altra novità del giorno arriva dalla Germania e riguarda Simone ZAZA, come Morata escluso dalla rosa titolare di Allegri. L’attaccante ex Sassuolo piace al Wolfsburg che in estate negò DRAXLER a Marotta. La squadra della Volkswagen è in piena emergenza, dopo il grave infortunio al piede subito da Bas Dost: il giocatore starà fuori per almeno un paio di mesi e, dopo che il danese BENDTNER ha chiesto di essere ceduto, per l’attacco resta solo Kruse.

L’arrivo di Zaza, anche in prospettiva Champions, sarebbe manna dal cielo per i tedeschi. Secondo la Bild, il Wolfsburg si è già mosso, chiedendo il giocatore in prestito per sei mesi. Da un giovane attaccante all’altro.

L’ex milanista Alexandre PATO, già considerato a un passo dal Liverpool, potrebbe invece finire al Chelsea. Se ne saprà di più a breve. Il suo ritorno in Europa, ma Oltremanica, sembra una pura formalità. Capitolo Roma: il club giallorosso sta per cedere il portiere LOBONT, giunto nella Capitale sette anni fa, al Frosinone. Intanto, Sabatini ha incassato un secco no (l’ennesimo) per il difensore brasiliano JUAN JESUS.

L’affare EL SHAARAWY sembra ormai in dirittura d’arrivo: il ‘Faraone’ è in arrivo dal Monaco, via Milan. Anche lui, come Immobile tornato al Torino, è in cerca del minutaggio necessario per garantirsi la partecipazione all’Europeo in Francia con la maglia dell’Italia. GUARIN è sempre sul piede di partenza: la Cina lo aspetta.

Altre nuove da Palermo, piazza in continua ebollizione, dove da oggi la squadra viene presa in consegna dall’ennesimo allenatore Guillermo Barros Schelotto. Zamparini, intanto, ha tirato fuori l’asso dalla manica: è Pedrag MIJATOVIC, ex attaccante del Real Madrid e della Fiorentina, l’uomo che decise la finale di Champions nell’Amsterdam arena contro la Juventus nel 1998.

Mijatovic, che è stato anche dg del Real Madrid, è atteso in Sicilia per firmare un contratto di consulente tecnico del presidente. In futuro Zamparini potrebbe anche affidargli le chiavi del club rosanero.

CERCI è stato intercettato a Genova mentre cercava casa: nel suo futuro c’è il Genoa. L’Atalanta ha ingaggiato Berat DJIMSITI, 24enne albanese, cresciuto nelle giovanili dello Zurigo. Tornando Oltremanica, clamoroso all’Old Trafford: il Manchester United ha nel mirino il centrocampista del Real Madrid, Toni KROOS, che ritroverebbe Bastian SCHWEINSTEIGER, con cui ha giocato nel Bayern Monaco e vinto la Coppa del mondo in Brasile, con la maglia della Germania. Lo Swansea, infine, ha ufficializzato l’arrivo del nuovo allenatore Francesco Guidolin, che ha firmato fino al 2017.

Ultima ora

13:39Bangladesh: ciclone Mora, cinque morti e 20 feriti

(ANSA) - DACCA, 30 AMG - E' di cinque morti ed una ventina di feriti il primo bilancio del passaggio oggi sul Bangladesh del ciclone Mora. Lo riferisce il quotidiano The Daily Star di Dacca. Queste prime vittime, hanno segnalato le autorità locali, sono state provocate nei distretti di Chittagong e Cox's Bazar dalla caduta di alberi sulle case e da un infarto. In una conferenza stampa, il Dipartimento di meteorologia del Bangladesh ha reso noto che il ciclone, che sta perdendo forza trasformandosi in una depressione tropicale, si dirige verso Tripura ed altre località del nord-est bengalese.

13:39Terremoto: primo ok dal Pe su ricostruzione con 95% fondi Ue

(ANSA) - BRUXELLES, 30 MAG - La commissione sviluppo regionale del Parlamento europeo ha approvato all'unanimità l'accordo provvisorio raggiunto lo scorso 24 maggio tra Eurocamera e Consiglio che prevede il cofinanziamento per la ricostruzione sino al 95% dei territori del Centro Italia distrutti dal terremoto. Lo rende noto la delegazione 5 stelle del Parlamento europeo sottolineando che "si tratta di circa 1 miliardo di euro". "Abbiamo votato a favore - spiega l'eurodeputata Rosa D'Amato, membro della commissione sviluppo regionale - ma è un chiaro compromesso al ribasso e un perfetto esempio di come non funzionano le istituzioni europee. Il risultato è una solidarietà solo di facciata". La proposta del Movimento 5 Stelle era il cofinanziamento al 100% e senza nessun tetto ma alcuni Stati dell'Ue avevano spinto per introdurre una quota di cofinanziamento nazionale.

13:36Danimarca: Sirenetta di Copenaghen dipinta di rosso

(ANSA) - COPENAGHEN, 30 MAG - La Sirenetta di Copenaghen, che dal 1913 dà il benvenuto nel porto della capitale danese, e' stata dipinta di rosso da sconosciuti in quello che potrebbe essere - secondo i media locali - un gesto di protesta contro l'annuale strage delle balene pilota nel Paese. Di fronte alla statua, realizzata dallo scultore Edvard Eriksen in onore dello scrittore e poeta danese Hans Christian Andersen, la polizia ha trovato la scritta in inglese la 'Danimarca difenda le balene delle isole Faeröer'. Il messaggio sarebbe riferito alla caccia alle balene pilota nelle acque delle isole dell'Atlantico del Nord durante i mesi estivi da parte degli abitanti delle Faeröer, una pratica iniziata alla fine del 16mo secolo che ogni anno costa la vita a circa 800 balene.

13:31Calcio: Zidane, Dybala pericolo n.1

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Le finali di Champions non hanno favorite: la cosa più difficile è arrivare fino in fondo, poi le possibilità di alzare la Coppa sono 50 e 50": lo ha detto Zinedine Zidane, nella conferenza del media day Real per la finale di Champions. "Dybala pericolo numero uno? Si', direi che e' lui - ha aggiunto il tecnico dei madridisti - ma anche gli altri sono forti, penso a Higuain, Alves...La Juve è una squadra tosta, ma noi cercheremo di farle male. La gente può dire quel che vuole, su Bale e Isco io non mi faccio condizionare", aggiunge Zidane. "Bale dovrebbe dirmi che vuole giocare questa finale dopo l'infortunio? No, lui non deve dirmi nulla - ha risposto il tecnico merengue alle insistenti domande dei media spagnoli - I due sono pronti, e io decidero'. Ma d'altra parte hanno fatto sedici partite insieme quest'anno, chi lo dice che sono in ballottaggio per una maglia?...".

13:24Calcio: Zidane, con Juve finale speciale

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Alla Juve ho fatto cinque anni, ma ora sono l'allenatore del Real Madrid: sarà una finale speciale, spero sia anche bella". Lo dice Zinedine Zidane, in vista della finale Champions di Cardiff. "Io ho il Dna del Real Madrid, qui mi sento a casa: quando sono arrivato mi sono sentito ben accolto, sarò sempre tifoso del Real".

13:22Calcio: stadio Roma, Frongia replica a Pallotta

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Lo stadio della Roma? Stiamo andando avanti per la nostra strada ben delineata dalla memoria di giunta dell'assessore Montuori qualche settimana fa. Entro la metà del prossimo mese ci saranno rilevanti novità in termini di atti depositati in Giunta in assemblea capitolina". Così l'assessore allo Sport del Comune di Roma, Daniele Frongia, a margine dei premi Ussi-Roma al circolo Canottieri Aniene. Replicando a chi gli chiede dell'ultimatum del presidente della Roma, James Pallotta, che ha fissato al 2020 la data limite per la realizzazione del nuovo impianto, altrimenti la Roma cambierà proprietario, Frongia si è limitato a dire: "Noi andiamo avanti per la nostra strada, seguiamo gli accordi presi anche col proponente".

13:05Berlusconi, verso legge condivisa per votare

(ANSA) - ROMA, 30 MAG - "Mi sembra che si stia andando verso una legge elettorale condivisa, come io ho sempre auspicato, e verso un sistema proporzionale che è un sistema di giustizia". Lo ha detto Silvio Berlusconi a margine della consegna del premio Rosa Camuna in Regione Lombardia. Secondo il leader di FI, "in un Paese che ha tre poli non si può applicare il maggioritario per evidenti ragioni". Quindi, ha concluso Berlusconi, "credo che sia la cosa giusta, in Germania funziona da oltre 70 anni".

Archivio Ultima ora