Calciomercato: Zaza va verso il Wolfsburg, la Premier su Morata

simone-zaza

ROMA. – I ‘gioielli’ della Vecchia signora fanno gola a ogni latitudine. Dopo Paul POGBA, che l’estate prossima – salvo sorprese – dovrebbe imboccare la strada che porta a Barcellona, adesso è il turno dello spagnolo Alvaro MORATA, chiuso nella Juventus dal duo Mandzukic-Dybala, le cui prestazioni fanno gola a diversi club d’Europa.

L’embargo della Fifa complica i piani del Real Madrid per riaverlo a fine stagione, come ampiamente previsto dallo staff di Florentino Perez. Secondo il quotidiano britannico The Sun, l’Arsenal potrebbe approfittare della situazione e tentare l’assalto all’attaccante spagnolo, che verrebbe affiancato da Wenger al francese Giroud, nell’attacco dei ‘Gunners’.

Morata e la panchina, da tempo ormai, sono una cosa sola e, di questo passo, il talento spagnolo rischia di perdere anche il posto in Nazionale, a beneficio di qualche collega che invece gioca titolare nella propria squadra di club.

L’altra novità del giorno arriva dalla Germania e riguarda Simone ZAZA, come Morata escluso dalla rosa titolare di Allegri. L’attaccante ex Sassuolo piace al Wolfsburg che in estate negò DRAXLER a Marotta. La squadra della Volkswagen è in piena emergenza, dopo il grave infortunio al piede subito da Bas Dost: il giocatore starà fuori per almeno un paio di mesi e, dopo che il danese BENDTNER ha chiesto di essere ceduto, per l’attacco resta solo Kruse.

L’arrivo di Zaza, anche in prospettiva Champions, sarebbe manna dal cielo per i tedeschi. Secondo la Bild, il Wolfsburg si è già mosso, chiedendo il giocatore in prestito per sei mesi. Da un giovane attaccante all’altro.

L’ex milanista Alexandre PATO, già considerato a un passo dal Liverpool, potrebbe invece finire al Chelsea. Se ne saprà di più a breve. Il suo ritorno in Europa, ma Oltremanica, sembra una pura formalità. Capitolo Roma: il club giallorosso sta per cedere il portiere LOBONT, giunto nella Capitale sette anni fa, al Frosinone. Intanto, Sabatini ha incassato un secco no (l’ennesimo) per il difensore brasiliano JUAN JESUS.

L’affare EL SHAARAWY sembra ormai in dirittura d’arrivo: il ‘Faraone’ è in arrivo dal Monaco, via Milan. Anche lui, come Immobile tornato al Torino, è in cerca del minutaggio necessario per garantirsi la partecipazione all’Europeo in Francia con la maglia dell’Italia. GUARIN è sempre sul piede di partenza: la Cina lo aspetta.

Altre nuove da Palermo, piazza in continua ebollizione, dove da oggi la squadra viene presa in consegna dall’ennesimo allenatore Guillermo Barros Schelotto. Zamparini, intanto, ha tirato fuori l’asso dalla manica: è Pedrag MIJATOVIC, ex attaccante del Real Madrid e della Fiorentina, l’uomo che decise la finale di Champions nell’Amsterdam arena contro la Juventus nel 1998.

Mijatovic, che è stato anche dg del Real Madrid, è atteso in Sicilia per firmare un contratto di consulente tecnico del presidente. In futuro Zamparini potrebbe anche affidargli le chiavi del club rosanero.

CERCI è stato intercettato a Genova mentre cercava casa: nel suo futuro c’è il Genoa. L’Atalanta ha ingaggiato Berat DJIMSITI, 24enne albanese, cresciuto nelle giovanili dello Zurigo. Tornando Oltremanica, clamoroso all’Old Trafford: il Manchester United ha nel mirino il centrocampista del Real Madrid, Toni KROOS, che ritroverebbe Bastian SCHWEINSTEIGER, con cui ha giocato nel Bayern Monaco e vinto la Coppa del mondo in Brasile, con la maglia della Germania. Lo Swansea, infine, ha ufficializzato l’arrivo del nuovo allenatore Francesco Guidolin, che ha firmato fino al 2017.

Condividi: