Ispettori del lavoro assenteisti, nuovi atti acquisiti

(ANSA) – RAVENNA, 19 GEN – La Procura di Ravenna ha disposto nuove acquisizioni atti all’ispettorato del Lavoro dopo quelle che lo scorso 10 dicembre erano costate l’arresto al funzionario responsabile dell’ufficio ispezioni e all’addetto dei fascicoli per truffa legata a presunti episodi di assenteismo, corruzione e rivelazione di segreti d’ufficio. I carabinieri del nucleo Investigativo – secondo quanto riportato da alcuni quotidiani locali – ieri mattina hanno preso i due computer in uso agli arrestati e hanno incamerato documenti relativi alle presenze in ufficio di altri colleghi. L’inchiesta vede una decina di ispettori indagati tra i 50 dipendenti della direzione Lavoro ravennate. (ANSA).

Condividi: