Maltempo con freddo e neve, si imbianca l’Italia

Pubblicato il 19 gennaio 2016 da redazione

Forte nevicata in corso a Pescara dove le scuole resteranno chiuse. Una trentina di Comuni dell'Abruzzo già ieri avevano annunciato la chiusura delle scuole come nel Chietino (Lanciano, Guardiagrele e Vasto) e nel Teramano, Atri. Nel Pescarese Città Sant'Angelo e Penne, 18 gennaio 2016. ANSA/ELISABETTA GUIDOBALDI

Forte nevicata in corso a Pescara dove le scuole resteranno chiuse. Una trentina di Comuni dell’Abruzzo già ieri avevano annunciato la chiusura delle scuole come nel Chietino (Lanciano, Guardiagrele e Vasto) e nel Teramano, Atri. Nel Pescarese Città Sant’Angelo e Penne, 18 gennaio 2016. ANSA/ELISABETTA GUIDOBALDI

ROMA. – In Alto Adige la scorsa notte non è stata solo la più fredda di questo inverno, ma addirittura dal 2012. A San Giacomo in val di Vizze la minima è stata di -22 gradi, a Predoi in valle Aurina sono stati registrati -20 e a Riva di Tures -19 gradi. Merano si è svegliata con -8 e Bolzano con -7 gradi. Da domani – informa il meteorologo provinciale Dieter Peterlin su Facebook – le temperature dovrebbero riprendere a salire lentamente

Mentre nella notte la terra ha continuato a tremare (altre 12 scosse) su tutta la regione. La situazione metereologica è peggiorata con le bufere di neve che sono diventate ancora più abbondanti e le temperature sono scese fino a 5 gradi sotto zero. A Campobasso sono caduti 50 centimetri di neve. Si è allungato, rispetto a ieri sera, l’elenco dei comuni dove oggi le scuole sono rimaste chiuse: sono 80 su 136, compresi molti centri a ridosso della costa. Ovunque sono al lavoro mezzi spartineve e si circola con difficoltà su molte strade. Dieci gradi sotto zero a Capracotta

Non accenna a diminuire l’ondata di maltempo che ha investito le Eolie, con temperature che hanno raggiunto i 6 gradi. Dopo le cime di Stromboli e Salina, sono ammantate di neve anche le borgate sommitali di Lipari, Quattropani e Pianoconte.

I venti forti che soffiano da Nord-Ovest, con raffiche fino a 50 chilometri orari, continuano a rendere difficoltosi i collegamenti marittimi tra le sette isole dell’arcipelago e la terra ferma. Questa mattina alle 7,15 è partito da Lipari l’aliscafo della Compagnia delle isole, mentre a Milazzo, dove sono bloccati 400 eoliani, i traghetti e gli aliscafi sono rimasti ormeggiati in porto.

Il maltempo sta creando disagi anche per quanto riguarda l’assistenza sanitaria. Nella notte tra sabato e domenica è dovuto intervenire un elicottero del 118 a Lipari per trasportare d’urgenza a Milazzo una gestante di 35 anni all’ultimo mese di gravidanza che aveva iniziato il travaglio.

Campania, abbondanti nevicate in Alta Irpinia Interventi dei vigili del fuoco per automobilisti in difficoltà. Neve nel Salernitano, chiuse diverse scuole

Anche a Pescara le scuole sono rimaste chiuse per la neve. La decisione è stata comunicata dal Comune. Sulla riviera del capoluogo adriatico è in corso una forte nevicata. Una trentina di Comuni dell’Abruzzo già ieri avevano annunciato la chiusura delle scuole come nel Chietino (Lanciano, Guardiagrele e Vasto) e nel Teramano, Atri. Nel Pescarese Città Sant’Angelo e Penne.

Temperature sotto lo zero termico in numerose località delle Marche, e nevicate la notte scorsa nell’entroterra maceratese, ad Ascoli Piceno, Fermo e a Fabriano. Stamani in quasi tutta la regione splende il sole, solo qualche fiocco di neve è caduto a Pesaro, ma si registrano vari incidenti stradali, senza feriti, a causa del ghiaccio. Ad Appignano i vigili del fuoco hanno dovuto rimettere in carreggiata un autobus che si era intraversato a causa del fondo stradale gelato; un intervento analogo a San Severino Marche, per un autocarro uscito di strada. Problemi per la circolazione stradale anche nel centro di Ascoli Piceno.

Alcuni tir sono rimasti bloccati sulla salita della statale 172 che da Taranto porta a Martina Franca, a ridosso della strada per il bosco Orimini, a causa della presenza di neve e ghiaccio sulla strada. La circolazione è ferma in salita. Interrotti i collegamenti tra il porto di Termoli e le Isole Tremiti

Calabria nella morsa del gelo, -18 su vette Sila La Calabria è stretta nella morsa del gelo con la colonnina che è scesa ulteriormente nelle ultime ore. Il picco del freddo si è raggiunto nella notte sulle vette della Sila con -18 gradi, ma anche nelle principali località della zona si è andati abbondantemente sotto lo zero con i -13 di Camigliatello “saliti? sino a -10 alle 11 di stamani.

Gelo su Valle d’Aosta, -18 gradi a Cervinia, -11 a Courmayeur e -5 nel capoluogo. Domani temperature in rialzo

Ultima ora

00:24Mondiali 2018: Montenegro-Polonia 1-2

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Vittoria esterna delle Polonia che ha battuto 2-1 Montenegro in una partita giocata a Podgorica e valida per il gruppo E delle qualificazioni al Mondiale del 2018. Ha aperto le marcature Lewandowski al 40' per la Polonia, pari di Mugosa al 62'. La rete della vittoria porta la firma di Piszczek all'81'.

00:22Mondiali 2018: Scozia-Slovenia 1-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - La Scozia ha battuto 1-0 la Slovenia in una partita giocata a Glasgow e valida per il gruppo F delle qualificazioni al Mondiale del 2018. La rete è stata segnata da Martin all'88'.

00:13Mondiali 2018: Irlanda del Nord-Norvegia 2-0

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - A Belfast l'Irlanda del Nord ha battuto 2-0 la Norvegia in una partita valida per il gruppo C delle qualificazioni ai mondiali di Russia 2018. Le reti sono state segnate da Ward al 2' e Washington al 32'.

23:28Calcio: Bari-Novara 0-0, pugliesi rallentano ancora

(ANSA) - BARI, 26 MAR - Il Bari, dopo la debacle di Trapani, rallenta ancora la sua marcia verso l'alta classifica pareggiando 0-0 con il Novara al San Nicola. Nonostante il sostegno dei 21mila sugli spalti, Floro Flores e Brienza non sono riusciti a scardinare l'ordinata difesa disposta da Boscaglia. Nella ripresa Floro Flores ha avuto due buone occasioni non concretizzate, mentre il Novara si è difeso con ordine. Nel finale c'è stato lo sterile forcing pugliese, ma l'innesto di Maniero per un attacco a due punte non ha accresciuto il potenziale balistico biancorosso e soprattutto non ha dato i risultati sperati. Il Bari sale a quota 47, mentre il Novara resta in scia con 46 punti.

22:32Ventenne pestato da branco ad Alatri, è morto a Roma

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - E' morto stasera all'Umberto I di Roma il ventenne di Alatri pestato a sangue in piazza nella città in provincia di Frosinone. Lo si è appreso da fonti investigative. Emanuele Morganti non ce l'ha fatta dopo ore di agonia ed un intervento chirurgico. Era stato aggredito due notti fa da un gruppo di persone dopo una lite in un locale nel centro storico del comune frusinate per difendere la fidanzata. Il pm della procura di Frosinone ed i carabinieri stanno interrogando alcuni sospettati.

21:49Marine Le Pen, ‘l’Ue morirà, la gente non la vuole più’

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - "L'Unione europea morirà perche' la gente non la vuole più". Ne è convinta Marine Le Pen, la candidata euroscettica alle presidenziali in Francia. Durante un comizio elettorale a Lille la leader del Front National ha rassicurato i suoi sostenitori che lasciare l'eurozona, come da lei proposto, "non trascinerebbe il Paese nel caos". "E' arrivato il tempo di sconfiggere i 'globalisti'. Il mio è un messaggio di libertà, emancipazione e liberazione", ha aggiunto Le Pen invitando "tutti i patrioti a riunirsi sotto la nostra bandiera".

21:40Atletica: Mondiali cross, il Kenya detta legge

(ANSA) - KAMPALA, 26 MAR - L'infinito dualismo tra Kenya ed Etiopia ha appena scritto un nuovo capitolo della sua storia ai Mondiali di corsa campestre. Oggi a Kampala, in Uganda, 12 sono le medaglie con la bandiera keniana (4 ori, 5 argenti e 3 bronzi), mentre 9 (4 ori, 4 argenti e 1 bronzo) quelle per i colori etiopi. I padroni di casa dell'Uganda festeggiano con tre podi (1 oro e 2 bronzi), poi Turchia, Eritrea e Bahrain si aggiudicano un bronzo a testa. Nella gara senior maschile si conferma il keniano Leonard Kamworor, mentre la connazionale Irene Cheptai vince il titolo fra le donne. Qui succede qualcosa mai verificatosi prima: 6 atlete ai primi 6 posti dell'ordine d'arrivo, tutte con la stessa bandiera, quella del Kenya che per il sesto anno consecutivo si aggiudica l'oro individuale Senior. La campionessa del mondo è Irene Cheptai, la meno pronosticata alla vigilia. Nell'Under 20, l'etiope Letesenbet Gidey ripete il successo femminile di due anni fa, invece l'ugandese Jacop Kiplimo conquista in casa l'oro juniores.

Archivio Ultima ora