Rapporto shock dell’Onu, 19.000 civili morti in Iraq

Pubblicato il 19 gennaio 2016 da redazione

Iraqi men inspect the damage to their house after a mortar attack as Arbain is observed in Karbala, Iraq, 12 December 2014.  EPA/ALAA AL-SHEMAREE

Iraqi men inspect the damage to their house after a mortar attack as Arbain is observed in Karbala, Iraq, 12 December 2014. EPA/ALAA AL-SHEMAREE

BAGHDAD/BEIRUT. – Almeno 19mila civili uccisi, migliaia di donne ridotte in schiavitù, oltre 3 milioni di sfollati di cui un milione di bambini in età scolare: sono queste le cifre “sconcertanti” che danno un’idea del prezzo pagato dalla popolazione irachena in quasi due anni di guerra contro l’Isis, secondo un rapporto reso noto dall’Onu, che punta il dito anche contro le forze governative e le milizie loro alleate.

Il rapporto, realizzato dalla missione di assistenza delle Nazioni Unite per l’Iraq (Unami) e dall’ufficio dell’Alto commissario per i diritti umani (Ohchr), prende in considerazione il periodo che va dal primo gennaio del 2014 al 31 ottobre 2015 e si basa sui racconti di vittime e testimoni.

Ma il numero delle vittime potrebbe essere sottostimato rispetto a quello reale. Inoltre, afferma l’Alto commissario per i diritti umani, Zeid Raad al Hussein, “anche questi dati osceni sulle perdite non riescono a riflettere esattamente quanto terribili siano le sofferenze dei civili in Iraq” perché molti altri “sono morti per il mancato accesso al cibo, all’acqua e alle cure mediche”.

Nei 22 mesi a cui si riferisce il rapporto i civili uccisi risultano essere stati 18.802 e i feriti 36.245. Ma ancora oggi, sottolineano le Nazioni Unite, nonostante le sconfitte subite sul terreno, “il cosiddetto Stato islamico continua a commettere violenze sistematiche e diffuse”. Atti che, “in alcuni casi, sono crimini di guerra, crimini contro l’umanità e forse genocidio”.

Circa 3.500 persone, soprattutto donne e bambini della minoranza Yazidi, sono “attualmente detenute in schiavitù”. A Mosul 800-900 bambini e adolescenti sono stati sottratti alle famiglie per essere sottoposti a corsi di istruzione religiosa e addestramento militare. Mentre testimoni hanno riferito di bambini-soldato uccisi perché fuggivano dai combattimenti nella provincia occidentale di Al Anbar.

L’Onu denuncia inoltre le esecuzioni capitali trasformate in “orribili spettacoli pubblici”, nelle quali i condannati sono stati “decapitati, bruciati vivi, schiacciati con bulldozer, o gettati dall’alto di edifici”.

Ma tra le violenze denunciate vi sono anche rappresaglie compiute da milizie alleate all’esercito di Baghdad, tra le quali formazioni sciite, con uccisioni o sequestri di civili in aree strappate al controllo dell’Isis e sospettati di essere collaborazionisti, in particolare nelle province di Salahuddin e di Diyala.

Il primo ministro Haidar al Abadi, sciita, ha compiuto una visita a Moqdadiya, nella provincia di Diyala, per condannare le violenze perpetrate la settimana scorsa da membri di milizie sciite contro moschee e civili sunniti per vendetta, dopo un doppio attentato dell’Isis che aveva provocato venti morti. Il rapporto dell’Onu, tuttavia, sottolinea che molti civili sono morti anche sotto i bombardamenti delle forze governative.

Numerose anche le fosse comuni scoperte, e non solo in aree già sotto il controllo dello Stato islamico. Nei pressi della città di Bassora, nel Sud del Paese, ne è stata trovata una contenente i resti di 377 persone, compresi bambini e donne, apparentemente uccise durante la sollevazione degli sciiti del 1991, repressa nel sangue da Saddam Hussein.

(Alberto Zanconato/Ansa)

Ultima ora

17:30Siccità: Gentiloni, arrivate richieste stato emergenza

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Il premier Paolo Gentiloni ha informato durante il consiglio dei ministri della richiesta, avanzata da alcune Regioni e in particolare dalla Regione Lazio soprattutto in riferimento a Roma, per la dichiarazione dello stato di emergenza a causa della crisi nel sistema idrico. In proposito, spiega il governo, sono in corso "i tempestivi adempimenti istruttori, previsti dalla legge, da parte della Protezione civile, in esito ai quali, nei prossimi giorni, potranno essere compiute le valutazioni del Governo".

17:26Fassone a Pallotta, su debiti-fatturato Milan meglio di Roma

(ANSA) - MILANO, 28 LUG - "Io non so come Pallotta possa pensare che gli stipendi del Milan un domani possano essere uguali ai ricavi. Tutto il nostro piano prevede che gli stipendi rimangano entro una soglia pari al 50-60% dei ricavi della società. Quest'anno è così". Marco Fassone replica così al n.1 della Roma, sottolineando che "il livello dell'indebitamento del club, e cioè di 120 milioni, rispetto al fatturato del club è straordinariamente migliore percentualmente di quello che ha la Roma che - ha continuato l'ad rossonero nel video sulla pagina Facebook del Milan -, essendo quotata in Borsa, ha un bilancio che è pubblico. Io non mi permetto minimamente di commentarlo ma chiunque può andare a vedere e verificare il livello di indebitamento".

17:09Uomo accoltella clienti supermarket Amburgo, un morto

(ANSA) - AMBURGO, 28 LUG - Un uomo ha accoltellato alcuni clienti di un supermarket di Amburgo: il bilancio è di "un morto e diversi feriti" Lo riferisce la Bild citando la polizia locale. L'aggressore, che ha tentato di darsi alla fuga, è stato arrestato.

16:53Migranti: Viminale, passi avanti con ong, lunedì firma

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Sul codice di condotta delle Ong durante i soccorsi di migranti in mare ci sono stati "passi avanti" e sono state accolte alcune delle richieste delle organizzazioni. Lo ha fatto sapere il Viminale che al termine di una riunione questa mattina durata circa due ore ha indicato lunedì prossimo come data per la firma del documento. Rimangono però ancora delle distanze, come emerge dalle dichiarazioni dei rappresentanti di alcune delle principali sigle, tra cui Medici senza Frontiere, Save the Children, Sea Watch, che hanno chiesto modifiche su alcuni punti. Due i più critici: l'impegno a non effettuare trasbordi delle persone salvate su altre navi e quello ad accettare la presenza di personale di polizia giudiziaria a bordo. Su quest'ultimo in particolare le visioni sono divergenti e le Ong chiedono che la polizia non sia armata. Senza un accordo su questo aspetto "potremo non firmare", dice Sea Watch. Le Ong si dicono comunque fiduciose in un'intesa e sottolineano le aperture manifestate dal Viminale.

16:39Calcio: l’agente di Rodriguez, al Milan è felicissimo

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - "Ricardo si trova molto bene, il Milan è un gruppo unito e questo è importante per lui che è nuovo nel campionato italiano". Lo ha detto a radio Crc Gianluca Di Domenico, procuratore di Ricardo Rodriguez, ieri nel suo debutto in rossonero autore del gol partita al Craiova, nel terzo turno preliminare di Europa League. "Il Milan - ha proseguito l'agente del 24enne difensore - ha cercato Ricardo e lui è felicissimo; lavorerà molto e sono contento che sia in Italia. Anche la sua compagna lo è. Uno come Ricardo, che ha trascorso 5 anni a Wolfsburg, potrebbe restare tutta la vita a Milano. Il calcio italiano è migliorato tantissimo: se si vuole giocare per soldi, si va in Cina; in Italia, invece, mancano solo le infrastrutture e spero che l'Uefa aiuti le società. Il campionato? Sarà molto equilibrato. Napoli e Juve sono compatte, hanno cambiato poco, ma anche Milan e Inter faranno la loro parte. Quando si prendono 10 giocatori nuovi, bisogna creare un'amalgama, spero che il Milan disputi un buon campionato".

16:36F1:Ungheria,Vettel scherza in italiano ‘oggi insalata mista’

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - E' stata un po' un'insalata mista, non so se mi spiego. Oggi è stato un po' altalenante''. Sebastian Vettel gioca con le parole tra l'italiano e l'inglese ma fa capire di essere abbastanza ottimista dopo il venerdì di prove libere in vista del Gran Premio d'Ungheria a Budapest. ''Ho avuto alti e bassi - aggiunge il pilota tedesco della Ferrari ai microfoni di Sky - non è andata troppo male e sembriamo tutti vicini. Dovrebbe essere divertente domani, lavorando più sulle gomme dovremmo andare meglio''. La gara? ''Se ci sarà l'opportunità cercheremo di vincere''. Tutto sommato soddisfatto anche l'altro ferrarista Kimi Raikkonen: ''non è andata male, abbiamo provato diverse cose anche se non abbiamo girato quanto avremmo voluto. La partenza è importante come sempre, ma qui è il momento più semplice per guadagnare posizioni''.

16:31Calcio: Milan “Caro Pallotta, pronti a confronto bilanci”

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - "Caro Pallotta, siamo pronti a un confronto sui bilanci del Milan e della Roma". E' questo il senso immediato della risposta che l' A.d. del Milan, Fassone, dà al presidente della Roma, James Pallotta. "Siamo sbalorditi per lo stile - afferma Fassone in una dichiarazione che tra poco andrà sulla pagina facebook della società rossonera - e per il fatto veramente inusuale che un club attacchi in modo così diretto una consorella. Tra l'altro, quante imprecisioni...".

Archivio Ultima ora